Come moltiplicare all’infinito la Fittonia con pochissimi passaggi

Per quanto riguarda le piante d’appartamento coltivate per il loro fogliame, ce ne sono poche che eguagliano le piante di Fittonia per le loro belle e colorate foglioline.

La propagazione della Fittonia viene eseguita al meglio prelevando talee di fusto e propagandole nell’acqua o nel terreno.

Possono anche essere propagate da seme, ma questo procedimento è più lento e più difficile.

Le piante di Fittonia si propagano facilmente ma richiedono elevata umidità e luce brillante e indiretta per aumentare la percentuale di successo.

Una Fittonia felice avrà un grappolo di foglie verdi sane, venate dappertutto con le sue caratteristiche linee colorate bianche, rosse, gialle o rosa. Vediamo subito insieme come moltiplicare la fittonia con pochi passaggi!

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Quando propagare la Fittonia

Ci sono molte ragioni per prelevare le talee. Potresti voler creare nuove piante o semplicemente rinfoltire la pianta madre.

La primavera è il momento ideale per prelevare le talee e coltivare nuove piante di fittonia.

Sebbene le talee possano essere prelevate durante i mesi più caldi, la primavera e l’inizio dell’estate sono le stagioni più adatte in cui la Fittonia può facilmente creare una nuova crescita rigogliosa.

Preparare le tue talee

Osserva la pianta da cui intendi prelevare talee, stai cercando germogli sani con una crescita abbondante e vigorosa.

Gli steli più lunghi sono preferibili, poiché strapperai le poche foglie inferiori dal taglio.

Con forbici affilate e disinfettate, taglia uno stelo dalla fittonia. Rimuovi le foglie dai 2-3 cm inferiori dello stelo.

Nel caso di talee con molte foglie, rimuovi le foglie in eccesso in modo che rimangano con solo una o due coppie di foglie all’estremità dello stelo. Ciò ridurrà il rischio di un’eccessiva traspirazione che provocherebbe l’avvizzimento della talea.

Propagazione in terreno

Prepara dei piccoli vasi per le tue talee. Una buona opzione è una classica miscela di terreno per piante d’appartamento o una combinazione di 2/3 di torba con 1/3 di perlite.

Inumidisci il terriccio e fai dei piccoli fori profondi circa 1 cm per le tue talee con una matita o uno spiedino.

Inserisci delicatamente ogni talea nel terriccio e fissala attorno alla base dello stelo.
Copri ogni vaso con un sacchetto di plastica per creare un ambiente umido.

Ciò contribuirà a ridurre la perdita d’acqua e l’avvizzimento e migliorerà le possibilità che le tue piante attecchiscano con successo.

Posiziona le talee in un luogo luminoso e caldo, lontano dalla luce solare diretta.
Controlla le tue talee regolarmente per assicurarti che il terreno rimanga leggermente umido.

Se vedi della muffa che si sviluppa sulla superficie del terreno o sulle foglie, lascia la pianta aperta all’aria per ridurre il livello di umidità.

La tua Fittonia svilupperà radici forti e inizierà a produrre nuovo fogliame entro circa 4 settimane.

Come propagare la Fittonia in acqua

La propagazione delle piante di Fittonia in acqua è più o meno uguale in termini di efficacia, rispetto alla loro propagazione nel terreno.

Il vantaggio include la possibilità di vedere crescere le radici la crescita tende ad essere un po’ più lenta.

Prepara le tue talee come descritto sopra. Scegli un contenitore un bicchiere, un barattolo o una bottiglia di vetro.

Riempi il contenitore con acqua e se vivi in una zona con acqua dura, potresti avere più successo usando l’acqua piovana o l’acqua distillata.

La base delle talee deve rimanere sempre immersa. Se il livello dell’acqua inizia a scendere basta rabboccarlo in modo che la base dello stelo sia sempre immersa.

Posiziona le talee in un luogo caldo, con un’illuminazione indiretta. Non è necessario coprire le talee cresciute in acqua poiché l’umidità locale aumenterà a causa dell’evaporazione dell’acqua stagnante.

Se l’acqua diventa torbida o le alghe iniziano a crescere, sostituiscila con acqua fresca. Una volta che ci sono molte nuove radici e una certa crescita del fogliame, puoi rinvasare le talee in vasi separati.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.