Senecio rowleyanus: come moltiplicare il filo di perle

Il filo di perle o Senecio rowleyanus è una delle piante grasse più facili da coltivare e curare.

Si moltiplica facilmente grazie alle sue radici poco profonde e a crescita rapida.

Come se non fosse già una pianta perfetta, in più il senecio rowleyanus ha fiori profumati alla cannella e può crescere all’ombra.

Quindi scopriamo subito insieme come moltiplicare il filo di perle o Senecio rowleyanus!

Attenzione: questa pianta è tossica se ingerita. Indossa i guanti quando lavori con il senecio. È peggio per i cani, quindi non lasciare che il tuo cane mastichi le tue perle!

Prima di iniziare

Il Senecio rowleyanus è meglio moltiplicato per talea. Non solo questo metodo è facile e veloce, ma è anche un modo per utilizzare gli steli che eventualmente hai potato.

Il periodo migliore dell’anno per moltiplicare il filo di perle è la primavera e l’estate.

Questa è la stagione di crescita per la maggior parte delle piante grasse e il momento in cui hanno più energia. Le talee che pianterai dovranno crescere molto, quindi il tempismo è essenziale.

Il metodo di propagazione del senecio filo di perle funziona anche per il Senecio radicans e per la ceropegia woodii. Queste piante possono anche condividere lo stesso vaso.

Prepara le talee

Le tue talee di senecio dovrebbero essere sane e lunghe diversi cm.

Ogni perla contiene parte dell’acqua e dei nutrienti necessari per sostenere la talea mentre cresce.

Pertanto, le tue talee devono avere ciascuna almeno 5-6 perle, senza contare quelle che vengono rimosse nei passaggi successivi.

Taglia gli steli, ovvero quelle che saranno le tue talee, con forbici o cesoie pulite e affilate. Hai bisogno di un taglio netto, quindi non provare a rompere il gambo con le mani.

Lascia che le tue nuove talee si asciughino prima di piantare. Ciò consente all’estremità tagliata di sviluppare una cicatrice che terrà fuori i batteri e preverrà la putrefazione.

Poiché lo stelo del filo di perle è sottile, dovrebbero essere necessarie solo poche ore o un giorno perché si asciughi. Mentre le talee si stanno asciugando, riempi un piccolo vaso con terriccio.

Pianta le talee

Per piantare la talea di senecio rowleyanus, hai tre opzioni:

  • appoggiarla sulla superficie del terreno
  • piantarla nel terreno
  • radicarla in acqua

Il primo metodo è quello di poggiare il taglio in orizzontale sul terriccio. Per ancorarlo davvero, puoi fissarlo con una graffetta. Questo è perfetto se il taglio ha già delle radici.

Col tempo, le radici cresceranno ovunque lo stelo tocchi il terreno umido. Per questo motivo, più lungo è il taglio, più folta sarà la tua nuova succulenta.

La seconda opzione è rimuovere alcune delle perle inferiori e piantare la talea nel terreno.

Poiché lo stelo è fragile e non può essere semplicemente stipato nel terreno, fai prima un buco con una matita.

Le radici cresceranno dai nodi in cui hai rimosso le perle. La pianta risultante all’inizio sarà più strisciante che cespugliosa.

La tua terza opzione è radicare la talea in acqua. Tutto quello che devi fare è togliere le foglie inferiori e infilare quella parte del gambo in un bicchiere d’acqua.

Mantieni il livello dell’acqua finché la talea non ha sviluppato diverse radici bianche. Questo di solito richiede alcune settimane. Stai essenzialmente dando alle radici una crescita più veloce prima di piantarle nel terreno.

Coltiva le tue talee

Qualunque sia il metodo di moltiplicazione scelto per il tuo senecio, il terreno deve essere mantenuto umido.

Se hai radicato le tue talee nell’acqua, questo va fatto dopo averle spostate nel terreno.

Per la perfetta quantità di umidità, utilizzare uno spruzzino. Nebulizza il terreno ogni volta che inizia a seccarsi. Evita di usare un getto d’acqua, che sarà troppo forte e laverà via le talee.

Dai alle tue talee un’illuminazione indiretta e tienile lontane dal sole diretto per evitare scottature. Dovrebbero stare bene a pochi metri da una finestra luminosa.

Le tue talee sono considerate piante mature una volta che le radici sono stabilite e gli steli stanno crescendo attivamente.

A questo punto, puoi passare gradualmente all’irrigazione regolare e ai requisiti di luce del senecio. Puoi anche spostarlo in una fioriera sospesa o in un altro nuovo vaso.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.