Il tuo Pothos sarà sano e folto se segui queste semplici regole per la potatura

Le persone tendono a scegliere le piante di Pothos per decorare le loro case perché sono riconosciute come piante molto facili da coltivare e mantenere.

Mentre queste piante generalmente sono all’altezza della loro reputazione, ci sono alcune cose che dovresti sapere per ottenere il massimo da esse, tipo quando dovresti potare il tuo pothos e come fare per non sbagliare.

Ci sono vari fattori che portano all’esigenza di potare il tuo pothos, la potatura di una pianta d’appartamento Pothos è essenziale non solo per l’aspetto della pianta, ma anche per mantenerla sana e rigogliosa.

Vediamo insieme come potare il pothos passo passo!

Perché dovresti potare il Pothos

Per quanto popolare sia come pianta d’appartamento, il Pothos è considerata una specie vegetale quasi invasiva.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Questa pianta rampicante è incredibile in un vaso sospeso o in una vaso posto sul tavolo o sul pavimento, ma man mano che cresce, gira facilmente intorno a quasi tutto ciò che incontra.

Sebbene questa crescita aggiunga sicuramente al suo fascino, è spesso vista sia come una benedizione che come una maledizione. Se lasciata indisturbata, una pianta d’appartamento di Pothos cresce rigogliosa e si diffonde rapidamente, conferendo alla tua casa o al tuo ufficio un’atmosfera da giungla.

Ecco perché è così importante imparare a potare le piante di Pothos.

La potatura del Pothos è un processo abbastanza semplice, ma ci sono alcuni passaggi che dovresti seguire per assicurarti che sia eseguita correttamente.

Quando potare il Pothos

Una delle prime cose da considerare è quando potare il pothos e quando invece non è necessario farlo.

Per fortuna, il Pothos è considerevolmente più resistente di molte altre piante d’appartamento, ma è comunque meglio potarlo quando sta crescendo attivamente.

La potatura al momento sbagliato può portare a steli spogli e con poche foglie.

È meglio potare il tuo Pothos solo durante il suo periodo di crescita, che in genere va dalla primavera all’inizio dell’autunno. Ciò consente al Pothos di riprendersi rapidamente dallo stress della potatura e di stabilire rapidamente una nuova crescita.

Mantieni compatta la crescita

Con le giuste condizioni di crescita, le piante di Pothos crescono rapidamente e possono diventare piuttosto grandi nel tempo.

Mantenere le dimensioni della pianta in modo che sia adatta al luogo in cui sta crescendo nella tua casa è il motivo principale per la potatura, piuttosto che per la salute della pianta.

La potatura aiuta anche a stimolare una nuova crescita e può aiutare ad infoltire il fogliame se desideri una crescita più cespugliosa per la tua pianta.

Come potare il Pothos

Il processo di potatura inizia con un attento esame della pianta. Individua tutte le foglie e gli steli danneggiati, scoloriti, morti e sofferenti che riesci a trovare.

Questi dovrebbero essere i primi ad essere tagliati prima di potare foglie o steli sani.

Per incoraggiare una nuova crescita e mantenere la salute della tua pianta, è meglio trovare un punto in cui lo stelo sia vigoroso.

Taglia lo stelo appena sotto un nodo fogliare sano. Per chiarire, dovresti lasciare il nodo sulla pianta. Per coloro che non sono sicuri dell’aspetto di un nodo fogliare, è semplicemente una piccola sporgenza sullo stelo dove si formerà una nuova crescita.

Oltre a prenderti cura delle parti malate del tuo Pothos, probabilmente dovrai anche eliminare alcune sezioni troppo cresciute di steli sani. Lo fai in modo simile, ma prima pianifica esattamente come vuoi che appaia la tua pianta quando hai finito.

Dopo che hai un’idea di come vuoi che appaia la tua pianta, inizia a tagliare gli steli, modellando la pianta nella forma che desideri, prima di perfezionare in seguito.

La potatura è il momento ideale per creare talee di Pothos per la propagazione. Il Pothos può essere facilmente propagato nel suolo o nell’acqua. Basta tagliare una sezione del gambo lungo 8-12 cm, con diverse foglie su di esso.

Assicurati che i 4 cm inferiori dello stelo non abbiano foglie e posiziona questa estremità in acqua pulita o in un vaso con terriccio adatto.

Entro poche settimane, le tue talee di Pothos avranno sviluppato radici e potrebbero crescere delle nuove foglie. Senza troppe difficoltà, puoi creare una scorta infinita di Pothos per la tua casa o da regalare agli amici.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.