Se il tuo Pothos ha gli steli lunghi e spogli è per questi 3 motivi

Avevi preso in vivaio la tua bella pianta di Pothos piena di foglie, ma qualcosa è andato storto con il tempo.

I suoi steli adesso appaiono allungati e spogli, le foglie sono poche e tu non sai cosa fare.

Se è questo il tuo caso sei nel posto giusto poiché i motivi in genere si riducono a 3: o sta ricevendo poca luce, o hai innaffiato troppo oppure non sta ricevendo abbastanza nutrienti.

Scopriamo insieme perché il tuo pothos ha gli steli lunghi e spogli e cosa puoi fare per rimediare!

Riceve poca luce

Il primo motivo a cui devi pensare quando vedi il tuo pothos con steli allungati e spogli è che sta ricevendo poca luce.

Questo comportamento delle piante viene chiamato volgarmente filatura, nel gergo tecnico è invece eziolatura, ovvero le piante alla ricerca di luce allungano i loro steli.

Osserva la tua pianta e cerca di capire quante ore di sole o di luce indiretta riceve nella posizione attuale.

Considera anche le ore in cui magari sei fuori casa e tieni le finestre o le porte di ferro chiuse, in questo caso non serve a nulla posizionare la pianta in una stanza luminosa se gran parte della giornata porte finestre restano chiuse e quindi la stanza resta buia.

Sposta il pothos dove arrivano effettivamente almeno 4-5 ore di luce al giorno, non è una pianta esigente e può tollerare qualche giorno di buio, ma se l’oscurità diventa una costante, le foglie non reggeranno.

Hai innaffiato troppo

Se hai innaffiato troppo il tuo pothos, anche in questo caso potrebbe avere un aspetto esile e steli spogli con pochissime foglie.

In questo caso, le foglie potrebbero cadere conseguentemente al marciume radicale che è stato causato da annaffiature troppo frequenti.

Il terreno resta troppo umido troppo a lungo anche quando lasci troppa acqua nel sottovaso o nel copri vaso, acqua che poi diventa stagnante e provoca malattie fungine.

Un trucchetto per sapere esattamente quando innaffiare il Pothos e quello di provare il metodo del dito, se non sei sicuro che è il momento giusto inserisci un dito nel terreno e controlla fino a che profondità risulta umido.

Se il terreno è completamente asciutto, allora puoi innaffiare: il Pothos è molto tollerante poiché resiste anche se lasci il terreno secco per qualche giorno in più, quindi è sempre meglio innaffiare meno piuttosto che troppo.

Non riceve abbastanza nutrienti

Questo è uno dei motivi più rari poiché il pothos cresce benissimo anche senza nutrienti aggiuntivi.

Tuttavia, se coltivi la pianta di pothos in un terreno vecchio e quindi completamente privo di sostanze nutritive è probabile che la pianta inizi ad avere un aspetto spoglio e malaticcio.

In questo caso dovrai rinvasare il tuo pothos in un terreno fresco di qualità che abbia una buona componente nutritiva.

Oppure potrai aggiungere del concime liquido per piante verdi all’acqua di annaffiatura 1 volta ogni due mesi per rinvigorire il suo aspetto generale.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.