Come infoltire il Pothos e averlo pieno di foglie?

Il Pothos (Epipremnum aureum) può crescere con bellissime foglie a forma di cuore e avere un aspetto pieno e rigoglioso.

Ma, se non adeguatamente curato, il pothos potrebbe non crescere pieno e cespuglioso.

Invece, la pianta avrà un aspetto rado e spoglio. Quindi, come puoi rendere il tuo pothos più pieno e aiutarlo a crescere?

Se preferisci un aspetto più pieno di foglie, sei nel posto giusto. Vediamo come infoltire il pothos e averlo pieno di foglie!

Pota il pothos nel modo giusto

Gli steli del Pothos che non vengono mai potati tendono a diradarsi gradualmente con una disposizione delle foglie sparsa che dà alla pianta un aspetto esile.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Per aiutare i pothos a crescere più velocemente, taglia qualche stelo quando vedi che stanno crescendo con poche foglie.

Taglia lo stelo 1 cm sopra ogni foglia per consentire ad una nuova ramificazione di crescere da ogni nodo dopo la potatura.

Ripeti il ​​​​processo per ogni stelo sulla pianta in modo da avere gli steli della stessa lunghezza.

I pothos possono tollerare potature pesanti, quindi non aver paura di tagliare la pianta ogni volta che senti il ​​bisogno di aiutarla a crescere più cespugliosa.

Una potatura corretta utilizzando gli strumenti e i metodi giusti stimola la ramificazione che aiuta la pianta a crescere piena, con foglie ancora più grandi.

Inoltre, il modo corretto per potare è tagliare appena sotto i nodi fogliari, le protuberanze scure su ogni stelo.

Applica un fertilizzante bilanciato

I Pothos non richiedono molto fertilizzante, ma quando crescono esili e con gli steli lunghi, prova a correggere la carenza di nutrienti.

Applica un fertilizzante bilanciato, sull’etichetta troverai una sequenza di 3 cifre uguali come ad esempio 20-20-20.

Concima 1 volta al mese per farlo crescere più pieno. Usa un fertilizzante idrosolubile ovvero che si scioglie nell’acqua di annaffiatura.

Questo metodo è particolarmente utile se il tuo pothos è ancora nello stesso vaso in cui è stato inizialmente piantato perché è probabile che i nutrienti siano ormai esauriti.

Fornisci luce sufficiente

Il motivo principale per cui il pothos sviluppa un aspetto rado e con poche foglie è dovuto alla carenza di luce solare.

Le piante che vengono coltivate in luoghi con poca luce si allungheranno verso la fonte di luce, con il risultato che ogni nodo fogliare sarà più distanziato l’uno dall’altro.

Il modo più semplice per rendere la pianta d’appartamento più piena è spostarla in un luogo con luce sufficiente, come vicino ad una finestra.

I pothos amano la luce indiretta moderata, ma quando sono all’aperto possono essere coltivati con un po’ d’ombra. Evita di esporre i pothos alla luce solare diretta poiché ciò può far appassire e arricciare le foglie.

Se stai coltivando i tuoi pothos in casa e non puoi spostarli in un’area meglio illuminata, potresti dover prendere in considerazione l’uso di soluzioni di illuminazione artificiali come le lampadine a LED.

Pianta più pothos insieme

I pothos hanno piccoli sistemi di radici, quindi se la pianta è giovane puoi piantare più piantine insieme.

Pianta fino a 3 piante di pothos insieme nello stesso vaso per un aspetto più pieno e con più foglie di quello che otterresti dalla coltivazione di una singola pianta.

Puoi persino coltivare diversi tipi di pothos nello stesso vaso purché il vaso sia spazioso.

Fornisci la giusta quantità d’acqua

Sebbene i Pothos non abbiano bisogno di molta acqua per prosperare, non innaffiare per niente la tua pianta non aiuterà certamente a incoraggiare la nuova crescita delle foglie.

Annaffiature inadeguate porteranno all’avvizzimento, alle foglie che ingialliscono e alla crescita stentata.

Per aiutare i pothos a crescere più velocemente, procedi come segue:

  • Lascia asciugare il terreno tra le annaffiature
  • Innaffia il tuo pothos ogni 1-2 settimane o più spesso se esposto alla luce solare intensa
  • Fornisci un drenaggio sufficiente nel vaso per consentire all’acqua in eccesso di defluire facilmente
  • Per evitare l’eccessiva irrigazione, ti consiglio anche di controllare se c’è dell’acqua stagnante nel coprivaso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.