Come proteggere le tue piante in vaso dal freddo dell’inverno

Inverno, temperature basse e maltempo. Tutti eventi che fanno parte del normale ciclo delle stagioni.

Ma queste cose possono avere ripercussioni sulle vostre piante in vaso?

Assolutamente sì!

Come tutti gli esseri viventi le piante sono sensibili ai cambiamenti del clima e delle condizioni ambientali.

Con il freddo, se non si prendono le giuste precauzioni, le piante possono entrare in sofferenza e appassire.

Quali sono i modi per proteggerle? Scopriamolo insieme!

Attenzione: se avete dubbi o domande, potete rivolgervi al vostro fioraio o giardiniere di fiducia.

Conoscete le vostre piante

Innanzitutto, è fondamentale che conosciate le caratteristiche delle vostre piante.

Alcune, come l’agrifoglio o il ciclamino, non risentono particolarmente del clima freddo che, anzi, è adatto alla loro fioritura.

Altre, come la maggior parte delle piante in vaso, possono invece deperire se non vengono correttamente protette.

Importante è conoscere le peculiarità delle vostre piante e agire di conseguenza.

Portatele in casa

Il metodo più semplice per proteggere le vostre piante in vaso dal freddo è quello di entrarle in casa.

Si tratta di un metodo semplice e veloce che potete adoperare con quelle piante che soffrono le temperature basse, come ad esempio le piantine grasse.

Anche altre piante, come i ciclamini, le camelie e le azalee, pur non soffrendo particolarmente il freddo, possono essere tenute in casa in inverno.

N.B: quando entrate una pianta in casa, collocatela in un posto che si adatti alle sue specifiche esigenze.

Proteggete la chioma

Se non volete o non potete portare la vostra pianta all’interno, potete tranquillamente lasciarla in giardino o sul balcone, a patto che la proteggiate adeguatamente.

Un rimedio contro il freddo è dato dai teli protettivi che possono essere poggiati sulla chioma delle vostre piante.

Questi teli possono essere in vari materiali e avere forme diverse, l’importante è che siano fatti in tessuto traspirante così da permettere alla vostra pianta di respirare.

In particolare, questi teli vanno utilizzati soprattutto di notte, quando le temperature scendono.

Se le temperature sono particolarmente rigide, utilizzate teli in nylon.

Coprite i vasi

Per proteggere adeguatamente una pianta dal freddo dell’inverno, dovete anche utilizzare delle coperture per i vasi.

I vasi in terracotta, infatti, non sempre riescono a mantenere la pianta al caldo.

L’ideale è utilizzare un sacco in iuta in cui collocare il vaso.

In alternativa, potete circondare il vaso con uno strato di plastica a bolle e poi mettergli intorno un telo in iuta o nylon.

Utilizzate la pacciamatura

Una delle parti più delicate della vostra pianta è costituita dalle radici.

Se le radici hanno freddo o gelano, è molto probabile che la vostra pianta entri in sofferenza e cominci a seccare.

Per proteggere le radici non c’è niente di meglio della pacciamatura.

La pacciamatura consiste nel coprire la parte di terreno corrispondente alla proiezione della chioma della pianta.

Questa copertura viene fatta mettendo sul terreno un telo traspirante e coprendolo con materiale naturale: paglia, fieno, foglie secche, corteccia.

Normalmente si utilizza per le piante messe a dimora nel terreno del giardino, ma nulla vieta di utilizzare la pacciamatura anche per le piante in vaso, in particolare per quelle di grandi dimensioni.

Sollevatele dal pavimento

Con l’abbassamento delle temperature, spesso le superfici dei vostri balconi o terrazze diventano freddissime.

Non ci credete? Vi basterà toccare il pavimento durante una giornata invernale per rendervi conto di quanto sia freddo.

Per proteggere la pianta, potete sollevarla rispetto alla superficie con l’utilizzo di qualche tavoletta in legno o polistirolo.

N.B: fate attenzione a non ostruire il foro di drenaggio sul fondo del vaso.

Serre da balcone

Un metodo molto efficace per proteggere le piante nei mesi invernali, consiste nel metterle dentro le cosiddette serre da balcone

Si tratta di serre in miniatura, in varie dimensioni, che possono accogliere varie piantine, proteggendole dalle basse temperature e dalle intemperie.

Potete trovarle in commercio in diversi modelli e grandezze.

In alternativa, potete creare delle serre fai da te, utilizzando film plastico in polietilene e tenendolo su con dei paletti in modo da formare delle cupole protettive.

Attenzione: in tal caso non dimenticate di forare la pellicola per garantire la traspirazione ed evitate che questa aderisca alla chioma delle vostre piante.

Gianluca Grimaldi
Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".