Come tenere il Pothos sano anche in Bagno?

Il pothos si sa, è come il nero, sta bene su tutto: mensole, davanzali, librerie o scrivanie, ma hai mai pensato di posizionarlo.. in bagno?

Potrebbe sembrare una banalità ma il bagno è una zona della casa che può risultare benefica per il pothos ma anche per le piante di ogni tipo.

In più, il pothos da un tocco di colore ad una stanza della casa che in genere non viene valorizzata come le altre.

Ma vediamo insieme come tenere sano il pothos anche in bagno!

Il beneficio dell’umidità

Il bagno è quella stanza della casa a cui in genere non pensi quando devi posizionare le tue piante.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Ma se ti dicessi che ci sono dei benefici che le tue piante possono trarre da questa stanza? In primis, l’umidità.

Con i vapori di una doccia calda le piante di pothos posizionate in bagno possono beneficiare di un ambiente quasi costantemente umido.

Soprattutto in inverno non facciamo attenzione al clima secco che si viene a creare in casa quando accendiamo i caloriferi o termosifoni.

In un ambiente secco le piante soffrono mentre il bagno resta umido anche in inverno.

Non trascurare la luce

Se è vero che il pothos può beneficiare dell’ambiente del bagno per alcuni fattori, non devi trascurare un fattore importante: la luce.

Spesso il bagno è la stanza che ha finestre più piccole rispetto al resto della casa e di conseguenza la luce che arriva alla pianta di pothos è più scarsa.

Nel caso di finestre piccole, posiziona la pianta più vicina possibile alla fonte di luce.

Evita di posizionare la pianta in un bagno completamente privo di finestre: anche se il pothos è famoso per la tolleranza ad ambienti poco illuminati è sempre meglio fornire un minimo di luce.

Tienilo lontano da correnti d’aria

In bagno spesso si aprono le finestre e anche se un po’ di flusso d’aria può essere d’aiuto alla pianta perché evita la formazione di muffe, in alcuni casi non è proprio benefico.

Quando in inverno apri la finestra in bagno e le temperature esterne sono molto basse rispetto alla temperatura di casa tua, la corrente d’aria gelida potrebbe essere nociva per la pianta.

Posiziona il pothos sì, vicino la finestra ma fai in modo che il flusso d’aria non sia diretto proprio alla pianta.

Innaffia quanto basta

Se l’ambiente del bagno è molto umido il terreno in cui coltivi il pothos si asciuga più lentamente.

Da ciò deriva il fatto che potrai innaffiare meno frequentemente il pothos.

Fai sempre il test del dito indice per valutare se è il caso di innaffiare o aspettare qualche altro giorno.

Nel caso del pothos è sempre meglio temporeggiare piuttosto che innaffiare quando non è necessario.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.