Ambienti bui? 5+1 piante grasse che stanno bene con poca luce

Non tutti hanno case nelle cui stanze c’è sempre molta luce. A volte, alcune stanze della nostra casa possono essere buie o scure, apparentemente non adatte ad ospitare delle piante.

In realtà, questo non è sempre vero. Non tutte le piante hanno bisogno di tantissima luce per sopravvivere e crescere, soprattutto se si tratta di piante grasse o succulente.

Queste, infatti, sono famose per essere particolarmente resistenti e non tutti sanno che alcune riescono a vivere anche in ambienti con poca luce o addirittura bui.

Curiosi di sapere quali sono queste piante grasse? Scopriamolo insieme.

Mammillaria

Un genere di piante simili a piccoli cactus, spesso caratterizzati anche da piccoli fiori colorati: la mammillaria.

Pur richiedendo un po’ più di acqua rispetto alle altre piante grasse (in primavera e in estate va innaffiata circa una volta la settimana), la mammillaria è molto resistente e ha una vita molto lunga.

Pur preferendo il sole, questa pianta vive anche se collocata in un punto buio della casa, senza creare troppi problemi.

N.B: se la pianta inizia a mostrare segni di sofferenza, ad esempio assumendo un aspetto più secco, mettetela immediatamente al sole per farle recuperare un po’ di forze.

Sansevieria

Detta anche lingua di suocera, sia per la sua forma sia perché “impossibile” da uccidere: è la sansevieria.

Questa pianta ha la fama di essere quasi immortale. Sicuramente cresce bene in un ambiente dove c’è molta luce.

Se, però, avete stanze non proprio luminosissime, non temete: potete tenere lì la pianta e questa sopravvivrà senza problemi.

Quando le foglie appaiono raggrinzite, significa probabilmente che è stata bagnata troppo poco: provate a innaffiare aumentando leggermente le quantità d’acqua.

Frailea

Appartenente alla famiglia delle Cactaceae, la frailea è una pianta grassa dalla forma arrotondata e di piccole dimensioni.

Celebre per le sue spine, questa pianta ha bisogno davvero di cure minime. Così come la mammilaria, preferisce ambienti luminosi, ma nulla vieta di tenerla in un luogo più buio.

N.B: a volte, quando riceve poca luce, tende a ridursi nelle dimensioni: basterà metterlo per un periodo al sole per fargli recuperare vigore.

Sedum Morganianum

Può stare al sole, alla mezz’ombra e… all’ombra! Si tratta del sedum morganianum.

Le sue fronde la rendono simile a una pianta dalle foglie cadenti, come l’edera, ma con tutti i vantaggi delle piante grasse.

Tenetela in vasi sospesi per un meraviglioso effetto estetico e attenzione a non innaffiare troppo o potreste far marcire le radici.

N.B: la pianta perde le foglie? Potrebbe essere colpa di innaffiature troppo scarse o di spifferi.

Per risolvere, provate a innaffiare la pianta con maggior frequenza e assicuratevi che non sia esposta a spifferi o folate di vento.

Zamioculcas zamilifolia

Una pianta succulenta anomala, in quanto le foglie non sembrano affatto quelle di una pianta grassa: è la zamioculcas zamilifolia, detta anche gemma di Zanzibar.

Questa meravigliosa pianta può stare alla luce ma anche in un luogo non troppo luminoso e va innaffiata davvero pochissimo, giusto quanto basta per mantenere il terriccio umido.

Va tenuta in appartamento e predilige una temperatura compresa tra i 18 e i 25 °C.

Un segreto per averla sempre rigogliosa? Concimatela con un fertilizzante ricco di potassio e povero di azoto.

Dorstenia Foetida

Una pianta succulenta dalle piccole dimensioni e molto resistente, adatta ad ambienti come lo studio o l’ingresso, che non ricevono molta luce: è la dorstenia foetida.

Il terriccio non deve essere mai secco, ma le innaffiature non devono essere mai tali da formare ristagni d’acqua.

Tenetela a una temperatura mai inferiore ai 10 °C, altrimenti potrebbe entrare in uno stato di sofferenza e appassire.

Se sta marcendo, provate a rinvasarla: a volte, farla asciugare un po’ al sole e metterla in un terriccio asciutto può far riprendere questa pianta

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".