Che problema hanno le foglie della mia Sansevieria?

Se ti prendi cura della tua sansevieria, questa pianta si prenderà cura di te: tra i vantaggi di questa pianta, c’è il rilascio di ossigeno e la purificazione dell’aria.

La varietà Sansevieria Laurentii è una delle più comuni ed è una bellissima pianta da tenere in casa.

Ma come comportarsi quando inizia a presentare qualche problema? Di solito anche le sue foglie ci avvertono che c’è qualcosa che non va.

Sicuramente ti sarà capitato di osservare la tua pianta e pensare: che problema hanno le foglie della mia Sansevieria?

Qui troverai i problemi più comuni legati alle anomalie delle foglie, in modo da comprendere l’origine del problema.

Punte marroni e secche

Un problema che possono avere le foglie di Sansevieria sono le punte maroni e secche.

Se noti punte secche e marroni sulla tua pianta, è molto probabile che sia causato da annaffiature poco frequenti.

Anche se la cosiddetta lingua di suocera può sopportare lunghi periodi di siccità, trae comunque beneficio da annaffiature regolari.

Macchie o foglie mollicce e marroni

Un altro problema delle foglie di Sansevieria sono le foglie mollicce o foglie con macchie marroni.

Questo è molto probabilmente il risultato di un’annaffiatura eccessiva che ha forse causato il marciume delle radici.

Assicurati di innaffiare la tua pianta solo quando il terreno è asciutto: una volta ogni dieci giorni o due settimane dovrebbe andare bene.

Se credi di aver innaffiato troppo, potresti dover rimuovere la pianta dal vaso e osservare il terreno e le radici.

Se c’è molta umidità e le radici sono marroni e mollicce, sei di fronte al marciume delle radici.

Puoi considerare di salvare le foglie sane rimaste propagando la tua Sansevieria per ottenere nuove piante.

Le foglie non crescono

Un altro problema che puoi avere con le foglie di Sansevieria è notare che le foglie non crescono.

Non preoccuparti, le piante di Sansevieria sono molto lente nella crescita, specialmente se le tieni in un posto poco illuminato.

Se vuoi vederla crescere un po’ più velocemente, spostala in un luogo più luminoso, come vicino ad una finestra.

Altrimenti, sii paziente. La tua pianta crescerà principalmente in primavera e in estate e puoi concimarla durante questo periodo dell’anno per stimolare la crescita.

Crepe nelle foglie

Un problema comune con le foglie di Sansevieria è notare delle crepe nelle foglie.

Se la tua pianta ha delle crepe nelle foglie, non preoccuparti. Questo è un fenomeno naturale e non c’è molto da fare al riguardo.

Cerca comunque di dare annaffiature regolari alla tua pianta.

Come prevenire i problemi della sansevieria

Di seguito sono riportati semplici suggerimenti per continuare a prendersi cura e godere dei numerosi benefici della tua Sansevieria nel tempo.

  • Potatura: se la tua pianta ha alcune foglie danneggiate che vorresti rimuovere, usa una lama affilata e pulita, taglia semplicemente le foglie che desideri rimuovere alla base, il più vicino possibile al terreno.
  • Pulizia: prendi ogni foglia tra due panni di tessuto morbido e pulisci tutta la foglia per eliminare lo strato di polvere.
  • Rinvaso: le piante d’appartamento crescono molto più lentamente di quanto farebbero in natura. A seconda delle dimensioni della tua pianta è indicato rinvasare ogni 2-3 anni per dare nutrienti freschi e incoraggiare una nuova crescita. Quando rinvasare? La sansevieria ha radici molto forti e spesse che inizieranno a deformare il vaso, questo è il momento di rinvasare.
  • Dimensioni del vaso: se vuoi che la tua pianta diventi più alta, trova un vaso di qualche cm di diametro più grande del vaso attuale. Se vuoi che la tua pianta rimanga alla stessa altezza, puoi riutilizzare lo stesso vaso e cambiare semplicemente il terreno. In quest’ultimo caso, potresti dover separare alcuni degli steli della tua pianta, poiché se è cresciuta molto non ci sarà più spazio.
  • Rinnova il terreno: stendi il giornale sul pavimento, rimuovi la pianta dal vaso e scrolla via il più possibile il vecchio terriccio in modo da avere radici pulite. Posiziona la pianta al centro del vaso, aggiungi nuovo terriccio e premi per posizionare la pianta. Innaffia bene il terreno e metti la pianta in una zona luminosa. La tua pianta impiegherà 2-4 settimane per adattarsi alla sua nuova casa.
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.