Che differenza c’è tra le Piante comprate in vivaio e quelle del supermercato?

Vivaio o supermercato? Quando scegli le piante da portare a casa le opzioni che hai sono più o meno queste due.

Ma ti sei mai chiesto che differenza passa tra le piante prese in vivaio e quelle del supermercato?

Di certo non è da condannare l’una a discapito dell’altra ma sapere cosa si sta comprando, in quale stato e da quale ambiente può rendere il tuo acquisto più consapevole.

Vediamo allora che differenza c’è tra le piante del vivaio e quelle del supermercato sotto casa!

Piante da supermercato

A tutti è capitato almeno una volta di andare a fare la spesa al supermercato sotto casa e di trovare il reparto piante e fiori.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Magari dopo aver messo nel carrello un pacco di pasta e un pezzo di pane, vedi un’orchidea troppo carina da lasciare sullo scaffale e così la porti a casa insieme alla spesa.

Vantaggi

Ma quali sono i vantaggi di portare a casa piante del tuo supermercato in zona?

Sicuramente l’accessibilità: hai immediatamente a disposizione una piantina che è proprio perfetta per la mensola vuota che hai a casa.

In più, spesso queste piante si trovano a prezzi molto convenienti e alcune catene riservano addirittura una pagina del volantino delle offerte alle piante d’appartamento.

Quindi: prezzi bassi, disponibilità immediata e inoltre spesso vengono vendute già con il loro coprivaso di ceramica colorata compreso nel prezzo, insomma un paradiso, no?

Non sempre conviene però, vediamo perché e quali sono invece gli svantaggi.

Svantaggi

Non è tutto oro quello che luccica e spesso le piante da supermercato devono essere scelte con cura.

Ovviamente è probabile che sia comunque il vivaio in zona che rifornisca i supermercati, ma la differenza è in quei 10/15 giorni (o più) in cui restano sugli scaffali in attesa del prossimo proprietario.

Questo perché avviene che non comprando in un negozio specializzato in piante, spesso vengono lasciate sugli scaffali senza una adeguata cura mentre si aspetta che un cliente la prenda e la porti a casa.

Se non vengono vendute subito, queste piante restano per settimane senza ricevere luce solare e in un ambiente chiuso senza circolo d’aria.

Questi fattori, oltre al fatto che spesso vengono ammassate insieme per questioni di spazio, potrebbe far sì da portare a casa una pianta già malaticcia e debole.

Come portare a casa una pianta sana

Tuttavia, nonostante gli svantaggi elencati basta saper osservare la pianta prima di portarla a casa.

Controlla se ci sono già foglie gialle: in quel caso la pianta è già indebolita dalla mancanza di luce solare.

Tocca il terreno e controlla che non sia inzuppato d’acqua, immagina una pianta che viene innaffiata tanto per poter resistere fino a quando una persona la compra e la porta a casa ma è su uno scaffale senza luce del sole e senza un po’ d’aria.

La diffusione di funghi e marciumi in questi casi è dietro l’angolo! Quindi assicurati della buona salute della pianta in tutte le sue parti e osserva steli e foglie per evitare che ci siano già parassiti.

Togli subito la pellicola di plastica che funge da incarto quando arrivi a casa, anche se può sembrarti una bella confezione, la pianta soffre.

Piante da vivaio

Le piante prese in vivaio naturalmente ricevono tutta un’altra cura.

In vivaio invece porti a casa una pianta che fino al momento prima del tuo acquisto ha ricevuto tutte le cure di cui aveva bisogno: molta luce solare indiretta, umidità giusta (nelle serre con tante piante si crea un microclima perfetto) e le giuste annaffiature secondo i bisogni.

Tuttavia ti consiglio sempre di osservare la pianta prima di portarla a casa perché non è detto che tutte le piante del vivaio siano in ottimo stato.

Tieni anche presente che il vivaista potrà anche darti preziosi consigli sulla cura e sui bisogni della pianta che porterai a casa.

Dunque, il consiglio è sempre valutare caso per caso, in entrambe le situazioni, se la pianta che stai portando a casa è sana e in che condizioni è stata tenuta fino al tuo arrivo, in questo modo potrai evitare problemi futuri.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.