Di quanta luce ha bisogno la tua Felce?

La felce di Boston (Nephrolepis exaltata) è una specie di felce molto popolare che cresce in molte aree tropicali del mondo.

È comunemente coltivata come pianta d’appartamento, soprattutto perché non ha bisogno di molta luce solare.

Il fogliame di questa felce rimane sempreverde. Le sue fronde verdi cespugliose e con tantissime piccole foglioline crescono erette e tendono a crescere arcuate man mano che diventano più grandi.

Ma vediamo insieme quali sono i requisiti di luce per questa bella pianta d’appartamento e non solo!

Se coltivi la Felce in casa

Le felci di Boston possono essere facilmente coltivate all’interno purché venga prestata la cura adeguata per dare loro le giuste condizioni.

È importante mantenere condizioni di crescita stabili, poiché qualsiasi elemento della loro cura fuori controllo può danneggiare rapidamente la pianta.

Le felci di Boston si comportano meglio con una luce intensa e indiretta. Troppa ombra può provocare fronde sparse che non saranno del loro tipico colore brillante.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

In più, anche troppo sole può bruciare le fronde. Quindi, anche all’interno, assicurati che la luce solare diretta non colpisca la tua pianta.

In genere va bene in un punto luminoso della casa (una stanza esposta ad est o a sud) purché i raggi del sole siano filtrati da una tenda chiara.

Se coltivi la Felce all’esterno

La maggior parte delle felci preferisce una posizione ombreggiata, ma non sono felici in ombra profonda.

Devi sapere che in natura o meglio, nella foresta, cresce sotto grandi alberi che la proteggono dai raggi solari diretti, dunque cresce con una luce screziata.

L’ombra fornita dai rami degli alberi offre le migliori condizioni. Pensa a come crescono nella foresta e prova a trovare condizioni simili nel tuo giardino.

Le felci possono sopportare anche un po’ di luce solare diretta, tuttavia, devi tener conto del fatto che più sole ricevono, più il terreno si asciuga velocemente e più dovranno essere innaffiate.

Segni che sta ricevendo poca luce

Le felci di Boston preferiscono una luce brillante ma indiretta, come abbiamo visto.

Ma anche se può tollerare un posto semi-ombreggiato, cosa succede se l’ombra è troppo profonda per la pianta?

Bene, per quanto una pianta possa tollerare poca luce, è pur sempre una pianta: per crescere ha bisogno di fotosintetizzare attraverso le foglie.

La fotosintesi è essenziale poiché la luce che ricevono le foglie viene trasformata in nutrienti che la pianta utilizza per vivere.

Dunque pochi nutrienti corrispondono ad una crescita stentata e alla perdita di foglie.

Oltre a perdere alcune fronde, la tua felce potrebbe far ingiallire le foglie per la mancanza di luce. Dunque se noti questi segni e sai che non sta ricevendo abbastanza luce, spostala in un punto più luminoso.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.