Perché la Fucsia lascia cadere i suoi fiori?

Ho la fucsia pieni di gemme nuove e boccioli di fiori ma questi cadono ancor prima di sbocciare.

In questo modo la chioma perde la possibilità di essere colorata e rigogliosa e di mettere in mostra tutta la bellezza dei fiori.

Sai che il periodo di fioritura è un periodo particolarmente dispendioso per la pianta? È per questo che bisogna fare attenzione a tutte le esigenze, in modo attento per evitare che i fiori cadano.

Forse c’è qualcosa che inconsapevolmente viene fatta in modo sbagliato. Vediamo insieme quale potrebbe essere e quindi cosa causa la caduta precoce dei fiori della fucsia.

C’è poca luce

La fucsia ha bisogno di una buona dose di luce per sostenere i suoi fiori e questo vuol dire che la sua posizione va curata in modo da potergliela garantire.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Potrebbe essere questo il motivo per cui perde fiori non essendo in condizioni ideali e non riuscendo ad attingere all’energia che le serve per portare a termine la fioritura lascia cadere i boccioli per preservare il fogliame.

Scegli un bel davanzale luminoso se la tieni in casa, magari uno esposto ad est così che possa godere di qualche ora di luce diretta, ma non cocente, di sicuro brillante come quella del mattino.

Hai concimato nel momento sbagliato

Potresti aver scelto il momento sbagliato per concimare la tua fucsia nutrendo il terriccio nei mesi meno utili come quelli invernali, durante i quali la pianta non ha bisogno di chissà cosa e questi nutrienti potrebbero essere andati sprecati, con le innaffiature che lavano il terriccio.

Ricorda che il periodo adatto è quello primaverile con una costanza di almeno una volta al mese con un fertilizzante ricco di potassio. Può andar bene anche uno fai da te realizzato con bucce di banana.

Potresti anche aver utilizzato del fertilizzante in dose eccessiva così da arrecare danno alla pianta. Molti fertilizzanti liquidi se non ben diluiti o se somministrati alla pianta quando il terriccio è ancora secco, potrebbero bruciare le radici e di conseguenza le foglie.

Hai pizzicato gli apici?

Devi mantenere la chioma sempre pulita e rimuovere le parti secche o vecchie così da stimolare una nuova crescita e rendere la pianta più rigogliosa.

Pizzicare gli apici dei rami dopo la fioritura alimenta il numero di gemme che potrebbero nascere nel periodo di fioritura successivo.

Se ci sono molte parti vecchie la crescita potrebbe essere poco stimolata e i fiori faticano a restare sani o sulla chioma, richiedendo alla pianta un bel dispendio di energia.

Hai innaffiato in modo errato

Potresti aver indotto in sofferenza la pianta facendo seccare troppo il terriccio tra un innaffiature e l’altra.

La pianta ne risente, soprattutto durante la fase di fioritura e per preservare l’umidità che ha ancora a disposizione nel corpo centrale lascia cadere i fiori senza portare a termine la fioritura.

Non lasciar passare troppo tempo tra un’innaffiatura e l’altra. Puoi constatare il grado di umidità del terriccio con le dita e innaffiare già quando i primi centimetri di terriccio sono secchi.

Anche se la fucsia si trova in un luogo ombreggiato, il problema non riguarda solo la mancanza di luce ma il fatto che potrebbe essere eccessiva l’umidità del terriccio, non seccando velocemente senza il calore diretto del sole.

In questo caso poni massima attenzione a non indurre la pianta al marciume e quindi provocare la caduta dei fiori.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.