Fucsia o Fuchsia: tutti i consigli per coltivarla

Il genere Fuchsia contiene più di un centinaio di arbusti e alberi, ma le piante di fucsia da giardino sono per lo più ibridi e sono ideali da appendere in vasi sospesi.

Mentre queste piante sono delle perenni nei climi caldi, le fucsie vengono solitamente coltivate come piante annuali in vaso all’aperto dove ci sono inverni freddi.

Vengono poi buttate via (che peccato!) quando arriva il gelo, ma puoi portarle in casa e dare loro la giusta luce per preservarle durante l’inverno e mantenerle per la primavera successiva.

Le fucsie sono adorabili in vaso e se vivi in ​​una zona a clima caldo, puoi anche considerare di farle crescere come arbusti che possono raggiungere un’altezza sorprendente quando vengono piantate in giardino.

Scopriamo insieme tutti i consigli per coltivare la pianta di Fucsia!

Caratteristiche

Troverai qui elencate le caratteristiche della pianta di fucsia, a partire dalle varietà più comuni e più conosciute, fino alle informazioni sulla fioritura.

Varietà

Le cultivar di fucsia più utilizzate per i vasi da giardino si dividono in quelle che hanno abitudini di crescita erette, che sono le migliori per vasi da terra e grandi fioriere e quelle che crescono striscianti, che sono le migliori da appendere nei vasi sospesi.

Esistono molte cultivar diverse e la tua scelta dipende da ciò che preferisci per il colore dei fiori e l’abitudine di crescita. Queste sono alcune idee per il tuo giardino:

  • Fuchsia Swingtime: è una varietà con petali interni bianchi arruffati circondati da sepali esterni rosso vivo.
  • Fuchsia Army Nurse: è una varietà arbustiva eretta con petali di fiori viola circondati da sepali rossi. Cresce bene in vasi grandi o come pianta da giardino in zone appropriate.
  • Fuchsia Rapunzel: è una varietà con fiori viola e bianco-rosati. I suoi steli possono percorrere fino a mezzo metro.
  • Fuchsia Phyllis: è un’altra varietà eretta, con petali rosso intenso circondati da sepali rosso-rosa più chiari.

Esposizione

Le piante di fucsia prosperano in condizioni di ombra parziale o di ombra profonda.

Quando le coltivi in casa, hanno bisogno di un po’ più di luce: una luce indiretta intensa è l’ideale invece della luce solare diretta.

Fioritura

Le fucsie a fioritura precoce iniziano a fiorire da metà marzo all’inizio di aprile.

La maggior parte delle cultivar invece sono influenzate dall’allungamento del giorno e inizia a fiorire a metà aprile e maggio.

Dalla primavera all’autunno, le fucsie producono dozzine di fiori a forma di lacrima dai colori vivaci e lo fanno in una posizione ombreggiata.

Coltivazione e cura

Vediamo insieme di quali cure ha bisogno la pianta di fucsia per crescere sana e forte, a partire dal terreno di cui ha bisogno fino alle informazioni sulla potatura.

Terreno

Le piante di fucsia preferiscono un terreno costantemente umido (ma non inzuppato) con un buon rapporto di materia organica.

Allo stesso tempo, il terreno dovrebbe essere drenante.

Per le piante piantate in giardino, modifica il terriccio con muschio di torba o compost prima di piantare.

Le piante di fucsia in vaso vanno bene in un normale terriccio a base di torba, a condizione che il vaso abbia un buon drenaggio.

Quando innaffiare

Le fucsie amano essere umide ma non zuppe d’acqua.

Crescono in un ambiente umido, quindi se vivi in ​​un luogo secco, sono un po’ più difficili da coltivare.

Se vivi in ​​un clima secco, potresti dover vaporizzare le tue piante per mantenerle sufficientemente umide.

Mantenerle felici in casa durante i mesi asciutti dell’inverno può essere difficile.

Avrai successo durante l’inverno se puoi coltivarle in uno spazio dove puoi far funzionare un umidificatore.

Concime

Durante la stagione della fioritura, le fucsie hanno un enorme appetito, quindi devi nutrirle regolarmente con concime liquido diluito.

Puoi usare un concime per piante fiorite: diluiscilo nell’acqua di annaffiatura e innaffia con questa miscela una volta ogni 10 giorni nelle stagioni calde.

Potatura

Le fucsie che lasci fuori in giardino bisogna lasciarle intatte fino alla fine dell’inverno.

Lasciare la vecchia crescita durante i mesi più freddi aiuterà a proteggere la chioma della pianta. Riduce anche il rischio di introdurre malattie attraverso ferite da taglio.

Pota le tue fucsie a fine marzo o aprile una volta che la nuova crescita inizia ad apparire.

Nelle zone più fredde, non potare finché non è passato tutto il rischio di gelo.

Utilizzando cesoie sterilizzate per evitare danni, taglia ogni stelo in un paio di nodi fogliari a circa 8-10 cm sopra la superficie del suolo.

Se una vecchia pianta ha bisogno di ringiovanire, pota tutti i gambi fino a terra per stimolare nuovi germogli.

Moltiplicazione

Le piante di Fucsia sono più facili da moltiplicare attraverso le talee prese in primavera.

Taglia un rametto da 6-10 cm dalla cima della pianta (talea apicale), facendo il taglio appena sopra il terzo paio di foglie.

Rimuovi le foglie inferiori e immergi l’estremità del taglio nell’ormone radicante.

Pianta la talea in un vaso riempito con una miscela di sabbia o terriccio, perlite e muschio di torba.

Copri il vaso con un sacchetto di plastica trasparente e mettilo in un luogo caldo.

Le radici dovrebbero svilupparsi in tre o quattro settimane e in questo momento puoi rimuovere la copertura.

Quando la nuova crescita delle foglie è evidente sul taglio, puoi rinvasare la pianta in un vaso più grande e spostarlo all’aperto.

Malattie e parassiti

Le piante di fucsia sono sensibili agli afidi, agli acari e alle mosche bianche.

Questi possono essere particolarmente fastidiosi quando porti le piante in casa per l’inverno.

I saponi insetticidi sono l’opzione migliore per controllare questi insetti, sebbene possano essere utilizzati anche pesticidi chimici.

Significato

Come con la maggior parte degli altri fiori, le fucsie rappresentano simboli diversi che le rendono uniche.

Questo fiore indica l’amore confidenziale. Quindi, generalmente, le fucsie sono regalate per esprimere la tua fiducia per qualcuno.

I fiori di fucsia sono anche associati a diversi miti. In passato, alcune persone credevano che questo fiore avesse valore di avvertimento.

Quindi, sarebbero stati lasciati davanti alle case come forma di protezione.

Ci sono anche storie che menzionano che i fiori di fucsia diventassero fate o donne.

A causa dei loro petali allungati che sembrano una gonna e dei loro stami che sembrano gambe, si pensava che, con azioni speciali, il fiore di fucsia potesse formare miracolosamente esseri umani e fate.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.