Perché la mia kenzia ha le foglie secche e gialle?

Le palme kenzia sono piante d’appartamento molto grandi ma che crescono lentamente.

Proprio perché cresce lentamente, non c’è niente di peggio che vedere le foglie più vecchie o, addirittura, quelle che sono appena spuntate diventare gialle o seccarsi.

Ma perché la tua kenzia ha le foglie secche o gialle? L’ingiallimento delle foglie delle palme kenzia è generalmente dovuto a vari fattori.

Ho provato ad elencare i motivi più comuni di questo problema.

Illuminazione sbagliata

Il primo motivo per cui la tua palma inizia ad avere le foglie gialle o secche è un’illuminazione sbagliata.

La maggior parte delle palme kenzia viene coltivata in vivai in cui arriva naturalmente la luce del sole, anche se filtrata.

Proprio per questo, possono sopportare sia il pieno sole sia una leggera ombra, ma non se la caveranno molto bene con poca luce, quindi assicurati che ricevano una luce adeguata durante il giorno.

Potrebbe volerci un po’ di tempo finché si adattino alle nuove condizioni di luce, quindi se vuoi spostarla in un punto più luminoso, spostala lentamente e gradualmente verso il suo nuovo posto all’interno della casa.

Questo ridurrà il rischio che le foglie, se passano da un luogo buio ad un luogo molto luminoso improvvisamente, si brucino.

Annaffiatura scorretta

Un altro motivo per cui la tua kenzia inizia ad avere foglie gialle o secche è un’annaffiatura sbagliata.

Le palme che vengono tenute al chiuso in climi leggermente più freschi e con poca luce non avranno bisogno di molta acqua.

Mantenere il terreno umido in modo uniforme è una bella sfida, ma la tua kenzia sopravviverà anche se il terreno resta asciutto per qualche giorno.

Sia troppa che poca acqua possono essere la causa di foglie ingiallite e secche, innaffia bene solo quando il terreno si asciuga.

Uno dei modi più semplici per assicurarti di annaffiare correttamente è la prova del dito. Metti il dito nel terreno fino ad una profondità di 1-2 centimetri.

Se il terreno è completamente asciutto, devi innaffiare. Se è molto umido, stai dando troppa acqua.

Poco drenaggio

L’acqua che resta sul fondo del sottovaso della tua kenzia può lasciare il terreno impregnato d’acqua.

È importante che il vaso in cui si trova la tua kenzia abbia i fori di drenaggio e che il coprivaso decorativo in ​​cui hai poggiato il vaso con i fori, non abbia raccolto all’interno l’acqua in eccesso dell’annaffiatura.

In alternativa puoi creare tu un terreno drenante, che non trattenga molta acqua. Puoi mescolare un po’ di perlite con il terriccio comune.

Questo aiuterà l’acqua in eccesso a scorrere via più velocemente. Un altro semplice passaggio è aggiungere alcune piccole pietre o ciottoli di argilla espansa sul fondo del vaso.

L’argilla espansa sul fondo del vaso aiuta a fare in modo che i fori di drenaggio non siano mai ostruiti dal terreno.

Normale invecchiamento

Una delle ragioni per le foglie gialle o secche è semplicemente che la tua kenzia sta invecchiando.

Se le foglie che diventano gialle sono quelle alla base della palma e, in particolare quelle più “vecchie”, non preoccuparti per la salute della pianta.

Semplicemente, aspetta che la natura faccia il suo corso e continua a curarla e coltivarla secondo i suoi bisogni e continuerai ad avere una pianta sana.

In generale, dovresti preoccuparti solo se le foglie giovani o anche nuove stanno diventando gialle: questo potrebbe essere dovuto a mancanza di nutrienti.

Mancanza di concime

Un’ultima causa delle foglie gialle è la mancanza di nutrienti, ovvero di concime.

Idealmente la tua kenzia dovrebbe essere tenuta in un buon terreno a cui avrai aggiunto un po’ di compost o di concime per piante verdi.

Il compost dovrebbe fornire tutti i nutrienti essenziali per lo sviluppo di una nuova crescita e per assicurarti la salute della pianta.

Se noti che le foglie giovani sono gialle, ci sono sicuramente alcuni problemi con l’equilibrio dei nutrienti nel terreno.

Se questo è il motivo per l’ingiallimento delle foglie, puoi rinvasare aggiungendo un po’ di compost.

Oppure aggiungi del concime solo nei giorni più caldi e più lunghi della stagione di crescita.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.