Se il tuo Ciclamino ha solo foglie e nessun fiore stai sbagliando queste cose

Il ciclamino è una pianta che viene coltivata all’aperto ma talvolta anche in casa.

Se il ciclamino è adeguatamente curato, ti delizierà con fiori colorati e profumati durante la stagione della fioritura.

Ma a volte potrebbe anche non presentare fiori ma solo foglie, perché ciò accade?

Tolto il periodo post-fioritura, in cui è normale vedere solo le foglie, se i fiori non compaiono da molto tempo invece devi valutare la presenza di qualche problema.

Per vari motivi i boccioli potrebbero non comparire, vediamo allora insieme cosa stai sbagliando se il tuo ciclamino presenta solo foglie!

Temperatura elevata

Uno dei motivi per cui il ciclamino non fiorisce è l’aumento della temperatura dell’ambiente dove viene coltivato.

I ciclamini fioriscono nella stagione fredda e non tollerano bene il calore.

Le temperature superiori a 18 °C sono considerate alte per i fiori di ciclamino. È necessario prestare attenzione al luogo in cui si trova il vaso.

Se in inverno tieni i ciclamini in casa, fai attenzione a non lasciarli nei pressi di radiatori e termosifoni.

Vaso sbagliato

Le radici troppo strette nel vaso potrebbero essere la ragione principale per cui il ciclamino non fiorisce, ma crescono solo le foglie.

La scelta del vaso vaso interferisce con la fioritura ma potrebbe capitare anche l’estremo opposto: hai rinvasato il ciclamino in un vaso troppo grande.

In questo caso la pianta sta concentrando le sue energie per la crescita delle radici a discapito della fioritura.

Quando rinvasi il ciclamino ricorda che la distanza tra le radici e le pareti del vaso non deve superare i 2-3 cm.

Marciume del ciclamino

Se il ciclamino non fiorisce potrebbe esserci qualche altro problema come una malattia.

Una delle malattie più comuni per il ciclamino è il marciume radicale. Le radici dei ciclamini marciscono a causa dell’influenza dei funghi che si diffondono nel terreno.

Spesso la malattia compare se il fiore viene piantato in un terreno poco drenante che resta zuppo troppo a lungo.

Il problema non è sempre immediatamente riconoscibile, poiché prima le radici iniziano a marcire.

Devi prestare attenzione alle foglie, in questo caso non hanno abbastanza nutrimento e diventano verde pallido.

Un ciclamino adulto può essere salvato: deve essere tirato fuori dal vaso e ripulito dalla terra infetta. Tutte le aree danneggiate delle radici vengono tagliate, quelle sane devono essere trattate con un fungicida.

La pianta poi va messa in una miscela di terreno pulita e drenante.

Come stimolare la fioritura

Se il ciclamino presenta solo foglie ci sono alcune cose che puoi fare per stimolare e aiutare la fioritura.

Vediamole insieme!

Innaffiature adeguate

È sufficiente innaffiare il ciclamino una volta alla settimana (non è una regola fissa), prima della successiva irrigazione, lo strato superiore della terra deve asciugarsi completamente.

Dopo l’annaffiatura, il terreno dovrebbe essere umido, ma non inzuppato.

Se il ciclamino è sfiorito, durante il periodo di riposo, l’annaffiatura non viene interrotta completamente ma viene ridotta a 2-3 volte al mese.

Dopo 2 mesi di riposo, la quantità d’acqua viene gradualmente aumentata per tornare alla normalità al momento della fioritura.

Per il ciclamino è necessaria una sufficiente umidità dell’aria, oltre all’irrigazione, la pianta deve essere periodicamente vaporizzata con acqua.

Concima

Per una crescita attiva e una fioritura rigogliosa, la pianta deve essere fertilizzata.

Per una pianta adulta, la fertilizzazione viene eseguita 1-2 volte al mese prima della formazione delle gemme.

Come fertilizzante, puoi scegliere un concime liquido per piante fiorite che diluirai nell’acqua di annaffiatura.

A casa, puoi creare il tuo fertilizzante mescolando 1 litro di acqua e 3 cucchiai cenere (quella derivante dal legno se hai un camino).

Dopo la fioritura, tutta la fertilizzazione deve essere interrotta.

Fornisci la luce giusta

Il ciclamino è una pianta amante della luce, necessita di un’illuminazione indiretta e brillante.

Si consiglia di evitare la luce solare diretta, soprattutto nei mesi caldi perché le foglie si seccano e si bruciano.

La pianta può stare vicino a una finestra sui lati est, ovest e sud-ovest, vedrai che con una luce adeguata i fiori torneranno a crescere rigogliosi.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.