Perché la Gerbera appare afflosciata?

La gerbera ha fiori grandi e foglie increspate, per questo è una pianta molto decorativa.

Se coltivi in vaso e in balcone la tua pianta di Gerbera, può capitare di vedere gli steli afflosciati e i fiori a testa in giù, da cosa dipende?

Di sicuro è il segno che c’è qualcosa che non va, ma con qualche accorgimento puoi risolvere il problema.

Scopriamo insieme perché la tua Gerbera appare afflosciata!

Annaffiatura scorretta

La prima cosa da valutare se la tua Gerbera appare afflosciata è capire quanta acqua stai dando.

La Gerbera ama un terreno tenuto sempre leggermente umido, soprattutto in fase di fioritura, perché ha bisogno di energia.

Se la coltivi in vaso fai attenzione a non esagerare con l’acqua altrimenti potresti provocare il marciume delle radici.

Se in caso contrario noti che il terreno è così secco che si stacca dalle pareti del vaso, allora è il momento di dare una bella annaffiatura profonda.

Considera anche che se coltivi la gerbera in un vaso di terracotta, poiché il materiale è poroso, avrà bisogno di più acqua di una gerbera coltivata in un vaso di un altro materiale.

Luce inadeguata

Poiché sono piante fiorite, le gerbere hanno bisogno di un’esposizione adeguata alla luce solare.

Tuttavia, la Gebera è una pianta da mezzo sole, ciò significa che soffrirà se la terrai esposta al sole diretto per troppe ore, ma crescerà in modo sano se riceverà il sole del mattino o del pomeriggio restando riparata dai raggi più caldi della giornata.

Allo stesso modo, soffre anche se la tieni in un posto troppo in ombra poiché non potrà trarre energie necessarie per la fioritura e la fotosintesi.

Troppo caldo

Se in estate noti che a fine giornata la tua gerbera appare afflosciata, questo può dipendere dalle temperature troppo alte.

In questo caso, dovresti controllare più spesso il terreno perché con il caldo torrido si asciugherà più rapidamente e dovrai annaffiare più spesso.

Se fa troppo caldo e la tua gerbera è piantata in vasi di plastica è ancora più probabile che stia soffrendo il caldo.

Usa dei coprivasi o in alternativa dei vasi di terracotta per evitare che le radici possano bruciarsi per i raggi troppo caldi.

Terreno esaurito

Tieni conto che se la tua gerbera è piantata in vaso, dovresti sostituire il terriccio vecchio con quello fresco ogni due anni.

Questo perché i nutrienti si esauriscono con il passare del tempo, dunque la pianta avrà bisogno di un terreno fresco e di un po’ di concime soprattutto se si trova nella fase della fioritura.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.