Se vuoi tenere Piante Grasse in casa ti presento quelle più adatte

Sei un pollice nero ma non sai da dove cominciare a coltivare piante in casa?

Ci sono alcune piante che fanno proprio al caso tuo perché oltre ad essere piante grasse e quindi particolarmente resistenti, hanno poche richieste e il loro effetto è senz’altro spettacolare.

Vediamo insieme quali sono le piante grasse che maggiormente possono essere coltivate in casa senza problemi.

Cactus di natale

La Schlumbergera, nome scientifico e complicatissimo del più comune cactus di natale, chiamato anche cactus delle vacanze, ben si presta agli ambienti interni e la bellezza dei suoi fiori è uno dei motivi.

Alcuni la chiamano anche pianta granchio poiché i gambi segmentati e carnosi della pianta sono foglie appiattite e leggermente seghettate, su ciascun lato si curvano verso il basso e sembrano le zampe di un granchio.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Le foglie si riempiono di fioriture audaci, rendendolo uno spettacolo in pieno inverno. Infatti fiorisce proprio durante le feste natalizie.

Mammillaria

Il nome generico mammillaria deriva dal latino mammella che significa capezzolo o tettarella e si riferisce proprio alla sua forma.

Si tratta di un tipo di cactus che ben si presta ad essere coltivato in casa poiché necessita unicamente di tanta luce che è possibile reperire posizionandolo vicino ad una finestra.

Devi garantirgli un’esposizione ben luminosa e se siamo fortunati potremmo vederlo ricoprirsi di fiori grazie alla luce che è riuscita ad assorbire.

Echinocactus

Comunemente noto come cuscino di suocera, questa varietà di cactus incredibilmente resistente può essere particolarmente adatta per essere coltivata in un ambiente chiuso.

La casa può essere il luogo ideale perché in ogni mese dell’anno di sicuro mantiene una temperatura che è superiore ai 15 ° e nei mesi più caldi garantisce per la pianta una copertura parziale dai violenti raggi del sole.

Fai solo in modo che riceva una luce brillante per tante ore al giorno.

Echeveria

foto-echeveria-casa

La loro splendida forma a rosetta, le foglie paffute e la grande varietà di colori conferiscono loro una sorprendente somiglianza con i fiori.

Quando fiorisce in estate, è sbalorditiva e tra le piante grasse più resistenti anche alla coltivazione in casa, indipendentemente dal fatto che tu abbia o meno il pollice verde.

Si adattano bene ad ambienti luminosi e asciutti, l’importante che non stiano mai con un terriccio costantemente umido.

Lingua di suocera

foto-lingua-di-suocera

Immancabile per i nostri salotti è senz’altro la Sansevieria, anche nota come pianta serpente o lingua di suocera.

Le sue lunghe foglie slanciate verso l’alto, simili a spade sono riconoscibili come le componenti della pianta d’appartamento per eccellenza, capace di adattarsi ad ogni tipo di ambient interno, senza richiedere le minime attenzioni da parte di chi la coltiva.

Astrophytum

Conosciuta comunemente come il cactus stella,  questo genere di cactus prende il nome dalla sua struttura a coste che ha una forma a stella.

Il corpo di un cactus stellato è coperto spine nere o dorate affilate.

Alcune specie hanno aculei bianchi con fiori gialli, arancioni o rossi che sbocciano dal centro della pianta.

Conosciuto anche come “roccia vivente”, il cactus stellato ha una crescita molto lenta, ma può durare per centinaia di anni diventando un esemplare enorme.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.