Piante e fiori tappezzanti: 5 idee per il tuo giardino

Un prato erboso è il genere di tappezzante perenne più popolare e comune, ma a volte l’erba non è pratica o perché le condizioni del terreno non la favoriscono o perché la manutenzione di un prato erboso è impegnativa.

Fortunatamente, ci sono molte altre piante tappezzanti tra cui scegliere. Le piante tappezzanti sono anche dette piante da aiuola o da bordura perché crescono basse e in larghezza.

Per scegliere una buona pianta tappezzante che richiede poche cure, la pianta deve essere abbastanza vigorosa da riempire un’area del paesaggio che devi coprire.

Tuttavia non deve essere così vigorosa da diventare una pianta invasiva perché crescerebbe senza controllo.

Scopriamo insieme quali sono le piante tappezzanti più adatte al tuo giardino!

Nepeta x faassenii

La Nepeta x faasseni, comunemente chiamata nepeta, è una delle numerose piante tappezzanti perenni di nepitella.

Si tratta di un ibrido sviluppato incrociando la varietà di Nepata racemosa con la Nepata nepetella.

Il genere nepeta comprende centinaia di specie di cui molte sono perenni, alcune sono annuali e altre costituiscono una buona copertura del terreno, sebbene possano essere eccessivamente aggressive in posizioni favorevoli.

La Nepeta x faassenii è una di queste ultime specie perché costituisce una buona copertura del terreno e ha la capacità di eliminare le erbacce.

Inoltre, questi fiori tappezzanti fioriscono per tutta l’estate con un colore viola intenso.

Timo strisciante

Il timo strisciante (Thymus serpyllum), noto anche come timo selvatico, è una pianta perenne strisciante che può essere utilizzata come pianta da bordura.

Richiede poche cure e funge da riempitivo tra gli spazi del tuo giardino.

Crescendo solo di circa 6 centimetri di altezza, questa pianta è adatta per le bordure basse, spiazzando le erbacce e riducendo ulteriormente la manutenzione.

Le foglie sono profumate e i fiori rosa intenso sbocciano da giugno a luglio. Questa non è la varietà di timo usata in cucina, ma la sua fragranza attirerà le api e altri impollinatori.

Per i suoi requisiti di esposizione è anche una pianta adatta per bordure al sole.

Anemone americana

L’anemone americana o Hepatica nobilis è un fiore selvatico perenne originario del Nord America.

È una pianta tappezzante sempreverde, ma alcune foglie possono diventare marroni durante l’inverno.

Cresce fino a un’altezza di circa 13-14 cm e ha una diffusione di 20 cm, ha foglie verdi cerose che dovrebbero essere rimosse quando diventano marroni.

In estate le foglie assumono una screziatura bordeaux fino a diventare totalmente bordeaux, da cui il nome liverleaf -foglie fegato-.

La fioritura primaverile dell’anemone americana rende questa piccola perenne speciale. È perfetta per una piccola aiuola, o un piccolo spazio lungo un muretto.

Si diffonde riseminando, ma non si diffonderà mai abbastanza da diventare invasiva.

È un fiore da mezz’ombra e ha bisogno di un terreno drenante e tenuto umido.

Flox strisciante

Il flox (o phlox) strisciante è una pianta strisciante bassa che copre lo spazio desiderato con fiori primaverili colorati.

I requisiti di cura per il flox strisciante sono davvero pochi. Innaffia durante i periodi di siccità e pota la pianta alla fine del suo periodo di fioritura.

Si diffonde e cresce nelle giuste condizioni, ma è abbastanza facile impedire che prenda il controllo di aree in cui non vuoi che cresca.

È una pianta da bordura che richiede il pieno sole e vuole un terreno ricco e drenante.

Aurinia saxatilis

Puoi piantare l’Aurinia saxatilis come copertura del terreno.

È una pianta tappezzante rustica e resistente alla siccità, oltre a richiedere poche cure.

Può crescere ai margini di un giardino roccioso e puoi anche dimenticartene (tranne che per l’annaffiatura occasionale) durante l’estate.

L’unica vera manutenzione richiesta è la potatura dopo che ha finito di fiorire, o quando diventa troppo irregolare per i tuoi gusti.

È una pianta da aiuola dagli adorabili fiori a grappolo giallo brillante. Cresce bene in pieno sole.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.