Se i rami del Pothos in Acqua marciscono subito ecco cosa hai sbagliato

Il Pothos, oltre ad essere una pianta tenace e rigogliosa, capace di dare grandi soddisfazioni, è famoso anche per la facilità con cui è possibile propagarlo.

Comunemente si è soliti metterlo in acqua a radicare e talvolta si sceglie di lasciarlo in vasi colmi d’acqua dai quali lasciar pendere rami frondosi e prosperosi, con bellissime foglie variegate.

E se qualche ramo subito dopo averlo messo in acqua marcisse o ingiallisse improvvisamente? Cosa può essere andato storto?

Vediamo insieme quali errori comuni possono aver fatto ingiallire un ramo di Pothos appena messo in acqua.

Il ramo era sano?

Sei sicuro di aver scelto un ramo sano? Nella scelta del ramo da tagliare e da propagare in acqua, è fondamentale che presti attenzione alla qualità di questo ramo.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

È un ramo turgido? È abbastanza frondoso? Ha già qualche radice aerea? Ha una colorazione verde brillante?

Sono queste le domande da porsi per constatare la salute di un ramo che sarà propagato in acqua di lì a poco.

Se ad almeno una di queste domande avrai risposto in modo negativo, allora probabilmente il ramo è già malaticcio o danneggiato ed a contatto con l’acqua potrebbe marcire in fretta.

L’hai posizionato male in acqua

Se stai per mettere un ramo di Pothos a radicare in acqua, non c’è alcun bisogno di utilizzare un grosso vaso colmo di acqua nel quale immergere la maggior parte del ramo.

Puoi utilizzare anche un semplice barattolo di vetro, quello dei legumi potrebbe andare più che bene.

Riempilo d’acqua il necessario, cioè quanto basta affinché il ramo sia appena con qualche centimetro a bagno, magari assicurandoti che le radici aeree prossime al taglio fatto siano in acqua.

Se metti tutto il ramo a bagno lo vedrai marcire in fretta.

L’acqua è sporca

Anche se si tratta di un procedimento estremamente facile, devi necessariamente prestare attenzione ad alcune cose fondamentali. Prima fra tutti che l’acqua sia sempre pulita.

Assicurati di cambiare l’acqua almeno una volta a settimana se il vaso è grosso. Se il contenitore è piccolo allora l’acqua va cambiata con più frequenza, almeno ogni due giorni.

Un’acqua sporca, putrida o maleodorante non sarà di certo l’habitat ideale per le nuove radici del tuo Pothos che prima tenderà ad ingiallire e poi di seguito marcirà.

L’acqua è troppo fredda

La scelta dell’acqua che userai per immergervi il ramo di Pothos è senz’altro importante. Non solo la prima volta l’acqua va scelta a temperatura ambiente, ma soprattutto ogni volta che ti accingerai a cambiarla.

In questo caso l’acqua che cambierai sarà a temperatura ambiente, e se nel cambiarla la sostituissi con acqua troppo fredda potresti causare alle piccole e giovani radici uno sbalzo termico tale da danneggiarle.

Se utilizzi l’acqua del rubinetto, lasciala per un po’ in un contenitore prima di utilizzarla per il tuo ramo di Pothos, soprattutto nel periodo invernale.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.