Le 5 piante belle e facili da tenere in casa in autunno

Primo freddo, un po’ di vento, cieli nuvolosi: quando l’autunno arriva, porta con sé tutte le sue inconfondibili caratteristiche.

Molte persone si rattristano, pensando che la stagione dei fiori e delle piante rigogliose sia ormai conclusa. I veri amanti delle piante, tuttavia, sanno bene che non è così.

Anche l’autunno può essere la stagione ideale per avere piante super verdi e piene di foglie e fiori: basta solo sapere quali scegliere, conoscerne le necessità e le caratteristiche, curarle nel modo giusto.

Scopriamo insieme quali sono 5 piante che, in questa stagione, potete tenere in casa senza troppi problemi, dando il meglio di sé e sbocciando in tutta la loro bellezza.

Ciclamino

Sicuramente la più celebre pianta autunnale (in realtà anche invernale) è il ciclamino. Semplice, ma inconfondibile, questa pianta è famosa per i suoi fiori colorati che sbocciano proprio quando la temperatura è fresca (tra i 5 e i 15 °C).

Tenerla in casa è sicuramente l’opzione migliore. Scegliete un posto abbastanza luminoso, ma non alla luce diretta del sole: questa, infatti, danneggia tanto le foglie quanto i fiori.

Innaffiate con attenzione, senza esagerare. Per non commettere errori, tastate il terreno e aggiungete acqua solo quando questo risulta ormai asciutto e non più umido.

Per stimolare la crescita di nuovi boccioli, eliminate i fiori flosci o secchi e concimate con regolarità utilizzando un fertilizzante specifico a base di fosforo e potassio.

Crisantemo

Una pianta tradizionalmente associata al ricordo dei defunti, ma che in altre culture è in realtà associata alla vita e alla gioia: è il crisantemo.

Il periodo della sua fioritura varia a seconda della specie e varietà. Di solito, però, fiorisce a partire da settembre fino a dicembre, quando poi le temperature diventano troppo rigide.

Oltre che all’aperto, potete tenerlo anche in casa, purché lontano dalle fonti di calore diretto come termosifoni, stufe e camini.

Un segreto per la sua coltivazione? Scegliete un terriccio dal pH leggermente acido. Inoltre, aggiungete anche un po’ di sabbia in modo da rendere il tutto più drenante.

Viola

Fiori inconfondibili e un’aspetto elegante: è la viola.

Questa pianta fiorisce proprio nel periodo autunnale, anche se di solito la sua fioritura prosegue anche in inverno.

Datele acqua frequentemente, ma mai in quantità eccessiva e sempre controllando che il terreno non sia “zuppo” d’acqua.

In realtà, l’ambiente più adatto a questa pianta è l’esterno, quindi il balcone o la terrazza. Nulla vieta, tuttavia, di tenerla in casa, in una stanza non riscaldata.

All’incirca ogni 20 giorni, questa pianta deve essere concimata: essenziale è il potassio, elemento alla base della fioritura di questa pianta.

Erica

Conosciuta anche come erba del freddo l’erica è sicuramente una delle piante autunnali più amate.

I suoi fiori viola riescono a donare a ogni ambiente un tocco selvaggio ed elegante allo stesso tempo.

Come nel caso della viola, anche per l’erica il luogo ideale è all’esterno: tra i 7 e i 15 °C cresce in modo rigoglioso e genera i suoi inconfondibili fiori.

Se volete, potete anche tenerla in casa, ma abbiate cura di cambiare frequentemente l’aria nella stanza e di tenere spenta ogni fonte di riscaldamento artificiale.

Zinnie

In realtà, cominciano a fiorire a giugno, ma proseguono la loro fioritura fino all’autunno inoltrato. Sono le zinnie.

I suoi fiori sono molto grandi e sbocciano alla sommità di uno stelo sottile.

Questa pianta può essere tenuta all’aperto o in casa: l’importante è che non sia mai esposta a una temperatura inferiore agli 8 °C.

Tra l’autunno e l’inverno ricordate di potarla, eliminando tutti i fiori e le foglie secche: in questo modo, eviterete che la pianta marcisca o che si diffondano malattie e infezioni.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".