Cambia il vaso alla Zamioculcas se noti almeno 1 di questi 3 segni

La zamioculcas è una pianta molto gettonata soprattutto per abbellire uffici e case poco illuminate.

La sua fama di pianta resistente la rende una delle prime scelte quando si vuole avere un angolo verde in interno senza avere il pensiero di cure particolari.

Tuttavia, anche se sopravvive a varie condizioni, è bene darle un minimo di attenzione per permetterle di vivere bene e prosperare.

Vediamo allora quando è il caso di rinvasare in un vaso più grande se noti almeno 1 di questi 3 segni!

Vaso deformato

Uno dei segni che ti ricordano che è il momento di rinvasare la zamioculcas è notare che il vaso si sta lentamente deformando.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Prima di analizzare il primo dei tre segni è importante ricordare che la zamioculcas cresce molto lentamente e prima di dover rinvasare la pianta dovranno trascorrere almeno due o tre anni.

Così come la sansevieria, anche la zamioculcas preferisce stare un po’ più stretta nel vaso, dunque è importante capire quando è il caso di aspettare e quando invece è il caso di rinvasare la pianta in un nuovo vaso.

Quando la pianta è cresciuta a tal punto che i rigonfiamenti che si trovano alla base degli steli spingono contro il basso e lo deformano, forse è il caso di rinvasare in un vaso più grande.

Radici fuori dai fori di drenaggio

Le radici della zamioculcas sono particolari, in quanto alla base degli steli troviamo dei rigonfiamenti simili a piccoli bulbi da cui partono delle radici rizomatose.

Questa tipologia di radici trattiene una maggiore quantità di acqua di quelle classiche delle piante da appartamento, per questo la zamioculcas non ha bisogno di annaffiature frequenti e dunque anche la crescita è più lenta.

Ma se non rinvasi la zamioculcas per anni e anni, può capitare che le spesse e carnose radici fuoriescono dai fori di drenaggio del vaso, a quel punto dovresti rinvasare per dare alla pianta nuovo spazio per diffondersi.

Usa un vaso più grande di 2 cm, non di più altrimenti la zamioculcas rallenta la sua crescita per incentivare la diffusione delle radici in tutto il vaso. È fondamentale inoltre utilizzare una miscela drenante per evitare marciumi.

La pianta non è stabile

Un altro motivo per rinvasare la zamioculcas è notare che la pianta non è stabile nel vaso.

Infatti questa pianta ha steli molto spessi, carnosi e allungati dunque quando cresce tanto in altezza c’è il rischio che la pianta tenda a sbilanciarsi in avanti.

Anche in questo caso la soluzione è rinvasarla in un vaso più grande e pesante.

Un’alternativa alla classica miscela drenante è la miscela di terreno per le piante succulente, che puoi trovare già pronta all’uso nei vivai o nei negozi di fai-da-te e giardinaggio, oppure puoi ricrearla tu procurandoti i vari ingredienti.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.