Magnolia, come curarla

Magnolia è un genere di piante della famiglia delle Magnoliacee: hanno grandi fiori bianchi profumati.

Questi alberi molto eleganti presentano foglie verde scuro lucide che danno un bell’aspetto alla pianta, soprattutto se viene colpita dai raggi del sole.

Prima di iniziare a coltivare un albero di magnolia, devi renderti conto che il tuo piccolo alberello si trasformerà in un albero molto grande.

Questi alberi raggiungono un’altezza di 20 metri poiché crescono abbastanza velocemente, aggiungendo circa 40-60 cm di nuova crescita all’anno.

Vediamo insieme tutti i segreti per curare la Magnolia.

Caratteristiche

Vediamo allora insieme quali sono le caratteristiche della magnolia, a partire dalle varietà più comuni e più conosciute, fino alle informazioni sulla fioritura.

Varietà

Il genere comprende oltre 300 specie, ma le varietà più coltivate sono:

  • Magnolia grandiflora: questa specie sempreverde ha grandi fiori bianchi profumati di limone ad agosto e settembre. Può diventare molto grande, fino a 15 metri di altezza.
  • Magnolia x soulangeana “Alexandrina”: i fiori a forma di calice sono rosa, più scuri alla base. Questa è una magnolia di medie dimensioni, con un portamento eretto.
  • Magnolia stellata: una magnolia per un giardino più piccolo o un vaso. Questa è una magnolia con fiori bianchi a forma di stella che compaiono all’inizio della primavera. Hanno un profumo molto delicato.
  • Magnolia x loebneri “Leonard Messel”: ha fiori rosa pallido su steli nudi, questa è una varietà straordinaria. I boccioli dei fiori sembrano calici e si aprono per diventare a forma di stella. L’albero in fiore sembra quasi un albero di pesco fiorito.
  • Magnolia sieboldii: la magnolia cinese è una specie molto resistente. I fiori profumati sono a forma di coppa e al centro sono marrone-rossiccio. Fiorisce da maggio a settembre e ha bisogno di un grande giardino, in quanto è un vero e proprio albero.

Esposizione

Le magnolie preferiscono un posto nel giardino che riceve il pieno sole o al massimo, un po’ d’ombra leggera.

Detto questo, se vivi in un clima particolarmente caldo o secco, la tua magnolia potrebbe stare meglio in una posizione ombreggiata.

Se possibile, evita luoghi ventosi perché i venti forti possono danneggiare i grandi fiori e i rami che sono molto fragili.

Fioritura

I fiori sbocciano all’inizio della primavera: emergono da grandi gemme che si sono formate durante la stagione di crescita precedente.

Le varietà sempreverdi fioriscono molto di più durante il passaggio dalla primavera all’estate.

Ma non sorprenderti se il tuo albero di magnolia rifiorisce in estate o all’inizio dell’autunno. Non è raro che compaiano fioriture qua e là anche oltre la primavera.

Considera che i fiori, per quanto bellissimi, durano solo qualche giorno: è normale vederli deteriorarsi e cadere il giorno dopo.

Coltivazione e cura

Vediamo insieme di quali cure ha bisogno la magnolia per crescere sana e forte, a partire dal terreno di cui ha bisogno fino alle informazioni sulla potatura.

Terreno

L’albero di magnolia cresce meglio in un terreno umido, ricco e leggermente acido che puoi arricchire con del compost.

Il terreno intorno alle piante dovrebbe essere leggermente umido: innaffia accuratamente per mantenerlo perfetto

Se coltivi la magnolia in vaso, ti consiglio di rinvasare regolarmente la tua magnolia, poiché i nutrienti nel terreno vengono consumati velocemente dalla pianta.

Quando innaffiare

Innaffia regolarmente la tua magnolia appena piantata fino a quando la pianta non avrà la possibilità di stabilirsi.

Per la cura generale, quando il clima è temperato puoi innaffiare solo se il terreno attorno alle radici è asciutto, ma se fa caldo innaffia profondamente una volta alla settimana.

Quando le piante di magnolia vengono coltivate in vaso avranno bisogno di annaffiature regolari rispetto a quelle coltivate in giardino.

Come regola generale, infila il dito nei primi centimetri di terriccio e se ti sembra quasi secco, innaffia immediatamente.

Concime

La magnolia coltivata in giardino non richiede molto concime extra, tuttavia, aggiungere uno strato di pacciame ogni anno andrà bene.

L’aggiunta di uno strato di pacciame aiuterà a migliorare la consistenza del terreno e mantenerlo bello e ricco di nutrienti per il tuo albero.

Se stai coltivando il tuo albero di magnolia in un vaso, assicurati di concimare per tutta la stagione di crescita, ovvero più o meno da marzo a settembre.

Usa un concime per piante acidofile o per piante fiorite, o in alternativa aggiungi del compost in primavera.

Potatura

La potatura degli alberi di magnolia dovrebbe essere fatta raramente poiché crescono naturalmente con una forma elegante.

L’unica potatura di routine è quella che prevede la rimozione di parti morte per mantenere l’albero in buona salute.

Il periodo migliore dell’anno per potare la tua magnolia è tra l’estate e l’inizio dell’autunno.

Moltiplicazione

Le magnolie possono essere propagate da talee teneri e verdi. Anche se le magnolie non sono facili da far crescere dalle talee e hanno bisogno di condizioni particolari per sopravvivere al primo inverno.

Per le magnolie sempreverdi, prendi talee semi-mature a fine estate e all’inizio dell’autunno. Togli qualche foglia alla base della talea e pianta in terreno.

Le magnolie crescono anche dal seme, ma possono essere necessari più di 10 anni per iniziare a fiorire.

Raccogli i semi quando i baccelli a forma di cono iniziano a rompersi. I semi neri lucidi saranno ricoperti da un rivestimento carnoso rosso-arancio che dovrà essere pulito via con l’acqua.

Mescola il seme pulito con sabbia umida e mettilo in un sacchetto in frigorifero per due o quattro mesi prima di seminare al coperto.

Le nuove piantine devono crescere in vaso per due o tre anni prima di poterle piantare in giardino.

Malattie e parassiti

Alcuni dei problemi più comuni della magnolia sono:

  • Mancata fioritura: gli alberi appena piantati possono richiedere diversi anni prima di iniziare a fiorire. La fioritura dipende molto dal luogo e in condizioni calde e soleggiate fioriscono meglio. Una potatura eccessiva può anche ritardare la fioritura.
  • Fiori o boccioli anneriti: fiori e boccioli delle magnolie sono sensibili ai danni da gelo.
  • Foglie gialle: le foglie giovani di molte magnolie sono pallide, ma l’ingiallimento di foglie più mature può essere causato da un terreno non abbastanza acido.
  • Perdita di foglie: le foglie delle magnolie sempreverdi cadono dopo diversi anni, è preoccupante se ciò succede all’inizio dell’estate, ovvero nel periodo di crescita.

Fai attenzione anche ai segni di funghi, foglie marroni e marciume radicale.

Significato

Nel corso della storia, la magnolia è sempre stata un simbolo di bellezza, nobiltà e dignità.

La maggior parte dei significati dei fiori di magnolia si riferiscono alla sua bellezza e al suo profumo dolce.

Uno dei significati più popolari dei fiori di magnolia è la nobiltà. C’era una tradizione dell’imperatore cinese di dare la magnolia ad una persona come segno di rispetto.

Inoltre, nell’antica Cina simboleggiava lo spirito pulito e puro. Mentre in Giappone, il fiore di magnolia era un simbolo di nobiltà e rispetto per la natura.

In generale, la magnolia simboleggia l’amore, la simpatia e la bellezza. E questo è il motivo per cui è abbastanza comune negli allestimenti nuziali.

Come simbolo di bellezza, il fiore di magnolia mette in risalto la sposa nel momento più importante della sua vita.

Poiché la magnolia fiorisce all’inizio della primavera, incarna anche l’inizio di un nuovo ciclo.

Quindi, un bouquet di magnolie è un regalo perfetto per un amico che sta attraversando un cambiamento nella sua vita.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.