5 modi per asciugare in fretta un terreno troppo zuppo

L’eccessiva irrigazione è un problema comune nella comunità delle piante d’appartamento.

Può diventare allarmante se non agisci e lasci che il terreno rimanga bagnato troppo a lungo. Ma la buona notizia è che ci sono modi per asciugare il terreno troppo irrigato.

In questo articolo, spiegherò i diversi modi per asciugare il terreno troppo irrigato in modo da poter salvare la tua pianta da malattie mortali come il marciume radicale.

Scopriamolo insieme!

Come capire se il terreno è troppo bagnato?

Se il terreno della tua pianta d’appartamento è troppo umido, noterai che ha un aspetto scuro. Scoprirai che il terreno si attacca alle tue dita quando lo tocchi con le mani.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Se il terreno è stato zuppo più a lungo, ne noterai i segni sulla tua pianta d’appartamento:

  • Le foglie potrebbero cadere
  • Le foglie diventeranno pallide e si scoloriranno
  • Potresti notare macchie scure sulle foglie
  • La pianta rallenterà la sua crescita
  • Il terreno potrebbe iniziare a emanare un cattivo odore
  • Potresti notare delle crepe sui vasi a causa della pressione dell’acqua in eccesso
  • Radici in decomposizione se il terreno era già bagnato da troppo tempo

Se usi un vaso di terracotta per la tua pianta, il materiale avrà una tonalità più scura se il terreno è bagnato.

Non farti prendere dal panico se scopri che il terreno della tua pianta d’appartamento non si asciuga correttamente e agisci in fretta se vuoi salvare la pianta da infezioni fungine e batteriche.

Perché il terreno resta zuppo a lungo?

Potresti voler sapere perché il terreno della tua pianta d’appartamento resta zuppo in primo luogo.

La ragione potrebbe non essere sempre che hai innaffiato eccessivamente la tua pianta per errore, anche se questa è la prima cosa che ti viene in mente.

Ma ci possono essere anche altri motivi:

  • Il terreno non è adatto alla tua pianta: trattiene l’acqua in eccesso, rendendolo zuppo a lungo
  • Il vaso non ha fori di drenaggio
  • Non regoli le innaffiature: il fabbisogno idrico delle piante cambia con la stagione

Come puoi rimediare

Ma vediamo subito come puoi rimediare se ti sei accorto che il terreno della tua pianta non si asciuga come dovrebbe.

Smetti di annaffiare la pianta

Non è necessario annaffiare la pianta se il terreno è bagnato.

Potresti seguire un programma di irrigazione ma la cosa migliore è sempre regolare le innaffiature toccando il terreno per capire che livello di umidità abbia.

Se continui ad annaffiare una pianta con terreno umido, peggiorerai la situazione.

Quindi, smetti di annaffiare la pianta e segui prima i passaggi successivi per asciugare il terreno troppo irrigato.

Trasferisci la pianta dove c’è più luce

Il miglior modo naturale per asciugare il terreno troppo irrigato è spostare la pianta in un punto con una buona quantità di luce.

Ciò non significa che puoi spostare la pianta sotto la luce solare diretta. Puoi spostarla in un punto con più luce indiretta rispetto al suo punto attuale.

Il calore della luce permetterà all’acqua in eccesso di asciugarsi dal terreno. Tuttavia, ciò potrebbe non essere sufficiente, quindi ecco i passaggi successivi.

Aerare il terreno

Prendi un bastoncino di legno e fai dei buchi nel terreno per aerarlo.

Quando innaffi troppo il terreno, l’acqua in eccesso blocca l’apporto di ossigeno.

L’aerazione del terreno consente all’ossigeno di fluire al suo interno, il che lo aiuta ad asciugarsi più velocemente.

Aumenta la circolazione dell’aria

Se il tuo balcone o giardino sono zone con maggiore circolazione d’aria, puoi portare la pianta lì per aiutare ad asciugare il terreno.

Il vento aumenterà la traspirazione, che aiuterà la pianta ad assorbire più acqua dal terreno e a perderla attraverso le foglie.

Ricorda che il vento non dovrebbe essere troppo forte in quanto potrebbe danneggiare la pianta.

Rinvasa la pianta

Se il terreno della tua pianta è zuppo troppo a lungo e dubiti del marciume radicale, dovresti controllare le radici e poi rinvasare la pianta.

Ora, quando stai rinvasando, non usare il vecchio terreno.

Il vecchio terreno conterrà funghi che causano marciumi radicali che possono colpire nuovamente le radici.

Per prima cosa rimuovi tutte le radici danneggiate e in decomposizione potandole con le cesoie sterili.

Nel frattempo, prendi un nuovo vaso e assicurati che abbia fori di drenaggio per far defluire l’acqua in eccesso dal sistema. Inoltre, prepara terriccio fresco e aggiungi perlite per mantenere il terreno aerato e prevenire l’irrigazione eccessiva.

Dopo il rinvaso, fornisci acqua e posiziona la pianta in una zona ben illuminata.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.