Come creare un giardino verticale fai da te in balcone

Un’ottima idea per avere un balcone fiorito e colorato anche se hai poco spazio: organizzare un giardino verticale è una soluzione perfetta.

Ma di cosa si tratta? È un modo creativo di appendere le tue piante preferite su una struttura verticale in modo da non occupare lo spazio del tuo balcone.

Con questo metodo le piante vivono in vasi appesi al muro, in cesti appesi, o su scale o pallet di legno riciclati, dando un tocco in più a piccoli spazi.

Ma scopriamo subito insieme come puoi creare un giardino verticale fai da te per ravvivare il tuo balcone!

Quali vasi sono adatti

Prima di vedere come puoi organizzare il tuo giardino verticale devi assicurarti di avere i vasi giusti.

Se non avrai delle mensole su cui appoggiare le piante, ma avrai solo dei supporti su cui puoi appendere i vasi, allora devi procurarti dei vasi con un gancio laterale.

Li trovi sia nei negozi di fai da te sia nei negozi che vendono cose per la casa: sono facili da reperire.

Riciclare pallet di legno

Molti per i giardini verticali utilizzano dei pallet di legno riciclati: vengono semplicemente poggiati al muro sul tuo balcone e puoi appendere i tuoi vasi con le piantine.

Fai attenzione se vuoi piantare direttamente nella struttura delle piante commestibili, se ad esempio vuoi inserire le erbe aromatiche.

Questo perché ci sono alcuni trattamenti antiparassitari del legno che vengono eseguiti su queste pedane, quindi fai attenzione quando selezioni i tuoi pallet.

Per sicurezza, se stai piantando le piante direttamente nei pallet, pianta solo i fiori.

Altrimenti puoi usare un pallet inclinato per appendere semplicemente qualsiasi tipo di pianta nel suo vaso.

Assicurati che il tuo pallet sia pulito e sicuro: leviga gli spigoli vivi e controlla che non ci siano chiodi o schegge sporgenti.

Se dipingi il tuo pallet, fallo in questa fase, ma assicurati di sigillare il legno con una vernice e lasciare asciugare bene tutto prima di andare avanti.

Riciclare una vecchia scala

Se non riesci a procurarti un pallet, puoi utilizzare una vecchia scala di legno.

Se hai una scala singola in legno, quelle che vengono chiamate scale d’appoggio, ti basta poggiarle al muro leggermente inclinate e appendere i vasi.

Se invece hai una scala doppia di legno puoi poggiare delle mensole sui gradini, queste mensole creeranno delle superfici d’appoggio per tutte le piante che vuoi: non avrai bisogno neanche di fissarle.

Quali piante sono adatte?

Una volta che hai la tua bella struttura per il tuo giardino verticale puoi sbizzarrirti con la fantasia.

Puoi decidere di creare un angolo con tutte le piante aromatiche, in modo da averne sempre a disposizione quando cucini.

Oppure puoi creare composizioni di piante grasse di diverse specie e varietà.

Un’altra idea è creare una struttura colorata inserendo solo piante fiorite: sarà un angolo vivace e caratteristico che ravviverà il tuo balcone senza portarti via tanto spazio.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.