Come seminare il basilico? Tutti i passaggi

Il basilico è una delle erbe aromatiche più facili da coltivare in casa partendo dal seme.

Poiché il basilico è una pianta annuale, cresce molto velocemente. Il basilico germoglia dal seme, produce tantissime foglie fresche, quando poi fiorisce si ricavano i semi dal fiore.

Molte persone scelgono di coltivare nuove piante di basilico dal seme per godersi foglie di basilico fresche in qualsiasi periodo dell’anno.

Se lo semini nel modo giusto, puoi coltivare con successo questa erba ed essere pronto a raccogliere le tue foglie di basilico in appena 3 o 4 settimane.

Vediamo come seminare il basilico scoprendo insieme tutti i passaggi da rispettare!

Quando si semina il basilico?

Di solito il basilico viene seminato da fine febbraio a marzo, quando il pericolo delle gelate è ormai passato, anche se inizialmente i semi germineranno al chiuso.

La prima domanda da fare è “dove posso recuperare i semi di basilico?”.

A seconda del periodo dell’anno, puoi trovarli nei bricolage o nei vivai, ma se hai coltivato il basilico la scorsa stagione e hai conservato i fiori della tua pianta, basta farli seccare e sfregarli tra le mani su un tovagliolo pulito.

I semini cadranno dai fiori secchi e potrai piantarli quando sarà il momento della semina.

Preparare i semi

Ora ti mostrerò come far germogliare i tuoi semi, come prendertene cura e come goderti il ​​tuo primo raccolto di basilico.

Prepara il terreno: ti consiglio di riempire un contenitore con terreno asciutto, aggiungi acqua e mescola fino a quando il terreno è abbastanza umido da attaccarsi quasi alle tue mani.

Se il terreno è troppo umido, aggiungi altro terreno asciutto fino ad ottenere la giusta consistenza.

Riempi dei piccoli vasi con qualche centimetro di terreno umido. È il momento di piantare i semi: ti consiglio di piantare più semi perché non tutti avranno successo e germoglieranno.

Copri i semi con terreno asciutto: la regola generale dice di piantare i semi ad una profondità del doppio rispetto alla loro dimensione.

Una volta che hai coperto i semi con il terreno, spruzza dell’acqua con un flacone spray, questo perché lo spray ha un getto più delicato e non fa spostare i semi da dove li hai piantati.

Se innaffiando qualche seme riemerge in superficie, spingilo delicatamente nel terreno.

Come far germinare i semi di basilico

A questo punto della semina, una volta che hai seminato il basilico nei vasetti, devi assicurarti che i semi abbiano le condizioni giuste per germogliare.

Metti un sacchetto di plastica sui vasi per creare la giusta umidità: se il sacchetto è chiuso bene non avrai bisogno di innaffiare spesso perché l’umidità e la condensa che si crea è già abbastanza per dare acqua ai semi.

Metti i vasetti in un posto caldo e controllali ogni giorno. Il basilico germina molto velocemente, dovresti vedere nuovi germogli in 4-5 giorni ma dipende dall’ambiente che hai in casa.

Di quali cure hanno bisogno le piantine

Una volta che hai seminato il tuo basilico e che le foglioline iniziano a spuntare, puoi annaffiare le tue piantine. Ogni ambiente sarà leggermente diverso ma innaffia le piantine circa due volte a settimana.

Quando la parte superiore del terreno sembra asciutta, è ora di annaffiare. Se la parte superiore del terreno è troppo bagnata, questo potrebbe causare la formazione di muffe.

Quando le tue piantine crescono, puoi spostarle delicatamente in un vaso più grande: dai al tuo basilico abbastanza luce perché il basilico ama il sole.

Assicurati che la tua pianta riceva almeno 6 ore di luce solare. Se coltivi il basilico in casa, hai bisogno di una stanza molto illuminata.

Proprio come le persone, le piantine hanno bisogno di molte più cure quando sono giovani. Nelle prime fasi di crescita, è necessario dare quanta più luce possibile per creare una pianta sana.

Le piante di basilico, inoltre, hanno bisogno di una buona circolazione dell’aria per rimanere in buona salute. Il vento fornisce aria fresca che aiuta anche il terreno ad asciugarsi velocemente dopo le annaffiature.

Come avere un basilico cespuglioso

Ormai i tuoi semi sono germogliati e le foglie sono già spuntate da tempo. Ora come devi proseguire per avere un basilico ricco e cespuglioso?

La chiave per ottenere una pianta cespugliosa e con molte foglie da raccogliere è potarla presto e spesso. Dovresti farlo ogni 2 o 3 settimane per ottenere il massimo dalla tua pianta di basilico.

La prima volta ti consiglio di potare quando le piante raggiungono un’altezza di circa 15 centimetri e quando hanno almeno tre o cinque serie di foglie.

Puoi usare i piccoli rametti che poti per i tuoi piatti in cucina.

Quando cambiare il vaso?

Se le piante di basilico sono cresciute abbastanza puoi trapiantare o rinvasare le giovani piante di basilico. Se la tua pianta ha superato il suo vaso, puoi spostarla in un vaso più grande.

Coltivare piante in un vaso troppo piccolo può portare a piante malate che sono anche più soggette a infezioni e malattie da parassiti.

Man mano che il basilico cresce, dovrai trapiantare un’altra volta per consentire alla pianta di crescere sempre di più.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.