Come Essiccare i fiori di Ortensia da sfoggiare in salotto

Per la bellezza dei grossi fiori la tentazione di vederli essiccare in casa e adornare un punto luminoso è forte.

I fiori di ortensia hanno la capacità di seccare e restare quasi intatti, con una leggera opacizzazione del colore.

Ma per fare questo devi adottare alcuni accorgimenti così da avere un processo che possa rendere un risultato e consentire alle ortensie di resistere nel tempo una volta seccate.

Vediamo insieme come far seccare in modo semplice i fiori di ortensia.

Lascialo appassire sulla pianta

Puoi scegliere di attendere che i fiori della tua ortensia possano seccare autonomamente, alla fine del loro ciclo vitale, invece di ripulire la chioma immediatamente dopo la fioritura.

In questo caso ci sono una serie di coincidenze fortunate che devono accompagnare questo processo affinché non possa ritrovarti con fiori danneggiati oppure non di bell’aspetto.

Il sole cocente dell’estate potrebbe averne compromesso i bei colori vividi, oppure un ambiente eccessivamente umido può aver portato a marciume l’intero fiore prima del tempo.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Essicca un fiore reciso

Il metodo più sicuro e controllato è quello che consente di partire da un fiore reciso.

Il momento giusto è di sicuro sul finire dell’estate, quando le temperature cominciano a rinfrescare e la fioritura è al suo termine.

Il momento preciso è quando il colore comincia a cambiare di intensità, quasi a perderla e la consistenza dei fiori è come fosse di carta pesta.

Come cogliere il fiore?

L’ideale è scegliere fiori che hanno un ramo di almeno 30 cm che ti consentirà di tenerlo adeguatamente durante il periodo in cui dovrà essiccare.

Rimuovi tutte le foglie presenti sul ramo, ma non tutte in una volta: priva il ramo di una foglia ogni giorno così che non possa disperdere tutta l’umidità ancora contenuta nell’immediato ma in modo graduale.

Il taglio dovrà essere effettuato con un paio di forbici molto affilate e dovrà essere obliquo.

Scegli un posto fresco e asciutto

Per essiccare le tue ortensie devi scegliere un luogo che sia buio, che sia asciutto e che possa consentire ai fiori di asciugare lentamente.

Il modo migliore è quello di appenderli a testa in giù, magari ad uno stendino che usiamo per il bucato, così che la diminuzione di pressione all’interno del ramo non possa rendere i fiori deformi piuttosto che belli cespugliosi come al solito.

Ci vorranno circa tre settimane dopo di che potrai verificare lo stato del processo.

I fiori avranno la consistenza della carta e il colore sarà leggermente sbiadito. A questo punto puoi adornare un bel vaso e scegliere un punto da cui godere della loro bellezza per molti mesi.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.