Innaffia la Primula in questo modo e sarà fiorita a lungo

Quello della Primula è un grande gruppo di piante perenni rustiche che talvolta vengono coltivate come annuali.

I tipi e i colori dei fiori variano ampiamente e le esigenze delle piante di primula variano a seconda della specie, ma la maggior parte richiede aree con estati fresche, ombra parziale e terreno drenante.

La maggior parte delle primule richiede innaffiature regolari, ma dovrai fare attenzione ad alcuni fattori importanti. La crescita della primula può soffrire per troppa acqua o per insufficienza d’acqua.

Vediamo insieme come innaffiare le tue primule per mantenerle fiorite a lungo!

Innaffiature per la Primula comune

La maggior parte delle specie di primula richiede annaffiature regolari.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Controlla sempre il terreno prima di dare acqua e innaffia solo quando il terreno si sente asciutto al tatto, almeno per i primi centimetri.

La primula inglese (P. vulgaris), che è la varietà più comune tra quelle esistenti in natura, richiede acqua regolare.

Per fare in modo da bagnare bene tutte le radici puoi innaffiare per immersione, immergendo il vaso coi in fori in una bacinella d’acqua.

Questa varietà fiorisce all’inizio della primavera con fiori nei toni del blu, giallo, rosso o color vino.

Varietà di Primula con esigenze particolari

La primula himalayana (P. florindae) è una varietà di primula che preferisce i terreni umidi e può crescere in condizioni di umidità molto alta, in luoghi bassi e in pochi centimetri d’acqua.

I fiori gialli a forma di campana sono profumati e sbocciano in tarda primavera o in estate. La pianta a gambo lungo ha foglie dentate di colore verde medio con una base a forma di cuore che sorreggono grappoli di fiori.

Le varietà ibride offrono fiori in arancione e rosso. Le varietà che richiedono molta umidità crescono bene ai lati dello stagno, vicino un ruscello e in un giardino paludoso.

Problemi che sorgono con troppa acqua

Anche se è vero che la Primula ama essere innaffiata abbondantemente, quando le piante ricevono troppa acqua, è più spesso dovuto al fatto che si annaffiano più spesso del necessario e non per il fatto di aver dato semplicemente troppa acqua.

Quando le primule ricevono troppa acqua, le radici delle piante spesso soffrono e si ammalano di marciume radicale, che colpisce anche altre parti della pianta.

Anche le foglie ingialliscono e muoiono. Troppa umidità può portare a malattie batteriche e fungine e un’irrigazione eccessiva ripetuta può uccidere le piante.

Cosa succede se non innaffi abbastanza

Le primule che non ricevono acqua a sufficienza soffrono di problemi fogliari, come scolorimento, appassimento e caduta prematura delle foglie.

Altri problemi che potresti notare con la primula che si è seccata troppo includono una crescita lenta e una riduzione della produzione di fiori, soprattutto se le piante vengono lasciate seccare ripetutamente fino al punto di appassire.

La zona delle radici della pianta dovrebbe essere annaffiata prima che la pianta mostri segni di avvizzimento.

Per evitare che le radici delle piante si secchino, assicurati di controllare regolarmente l’umidità del terreno con il dito, specialmente quando fa caldo e l’ambiente è secco.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.