Come e quando si pota la camelia?

Le camelie sono piante molto resistenti e facili da curare. Hanno solo bisogno di concime due volte l’anno, annaffiature frequenti e potature annuali.

Le persone spesso non considerano la potatura delle camelie come una fase necessaria della loro cura.

Tuttavia, se vuoi coltivare camelie sane e durature, prive di malattie e parassiti, devi potarle.

In questa guida ti dirò quello che devi sapere per potare con successo le camelie in modo che le tue piante possano fiorire meglio l’anno successivo.

Attenzione: se hai difficoltà con il procedimento chiedi consiglio al tuo giardiniere o vivaista di fiducia che saprà aiutarti.

Perché potare le camelie?

Forse pensi che non ci sia bisogno di potare la camelia perché la tua pianta ha già un bell’aspetto. Questo potrebbe sorprenderti, ma proprio perché ti piace l’aspetto che ha la tua camelia devi potarla.

Non potare per alcuni anni può portare ad accumuli di ramoscelli morti all’interno del cespuglio, che bloccano la luce dall’interno della pianta e ostacolano il flusso d’aria, attirando così parassiti e malattie.

La potatura della camelia, anche se non del tutto essenziale, è necessaria se vuoi mantenerle per tanti anni.

Taglia i cespugli regolarmente per aiutarli a mantenere la loro forma, riducendo la loro altezza e creando nuovi rami.

Quanto potare le camelie?

Le camelie possono resistere a potature drastiche che riducono molto le loro dimensioni.

Tieni conto che la potatura drastica dovrebbe avvenire solo dopo che la pianta ha finito di fiorire. La tua pianta non dovrebbe avere problemi di ricrescita se la poti nel modo giusto.

Devi sapere che dopo una potatura drastica, la pianta userà le sue energie per far crescere foglie e rami, limitando il numero di fiori che sbocceranno nella primavera successiva.

Tuttavia, entro la seconda stagione di fioritura, i fiori dovrebbero sbocciare di nuovo abbondanti.

Se la tua vecchia camelia inizia a sembrare irregolare e produce meno fioriture, potala ad 1 metro di altezza.

Non preoccuparti, questo non ucciderà la pianta ma ricrescerà con foglie lucide e fiori colorati in pochissimo tempo.

Quando potare la camelia?

Il momento migliore per potare le tue camelie è dopo che hanno smesso di fiorire. Probabilmente sarà a maggio o giugno, ma dipende dalla zona di coltivazione in cui vivi e dalle varietà di camelia che stai coltivando.

Una potatura fatta nel periodo sbagliato, troppo presto o troppo tardi può limitare il numero di fiori che sbocciano l’anno successivo.

Puoi potare le camelie anche in inverno, ma non è il momento ideale per farlo.

Potare le camelie in momenti casuali durante l’anno rischia di rimuovere i boccioli dei fiori, limitando il numero di fiori che sbocceranno la stagione successiva.

Procedimento

Vediamo insieme allora come devi procedere passo passo per potare nel modo giusto il tuo cespuglio di camelia.

Fase 1: prepararsi per la potatura

Per potare le camelie devi tenere a portata di mano delle cesoie da potatura. Prima di potare è necessario assicurarsi che l’attrezzatura per la potatura sia pulita e disinfettata.

Gli strumenti che non sono puliti e hanno del terriccio, detriti e sporcizia attaccati, rischiano di trasmettere malattie da una pianta all’altra.

Puoi disinfettarli con un po’ di candeggina diluita in acqua.

I tuoi strumenti dovrebbero essere anche affilati perché i tagli netti guariranno rapidamente mentre i tagli irregolari no, consentendo a più organismi nocivi di danneggiare la pianta.

Fase 2: potatura dei rami

Il tuo primo obiettivo quando decidi di potare la camelia dovrebbe essere quello di creare più circolo d’aria tra i rami della pianta e consentire alla luce di raggiungere più in profondità le foglie.

Quindi rimuovi i rami deboli e piccoli che si sviluppano dal ramo principale, tenendo presente che non dovresti tagliare i rami principali.

Dovresti anche tagliare tutti i rami secchi. Per verificare se i rami sono morti, graffiali leggermente con un coltello.

Se sono verdi sotto, allora sono vivi. In caso contrario, dovrebbero essere potati. Rimuovili potando 2-3 centimetri sotto la parte del legno morto o danneggiato.

Fase 3: potare per migliorare la forma

Il cespuglio di camelie può essere potato anche per mantenere la sua forma. Puoi anche decidere di cambiare la forma della tua pianta, tagliando le estremità dei rami per farli crescere delle dimensioni che desideri.

Per far crescere la tua pianta di camelia, pota di 2-3 centimetri. Se vuoi che mantenga le sue dimensioni, taglia solo qualche centimetro se necessario.

Non preoccuparti se la potatura ti sembra un lavoro lungo, devi potare le camelie solo una volta all’anno.

Se non hai ancora una pianta di camelia e stavi solo cercando consigli per la cura perché stai pensando di prenderne una, dovresti assolutamente.

Questi fiori profumati sono incredibili da avere nel tuo giardino. I loro splendidi fiori colorati, le foglie sempreverdi e le fioriture invernali di lunga durata renderanno le camelie il fiore più bello del tuo giardino.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Fermamente convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Di cosa parlo? Delle piante, ovviamente.