Segui questi passaggi se noti cuccioli di Cactus per creare nuove piante da zero

Quando si tratta di cuccioli di Cactus, il nome dice tutto, non sono altro che la versione in miniatura della pianta madre e si formano per gemmazione.

Quando capita puoi lasciarli sulla pianta madre oppure decidere di rimuoverli e dunque creare nuove piante da zero.

Puoi ottenere molte piante di cactus da una singola pianta se conosci il metodo di propagazione corretto.

Non solo la propagazione dei cuccioli ti aiuta ad avere più piante di cactus, ma è anche un modo per evitare di sovraffollare il vaso di cactus.

Vediamo insieme come rimuovere i cuccioli di cactus ed ottenere nuove piante da zero!

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Propagazione dei cuccioli: come fare

Una volta che sai di avere i cuccioli perfetti per la propagazione, puoi convertire i cuccioli in nuove piante.

La prima cosa da fare è rimuovere i cuccioli di cactus dalla pianta. Alcuni cuccioli sono ben formati e su piante madri stabili, vengono via facilmente afferrandoli con appositi guanti da giardinaggio e ruotandoli su se stessi finché non si staccano.

In alternativa, se c’è una sezione del cucciolo ancora legata alla pianta madre dovrai tagliarlo. Puoi usare un coltello e pulirlo con alcool o una soluzione di candeggina diluita. Devi trovare qualcosa che ti aiuti a sterilizzare il tuo coltello prima di fare l’incisione.

Una volta che hai ripulito lo stelo, puoi iniziare cercando un buon cucciolo e, una volta trovato, puoi quindi praticare con cura un’incisione con un angolo di 40 gradi.

Devi assicurarti che il taglio che fai sia obliquo, così aumenti le possibilità di successo della propagazione.

Alcuni ritengono che dovresti spolverare il taglio con un po’ di polvere radicante in modo che il il cactus possa crescere più facilmente. Devi lasciare che il cactus guarisca correttamente prima di radicarlo.

Affinché il taglio si asciughi correttamente, potresti dover aspettare alcuni mesi o settimane. Puoi capire se il cucciolo è pronto a radicare quando l’estremità è dura, secca e leggermente sbiadita.

Dopo aver isolato il cucciolo, devi spostarlo per radicarlo. Devi eseguire questo passaggio solo se il tuo cucciolo non ha le radici necessarie. Se vuoi radicare il cucciolo, devi metterlo in un terreno asciutto insieme alla ghiaia per un massimo di una settimana.

Potresti anche voler posizionare il cucciolo in un piccolo vaso. A questo vasetto puoi aggiungere della sabbia, carbone vegetale e un po’ di perlite in modo che possa far crescere le radici.

Come curare le nuove piante

Una volta che hai dei cuccioli che hanno sviluppato delle nuove radici, puoi metterli correttamente in un vaso.

La cosa più importante è preparare un contenitore e un buon terriccio per i cuccioli. Devi assicurarti che il recipiente abbia ampi fori di drenaggio. I cuccioli di cactus richiedono un vaso che sia solo un po’ più grande del diametro della loro base.

Devi assicurarti che il terreno che usi sia giusto per la crescita. Deve avere un drenaggio adeguato e deve essere granuloso.

Se non sei sicuro del tipo di terreno che hai puoi procurarti del terreno formulato per cactus e piante grasse ma puoi anche creare la miscela da solo.

Dovresti posizionare con cura il cucciolo nel tuo terreno, ma cerca di non metterlo troppo in profondità nel terreno. Dovresti fare del tuo meglio per non coprire un quarto della pianta.

Il cucciolo dovrebbe essere abbastanza stabile da non cadere. Devi anche tenere il cucciolo in una zona dove possa ricevere la massima luce solare.

Dovrai anche annaffiare regolarmente tuttavia, non esagerare o marcirà.

Dopo il trapianto, devi aspettare 3-4 giorni, fino a una settimana prima di annaffiarlo.

Scegli il momento giusto per moltiplicare il cactus

Il momento migliore per far crescere i tuoi cuccioli di cactus è in qualsiasi momento dalla tarda primavera fino alla fine dell’estate.

Le piante di cactus richiedono molto sole e temperature elevate. L’estate è il momento migliore per consentire alle piante di cactus di crescere come possono.

Le piante di cactus crescono in condizioni aride dove ricevono sempre una quantità limitata di acqua. Pertanto, se stai coltivando piante di cactus all’aperto, l’estate è il momento in cui questo habitat viene replicato.

Quando i cuccioli riceveranno le migliori condizioni ambientali, troveranno il modo migliore per crescere in poco tempo. Se vivi in un posto dove fa sempre caldo, potresti non dover aspettare uno specifico periodo dell’anno per radicare i tuoi cuccioli.

Tuttavia, al contrario, se vivi in un posto dove piove sempre, probabilmente dovrai coltivare la tua pianta di cactus al chiuso.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.