Come ottenere più fiori dalla tua pianta di Rose

Le rose sono uno dei fiori più apprezzati di qualsiasi giardino, ma possono anche richiedere più cure e manutenzione di qualsiasi altra pianta.

Un cespuglio di rose che sta lottando per sopravvivere avrà una fioritura scarsa o potrebbe addirittura non fiorire per niente.

Se segui i consigli qui descritti per coltivare e prenderti cura delle rose, i tuoi cespugli di rose ti ricompenseranno con abbondanti fioriture per l’intera stagione di crescita.

Vediamo insieme come ottenere più fioriture dalla tua pianta di Rose!

Quando stimolare le fioriture

L’unico momento della stagione di crescita in cui non dovresti fare nulla per massimizzare la fioritura è proprio alla fine della stessa, quando il cespuglio di rose si prepara per la dormienza.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

In tutti gli altri periodi della stagione, anche durante la prima semina in primavera, dovresti invece seguire alcuni consigli per influenzare la fioritura della pianta.

Dopotutto, le fioriture ricche sono davvero il motivo principale per piantare le rose nel proprio giardino.

Fattori che influenzano la fioritura

Il luogo in cui hai piantato l’arbusto di rose influisce sui futuri fiori del tuo cespuglio prima ancora che la pianta sia stabile nel terreno.

Giusta esposizione

Coccola le tue rose piantandole in un giardino con un ottimo drenaggio e che goda di piena esposizione al sole.

Scegli un luogo che riceva la luce solare per almeno sei-otto ore al giorno. Le rose hanno bisogno del sole diretto per generare l’energia necessaria per abbondanti fioriture.

Malattie e parassiti affliggono le rose indebolite da condizioni troppo in ombra.

Test del drenaggio del terreno

Testa il drenaggio del terreno scavando una buca da 35 cm e riempiendola d’acqua: se l’acqua non si è scaricata dopo due ore, considera la possibilità di miscelare degli inerti o di scegliere un sito diverso.

Le rose piantate in un terreno fradicio sono suscettibili alle malattie fungine e al marciume radicale.

Prepara il terreno scavando una buca di 35 x 35 cm e riempiendo la buca con una miscela di metà terreno da giardino e metà compost e torba. Questa miscela di terreno leggero e ricco incoraggia lo sviluppo delle radici.

Ritarda la produzione di semi

Quando un cespuglio di rose entra nella modalità di produzione dei falsi frutti è un segnale che il cespuglio di rose ha terminato la fioritura.

Puoi prevenire la formazione dei falsi frutti, cioè dei baccelli che contengono i semi, e far continuare così il ciclo di fioritura rimuovendo i fiori appassiti, una pratica nota come pizzicamento.

Sulle varietà di rose che sono in grado di rifiorire o fiorire continuamente, pizzicare i fiori appassiti incoraggia più fioriture e mantiene anche la pianta ordinata e pulita.

Tuttavia, questa pratica non produrrà fioriture aggiuntive sulle varietà di rose che sono in grado di produrre solo una sola ondata di fiori, come le due più antiche classificazioni di rose: le rose Albas e Gallicas.

Queste rose fioriscono solo una volta all’anno, ma hanno altri vantaggi, tra cui vigore, un alto numero di petali, colori vivaci e una ricca fragranza.

Concima nel modo giusto

Come molte piante dai fiori grandi, le rose hanno bisogno di molto concime. Le rose che fioriscono continuamente per tutta la stagione richiedono almeno tre applicazioni di fertilizzante.

Un fertilizzante bilanciato (sull’etichetta troverai 3 cifre uguali ad es. 10-10-10) fornisce azoto per foglie sane, fosforo per radici vigorose e potassio per la formazione dei fiori.

La prima applicazione di fertilizzante dovrebbe avvenire quando la pianta esce dalla dormienza in primavera.

Altre due applicazioni a metà giugno e a metà luglio sosterranno il carico di fiori per tutta la stagione.

Smetti di concimare ad agosto per consentire alla pianta di prepararsi alla dormienza invernale.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.