Se la Monstera ha le Foglie tutte macchiate sta soffrendo per queste specifiche Cause

Se hai in casa una bella monstera con le sue foglie dalla forma irregolare e la superficie bucata raramente potrebbe darti problemi vista la sua tenacia.

Ma ci sono alcune foglie che potrebbero mostrarsi sofferenti, con macchie gialle e nere e questa è una vera sorpresa visto quanto questa pianta non necessiti di chissà quali attenzioni.

Tuttavia, ci sta comunicando in questo modo uno stato di sofferenza e non possiamo fare altro che intervenire, in modo tempestivo per provare a correre ai ripari.

Vediamo quali possono essere le cause e in che modo intervenire efficacemente.

Hai lasciato la pianta a secco per troppo tempo

La monstera, nonostante abbia grandi capacità di adattamento, non tollera un terriccio asciutto per troppo tempo.

Potrebbe essere accaduto questo, dando così il via ad una reazione a catena che parte dall’incapacità delle radici di assorbire acqua e nutrienti e quindi da foglie che cominciano ad annerire vista l’assenza delle sue componenti nutritive.

Corri subito ai ripari e innaffia la tua monstera bagnando per bene il terriccio, ma senza lasciare l’acqua nel vaso con ristagni che possano poi causare marciume, quindi passare così da un eccesso all’altro.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

L’ambiente non è abbastanza umido

Se c’è qualcosa che non deve assolutamente mancare alla monstera è l’umidità, un fattore che per sua natura apprezza particolarmente, essendo una pianta originaria di zone molto umide.

L’umidità consente alle grosse foglie di respirare nel miglior modo possibile, poiché in grado di far dilatare al massimo gli stomi, delle piccole valvole sulla superficie della foglia responsabili degli scambi gassosi, quindi della respirazione delle foglie.

Se l’ambiente è troppo secco è come se le mancasse l’aria visto che queste valvole si restringono.

Scegli la stanza più umida della casa, solitamente sono il bagno e la cucina, con tutti quei vapori e se la tieni nei pressi di un dispositivo che condiziona la temperatura come un termosifone o un condizionatore spostala: questi dispositivi seccano l’aria.

Il vaso è troppo stretto

Ti accorgerai col tempo che la monstera cresce rapidamente e così come cresce la sua chioma e le sue foglie giganti, anche l’apparato radicale si espande in modo speculare.

Potresti aver tenuto lo stesso vaso di quando hai acquisto la pianta, oppure non averlo cambiato da più di un anno e questo rende le radici costrette in uno spazio troppo piccolo.

Potresti notare anche radici che fuoriescono dalla superficie del terriccio oppure che escono dai fori di scolo, due segnali che indicano proprio che il vaso va cambiato.

Scegli un vaso che abbia un diametro fino a 7 cm più grande dell’apparato radicale, non eccessivamente grande o potrebbe contenere troppo terriccio che resterebbe umido a lungo non essendo attraversato da radici, inducendo queste ultime a marciume.

Il terriccio è ormai povero

Immagina che la pianta sia affamata, in questo caso, poiché un terriccio vecchio e ormai esaurito è privo di nutrienti.

Le foglie cominciano a risentirne non avendo più energia e nutrienti a sufficienza, macchiandosi e ingiallendo, fino ad annerire.

Il rinvaso in questo caso è fondamentale, con l’utilizzo di un terriccio nuovo, fresco e che sia drenante, non pesante.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.