Perché la mia Bouganville non sta fiorendo

Chi ha un giardino viene sicuramente tentato, prima o poi, dal piantare una bellissima Bouganville che, con i suoi rami, circondi le ringhiere o i cancelli.

Questa pianta, molto adatta ai climi mediterranei e all’ambiente di mare, è caratterizzata da bellissimi fiori dal colore rosa o viola, delicati ed eleganti.

Quelli che chiamiamo fiori sono, in realtà, bratte che circondano il fiore vero e proprio.

Solitamente le fioriture di questa pianta sono abbondantissime, quasi eccessive. Per questo, è sicuramente strano quando la fioritura non avviene o si interrompe troppo presto.

Vediamo quali sono le principali cause e come fare per risolvere.

Non è il periodo giusto

Nei suoi luoghi d’origine, nei paesi equatoriali, questa pianta fiorisce tutto l’anno.

Da noi, invece, tende a fiorire più volte tra marzo e settembre, stimolata dal cambio di temperatura e dal caldo.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

La fioritura più abbondante si ha solitamente nel pieno dell’estate, anche se l’intensità può variare a seconda della specie e della varietà di pianta.

Leggete qui per scoprire tutti i segreti di questa pianta.

Terreno basico

A volte, quando acquistiamo o piantiamo una nuova bouganville, lo facciamo in un terreno “improvvisato” senza prestare troppe attenzioni alle sue componenti.

Il rischio è quello di utilizzare un terriccio non adatto, tendenzialmente basico, mentre questa pianta preferisce un terriccio leggermente acido.

Inoltre, adoperiamo spesso un terreno universale privo di torba che è, invece, importante per garantire uno stato ottimale delle radici.

La soluzione? La più drastica è quella di rinvasare la pianta utilizzando, questa volta, il terreno giusto. Potete, però, provare a rendere più acido il terreno attraverso i fondi di caffè, spargendoli in polvere sul terriccio.

Questa sostanza, oltre a essere un fertilizzante naturale ricco di azoto, riesce se somministrato regolarmente a rendere il terreno più acido.

Scoprite qui tutti gli utilizzi di questa sostanza.

Troppa acqua

Alcune persone commettono l’errore di innaffiare eccessivamente questa pianta pensando che, con le alte temperature, abbia bisogno di abbondantissime innaffiature.

In realtà, pur necessitando di più acqua nel periodo estivo, non bisogna esagerare.

La bouganville, infatti, è abituata alle estati lunghe, torride e poco piovose, ragion per cui va innaffiata il giusto, senza esagerazioni, altrimenti ne comprometterete la fioritura.

Potete tastare il terreno con un dito e rendervi conto così se è troppo secco: nel caso, innaffiate.

Scarse sostanze nutritive

Se la vostra bouganville ha già molti anni e non la rinvasate da un po’ oppure la tenete a terra in giardino, le sue scarse o troppo brevi fioriture sono probabilmente dovute a una scarsità di sostanze nutritive.

Nei mesi primaverili ed estivi è sempre opportuno concimare questa pianta con un fertilizzante specifico per piante fiorite. Importante è un’alta concentrazione di azoto, fosforo e potassio.

Di norma, il concime si somministra una volta ogni 15 giorni, ma seguite sempre le indicazioni fornite sulla confezione del prodotto.

Rami secchi? Ecco come fare per risolvere il problema.

Vaso piccolo

Nel caso in cui teniate la bouganville in vaso, una delle principali cause di mancata fioritura possono essere le piccole dimensioni del vaso stesso.

Le sue radici, infatti, tendono a espandersi molto nel terreno. Quando incontrano un ostacolo (in questo caso le pareti del vaso), l’intera pianta può soffrirne e uno dei segni più evidenti di questo problema è l’arresto di ogni fioritura.

Ricordate che la bouganville, viste le sue dimensioni, ha bisogno di vasi medio-grandi. Anzi, se avete un giardino, è sempre preferibile piantarla a terra.

Volete sapere se il vostro giardino è adatto alla coltivazione di questa pianta? Scopritelo qui.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".