Ti svelo perché le foglie rosse della Stella di Natale stanno diventano tutte nere

Nessuna pianta possiede la stessa magia della Stella di Natale! Questa pianta, che i botanici chiamano Euphorbia Pulcherrima, incanta chiunque con le sue foglie dal verde intenso e le sue bratte (ossia foglie che circondano il fiore) dal colore rosso fuoco o bianco crema: un contrasto di sfumature che lascia davvero senza fiato.

Pur essendo una pianta particolarmente amata nel periodo natalizio, può essere coltivata anche negli altri periodi dell’anno senza dimenticare mai le sue esigenze principali.

Se, mentre la innaffiavi o semplicemente te ne prendevi cura, hai trovato alcune brattee nere, forse hai commesso qualche piccolo errore di coltivazione ma… niente paura! Ecco quali sono le cause principali dell’annerimento delle bratte così da risolvere il prima possibile e tornare ad avere una stella di Natale rigogliosa.

Terreno poco acido

A volte, quando le brattee della tua stella di Natale perdono quasi subito il loro colore originario e diventano totalmente scure o nere, il problema riguarda il terreno.

Questa pianta, infatti, preferisce un terriccio leggermente acido, quindi con pH alto per poter crescere bene e in salute. Se il terreno non possiede questa caratteristica, la pianta può manifestare alcuni segnali di insofferenza, tra cui l’annerirsi delle brattee.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

In tal caso, devi rinvasare la tua pianta e utilizzare del terriccio adatto.

Problemi di assorbimento

Innaffiare in modo corretto la tua pianta, qualsiasi essa sia, è forse il segreto più importante per permetterle di star bene e vivere a lungo. La stella di Natale non fa certo eccezione!

Questa pianta va innaffiata frequentemente ma con piccole quantità d’acqua. Se le foglie in origine rosse o bianche sono diventate nere, la causa può essere un problema di assorbimento: la pianta ha assorbito troppa o troppo poca acqua.

Il segreto per innaffiare in modo corretto è quello di controllare lo stato del terreno e rimandare l’innaffiatura, se questo è ancore un po’ umido o addirittura bagnato, mentre innaffiare immediatamente se troppo secco o arido.

Radici marce

Quando hai innaffiato troppo la tua stella di Natale, le sue radici, esposte al terriccio costantemente bagnato, possono iniziare a marcire. Uno dei primi sintomi è proprio l’annerirsi delle brattee.

Purtroppo, quando le radici sono marce, la stella di Natale è in grave pericolo e non sempre la situazione è reversibile, nonostante gli sforzi. La soluzione migliore è sempre la prevenzione che consiste in un innaffiatura corretta, ma anche nel monitorare con attenzione lo stato di salute della pianta e agire tempestivamente nel caso si presentasse un campanello d’allarme.

Se ormai il danno è fatto e le radici sono già marce, puoi provare a rinvasare la stella di Natale in del terreno asciutto e, se ti è possibile, di rimuovere le parti delle radici ormai totalmente marce (quindi nere e molli al tato) aiutandoti con delle cesoie pulite.

Luce intensa

Se esposte alla luce solare diretta intensa, le brattee della tua stella di Natale possono sviluppare delle macchie nere o di colore marrone/giallo. Quando le macchie sono troppo estese, l’intera brattea può apparire annerita.

Ricorda sempre che la stella di Natale preferisce la luce solare indiretta e che per mantenere la fioritura ha bisogno anche del buio nelle ore del tardo pomeriggio e quelle notturne (infatti, molti vivaisti suggeriscono di chiuderla in luoghi senza luce).

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".