Chiudi la Stella di Natale nello sgabuzzino ecco perché

Per chi riesce a mantenere la stella di Natale per tutto l’anno, torna utile sapere come indurre la pianta alla fioritura.

È vero che se la tua stella di Natale trascorre un po’ di tempo in un armadio buio, inizia la sua miracolosa trasformazione da una pianta completamente verde ad una pianta dai colori natalizi.

Ma trovare il giusto equilibrio tra oscurità e luce è il segreto del successo.

Vediamo insieme perché dovresti chiudere la stella di Natale nello sgabuzzino e come dovrai fare passo passo!

Perché ha bisogno di buio per fiorire

Piante come le stelle di Natale sono conosciute come piante brevidiurne.

Ciò significa che le stelle di Natale devono percepire l’arrivo dei giorni più corti prima di poter fiorire.

Quando in inverno i giorni si accorciano, di conseguenza le ore di buio superano le 12 ore e innescano la trasformazione delle stelle di Natale da piante di sole foglie a piante fiorite.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Una sola lunga notte non è sufficiente per innescare la fioritura, ma almeno 14 lunghe notti consecutive andranno bene.

Tieni presente che durante questo periodo di “blackout” qualsiasi illuminazione notturna, anche di una lampadina, può rovinare l’orologio biologico di una stella di Natale e impedire la trasformazione del fiore.

Qualcosa di così innocente come accendere una luce di notte per 10 o 15 minuti può essere sufficiente per interrompere il periodo di blackout e prevenire la fioritura.

Equilibrio tra luce e buio

Beh, è vero che se la tua stella di Natale trascorre un po’ di tempo in un armadio buio, inizia la sua miracolosa trasformazione da una pianta completamente verde a una dai colori brillanti.

Ma trovare il giusto equilibrio tra oscurità e luce è la chiave di tutto. Poca oscurità e la tua stella di Natale rimarrà completamente verde, ma se le ore di buio sono troppe la stella di Natale inizierà a soffrire.

Sì, la stragrande maggioranza delle persone non riesce a mantenere le loro stelle di Natale tutto l’anno, figuriamoci se si ha la pazienza di indurre la fioritura per il Natale successivo.

Però considera quanta soddisfazione ti darà vedere fiorire di nuovo la stella di Natale dell’anno precedente. Quindi vediamo insieme come fare!

Consigli su come tenerla al buio

Ora, se non hai spazio nell’armadio per la tua stella di Natale, copri la pianta con una scatola di cartone.

Assicurati solo di non tirare fuori la scatola durante le due settimane critiche di oscurità ininterrotta. Inoltre, ricorda che le stelle di Natale hanno bisogno di molta luce solare durante il giorno per produrre foglie robuste e sane.

Non fraintendere il processo di buio-luce: non bisogna lasciare le stelle di Natale in un armadio o sotto una scatola sia di giorno che di notte.

In questi casi, la stella di Natale cambierà colore, ma la trasformazione non sarà da verde a rosso ma da verde a marrone.

Ma dovrai assicurare almeno 6-7 ore di luce e le restanti ore di buio totale.

Errori da evitare

Ora, se hai fatto tutto correttamente per quanto riguarda il periodo indotto di blackout e la tua stella di Natale non è ancora in fiore, ci sono solo altre due cose che potrebbero essere andate storte.

O le alte temperature serali o è troppo poca luce durante il giorno.

Le notti calde impediranno lo sviluppo di ricchi pigmenti nelle brattee (le foglie colorate che spesso chiamiamo fiori).

In secondo luogo, se metti la tua stella di Natale in una stanza poco illuminata durante il giorno, i pigmenti non si svilupperanno correttamente e le brattee non si coloreranno affatto o sembreranno al massimo scolorite.

Nelle serre iniziano il periodo di blackout a fine settembre per la fioritura di metà novembre. A casa, se inizi il periodo di blackout nello stesso periodo, le tue stelle di Natale dovrebbero essere a colori entro metà dicembre.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.