7 Piante che puoi tenere in casa anche se è poco esposta al sole

Molte persone non sanno che ci sono molte piante da interno a cui piace l’ombra e partono scoraggiati in partenza se hanno una casa poco luminosa.

Sapere quali piante da appartamento apprezzano essere protette dal sole può offrirti più scelta quando pensi alle piante da mettere in casa.

Con le piante da interno in questo elenco, sarai in grado di riempire ogni punto ombreggiato della tua casa.

Scopriamo insieme 7 piante che puoi tenere in casa anche se è poco esposta al sole!

Tradescantia zebrina

La pianta di Tradescantia zebrina ha foglie con un accattivante motivo con strisce bianche, verdi e viola.

Questa pianta è versatile ed è in grado di gestire molta luce o al contrario un ambiente con poca luce, ma ci sono aspetti che dovrai valutare.

Ad esempio, con il sole cocente e diretto, le foglie della pianta di tradescantia zebrina quasi sicuramente bruceranno.

Una zona raggiunta da un po’ di luce indiretta è la migliore condizione di illuminazione per questa pianta.

Ha bisogno di quattro o sei ore di sole diretto o indiretto, quindi dargli ombra per il resto della giornata.

Giglio della pace (Spathiphyllum)

Una delle basi del giardinaggio di piante da interno è che se vuoi vedere la tua pianta fiorire, devi darle molta luce.

Tuttavia, se hai mai visto uno spatafillo, dovresti sapere che quello che sembra un fiore bianco è una foglia che passa dal verde al bianco e poi di nuovo al verde.

Potrebbe essere per questo motivo che il giglio della pace ama l’ombra più di altre piante da appartamento in fiore. Anche lo Spathiphyllum ha bisogno di luce, ma non ha bisogno di luce diretta.

Questa pianta può prosperare anche se coltivata in stanze poco luminose.

Il giglio della pace è sensibile al sole diretto e le sue foglie spesso diventeranno marroni e/o gialle per indicare che non è soddisfatto della quantità di luce che riceve.

Zamioculcas zamiifolia

Come nuovo coltivatore di piante da interno, se c’è è una pianta con cui devi iniziare se hai una casa poco esposta al sole è sicuramente la pianta di Zamioculcas.

La Zamioculcas è una delle piante d’appartamento più tolleranti che tu abbia mai incontrato e le sue foglie lunghe e frondose decorano un angolo dell’ufficio o un punto vuoto nel soggiorno in modo unico.

Come dovrebbe suggerirti l’aspetto delle sue foglie, il sole diretto non fa bene alla pianta di zamioculcas poiché le foglie carnose possono seccarsi.

La luce indiretta è la migliore, ma sopravviverà anche in ombra, anche se poi crescerà più lentamente.

Aglaonema

Una pianta da interno bella e semplice da curare, l’Aglaonema della Nuova Guinea e delle regioni subtropicali dell’Asia è un’amante dell’umidità, ma non è una grande fan della luce solare intensa.

Le sue numerose variegature richiedono più luce del normale, ma ti sconsiglio di dare alla pianta molto sole diretto.

La pianta di Aglaonema cresce meglio in una casa poco esposta al sole diretto, meglio se con luce filtrata, il che significa che la luce passa attraverso un mezzo prima di raggiungere la pianta d’appartamento, come una tenda.

Pianta di piombo

La pianta di piombo (Aspidistra elatior) è un’altra scelta per una casa poco esposta al sole.

Coltivarla dovrebbe essere un gioco da ragazzi poiché è quasi impossibile ucciderla. Eppure ogni pianta ha un punto debole e nel caso della pianta di piombo, il punto debole è la luce diretta.

Sebbene possa crescere all’aperto e in zone molto calde, gli spietati raggi diretti del sole sono eccessivi per questa pianta d’appartamento.

Una zona della casa riparata dal sole diretto si adatta meglio a questa pianta.

Pianta ragno

Una brutta scottatura solare può farti male per giorni. La pianta ragno (Chlorophytum comosum), proprio come noi persone, può sentire gli effetti dolorosi di una scottatura solare se viene lasciata troppo a lungo al sole diretto.

La luce solare filtrata in casa ridurrà i duri effetti del sole in modo che quelle foglie lunghe e sottili non brucino.

Anche l’ombra parziale è buona da inserire nel programma di coltivazione della pianta ragno. Tuttavia, non posizionare il falangio completamente al buio se vuoi che la tua pianta sia rigogliosa, piena e sana.

Se l’illuminazione è scarsa in casa, questa pianta è abbastanza resistente da poter gestire l’ombra.

Felce di Boston

La luce solare filtrata e screziata dovrebbe essere l’unico tipo di luce che riceve la felce di Boston.

In più, le felci prosperano anche in bagni con pochissima luce ma con elevata umidità e in appartamenti poco luminosi dove molte altre piante d’appartamento morirebbero subito.

Per cui la felce è un’ottima pianta da mettere nella tua casa poco esposta al sole!

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.