Quanti varietà di Begonia conosci? Ecco i più adatti a casa tua!

Un tempo era una pianta adatta solo ai coltivatori che cercavano le piante più particolari e inusuali. Oggi la Begonia è tra le piante d’appartamento più amate.

Alcune varietà o specie sono amate per le loro foglie dalla consistenza cerata, altre invece per i loro meravigliosi fiori.

Scegliere quale begonia coltivare non è affatto semplice! Ecco perché è importante conoscere quali sono le specie più belle e di quali bisogni hanno per capire se sono adatte al vostro appartamento o all’esterno.

Anche se la maggior parte può essere coltivata in casa mantenendosi come perenni, alcune possono essere tenute anche all’esterno.

Scopriamolo insieme!

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Begonia rex

Probabilmente la specie più conosciuta è la begonia rex.

Alta circa 30-40 cm, la sua caratteristica principale sono le foglie: grandi e dalla forma che ricorda quella di un cuore, queste hanno screziature e sfumature di colore davvero uniche.

Alcune sono di varie tonalità del verde, altre del rosso, del nero o dell’argento: il gioco di colori è davvero ipnotico!

Si tratta di una pianta perenne, ma che nel nostro habitat si comporta spesso come annuale. Ama gli ambienti caldi e umidi e la luce solare filtrata. Sceglietela, quindi, se le vostre case sono luminose e un po’ umide.

Tenetela in casa in autunno e in inverno. Nei mesi caldi, tenetela sul balcone ma non alla luce diretta.

Scoprite qui altri segreti sulla begonia!

Begonia tuberosa o pendula

I suoi fiori coloratissimi sembrano delle peonie in miniatura: la begonia tuberosa o pendula è una delle specie più rare e preziose di questa pianta.

Ama il terriccio leggero, leggermente acido, che le permette di svilupparsi e fiorire.

Tenetela in veranda o all’esterno in primavera, quando la temperatura è compresa tra i 15 e i 20 °C. Fatela stare all’aperto anche in estate, ma all’ombra di una pianta più alta o di un telo protettivo.

Nei mesi freddi, potete tenerla fuori quando le temperature non scendono sotto i 5 °C: tenete conto, però, che quando fa freddo perde i fiori e spesso anche le foglie, entrando in uno stato di riposo del tubero.

Preferite questa specie se avete un balcone o un giardino dove, anche in inverno, le piante sono al riparo dalle gelate.

Scopriamo qui come e quando potarla.

Begonietta

Tutti la chiamano begonietta, ma il suo nome botanico è begonia semperflorens.

Originaria dell’America latina, è forse la più resistente. Ha dimensioni ridotte, da cui deriva il suo soprannome, ed ha fiori che, nel suo habitat naturale, durano quasi tutto l’anno. Da noi è coltivata come annuale e fiorisce in primavera.

Tenetela in casa per farla, quindi, fiorire più a lungo.

Innaffiatela regolarmente, ma sempre senza esagerare.

Attenzione: quando la vostra pianta appare sofferente, chiedete consiglio a un professionista.

Begonia elatior

Tantissimi e coloratissimi fiori tra foglie cuneiformi che crescono in modo cespuglioso: è la begonia elatior.

Questa specie soffre molto le basse temperature, quindi in inverno tenetela in casa. In questo modo, potrebbe crescere come perenne senza perdere le foglie e mantenendo anche qualche fiore.

In primavera e in estate, tenetela senza problemi fuori al balcone.

Per far sì che riesca a nutrire i suoi numerosi fiori, concimatela regolarmente nel periodo primaverile-estivo.

Perché le foglie sono tutte arricciate? Vediamo come risolvere.

Begonia corallina

I suoi fiori, il cui colore ricorda quello del corallo, crescono a grappolo verso il basso: parliamo della begonia corallina.

Un altro segno distintivo di questa pianta sono le sue foglie, grandi e di colore verde scuro spesso con puntini bianchi.

Preferibile è tenere questa pianta sempre in appartamento, in un luogo dove ci sia sempre abbastanza luce solare indiretta.

Nulla, tuttavia, vi vieta di tenerla all’aperto quando fa caldo.

Prendete questa pianta se avete una veranda o una stanza molto luminosa.

Ecco dove metterla per averla sempre fiorita.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".