Se le Foglie della Schefflera sono rivolte verso il basso ecco i Motivi

La pianta ombrello è una pianta particolarmente apprezzata per la forma delle sue foglie a cinque punte che sporgono da steli sottili pronunciati verso l’alto ricordando proprio la forma di un ombrello.

Le splendide foglie variegate con particolari macchie gialle che si alternano alla colorazione verde del fogliame riescono a dare un tocco particolarmente tropicale di questa pianta se coltivata in appartamento e anche in giardino.

Risulta particolarmente strano vedere delle foglie completamente capovolte verso il basso perché è praticamente inusuale.

È necessario capire che la pianta potrebbe mostrare, in questo modo, segni di sofferenza per alcuni motivi specifici. Vediamo insieme per quale motivo la schefflera ha le foglie rivolte verso il basso e in che modo è possibile rimediare.

Poca acqua

Se la schefflera presenta un fogliame capovolto verso il basso sta mostrando un chiaro segno di sofferenza rispetto alla sua incapacità di pronunciare le foglie verso l’alto poiché ha un grande bisogno di acqua.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Nonostante si tratti di una pianta particolarmente resistente, non dobbiamo dimenticare che ha bisogno di un terriccio umido e di un apporto di acqua costante affinché le foglie possano essere sostenute.

È pur sempre una pianta tropicale; per questo motivo il fattore umidità e le irrigazioni sono fondamentali. Nella stagione di crescita, quindi a partire dalla primavera e per tutto il periodo estivo, assicurati di innaffiare la tua schefflera almeno una volta a settimana.

Puoi testare l’umidità del terriccio anche utilizzando le dita così da innaffiare la pianta al bisogno qualora ti accorgessi che i primi centimetri di terriccio sono asciutti.

Fa troppo freddo

Essendo una pianta tropicale tollera poco i drastici cambi di temperatura e le gelate invernali.

Per questo motivo devi necessariamente proteggerla dal freddo e fare in modo che se la temperatura in inverno, qualora coltivarsi la tua pianta all’esterno, scendesse sotto i 13 ° devi necessariamente proteggerla dal freddo.

Puoi ridurre le innaffiature in inverno così da evitare che durante la notte le radici possano congelare.

Puoi addossare la pianta ad una parete così da proteggerla da correnti fredde che non fanno altro che danneggiare lo splendido fogliame ad ombrello.

Nelle notti in cui sono previste delle gelate, devi necessariamente coprirla con un telo di nylon per poi scoprire la schefflera al mattino seguente per fare in modo che possa godere della luce brillante di cui ha bisogno.

Ambiente secco

Se coltivata in casa potresti averle dato un ambiente eccessivamente secco per i suoi gusti. Si tratta pur sempre di una pianta tropicale e l’umidità è fondamentale per la schefflera.

In inverno assicurati di posizionarla lontana da fonti di calore come termosifoni, il getto dell’aria condizionata, dispositivi che seccano l’aria irrimediabilmente a tal punto da far soffrire il fogliame della schefflera.

In estate devi contribuire a rendere l’ambiente circostante alla pianta particolarmente umido utilizzando uno spruzzino con il quale nebulizzare il fogliame anche più volte al giorno.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.