Pothos: 6+1 rimedi per curarlo a casa

Foglie di un profondo verde e grande resistenza: sono le due caratteristiche principali del Pothos.

Il pothos (o anche potos) è una pianta da appartamento molto amata in quanto ha bisogno di pochissime cure ed è quasi sempre rigogliosa.

Eppure, capita che il nostro pothos possa apparire un po’ rinsecchito o non in forma.

Come fare per rimettere in salute la nostra pianta?

Basta coccolarla con i giusti rimedi e suggerimenti. Vediamo insieme come.

Attenzione: in caso di perplessità sullo stato del vostro pothos, prima di applicare i rimedi proposti, chiedete consiglio al vostro fioraio o giardiniere di fiducia.

Mettetelo alla luce

Avete sentito dire che il pothos cresce anche nei luoghi con pochissima luce?

E’ vero, ma certamente cresce meglio e mantiene un aspetto migliore se lo mettete in un luogo luminoso.

L’ideale è trovare un posto dove non arrivi la luce diretta del sole, ma che comunque sia abbastanza luminoso.

Alcuni lo collocano vicino a finestre filtrate o dotate di tende che attenuano la luce diretta.

Trovate il luogo giusto e… il vostro pothos apparirà verde e sano come non mai!

Tenetelo al caldo

E’ molto difficile che il vostro pothos muoia. Sicuramente non inizierà ad appassire solo perché l’avete lasciato per qualche ora al freddo.

Ma, trattandosi di una pianta da appartamento, ricordate sempre che la temperatura ideale per la vostra pianta non deve scendere sotto i 12-14 °C.

Inoltre, evitate anche di esporlo a fonti di calore dirette come stufe, camini o condizionatori: la pianta potrebbe andare in sofferenza.

Non usate vasi troppo grandi

I vasi troppo grandi non sono molto graditi alle radici del vostro pothos.

Scegliete vasi di piccole o medie dimensioni.

In molti, mettono il proprio pothos in un vaso sospeso, così che le foglie ricadano elegantemente verso il basso.

In questo caso, scegliete vasi non troppo spessi, ma leggeri e collocateli in un luogo dove non ci sono spifferi o correnti.

Innaffiate con acqua piovana

Innaffiare il vostro pothos con acqua piovana che mantiene il pH stabile, evitando che minerali o calcare vadano a danneggiare le radici.

Ricordate di innaffiare con costanza, ma non troppo.

L’ideale è mantenere il terreno umido, ma non bagnato. In caso contrario, le radici potrebbero iniziare a marcire.

Pulite le foglie

Pulire periodicamente le foglie del vostro pothos vi aiuterà a tener lontani parassiti, ma anche a mantenere costante l’umidità della pianta, permettendole di restare sana.

Per farlo, potete utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto di acqua da passare sulle singole foglie.

In alternativa, potete spruzzare l’acqua sulle foglie con un comodo e pratico spruzzino.

Anche in questo caso, preferite sempre l’acqua piovana a quella del rubinetto che è normalmente calcarea.

Concimatelo

Per far sì che il vostro Pothos cresca e sviluppi foglie sempre più grandi e belle, potete concimarlo!

La concimazione va fatta nei mesi caldi (da aprile a settembre), circa una volta al mese.

Preferite sempre i concimi ad alto contenuto di azoto e ferro.

Inoltre, ricordate di non innaffiare subito dopo, altrimenti potreste diluir troppo il vostro concime e diminuirne gli effetti.

Usate il terriccio giusto

Per il vostro pothos preferite un terriccio acido o della torba.

L’ideale è mescolarlo a della sabbia di fiume che diminuisce i ristagni d’acqua, evitando così i rischi di marcescenza delle radici.

Se tenete il vostro pothos in vasi sospesi e, quindi, preferite vasi senza buchi di scolo, ricordate di controllare sempre lo stato della pianta.

Quando il terreno appare troppo umido, significa che la pianta è satura d’acqua e bisogna intervenire prima che il pothos entri in sofferenza.

Curiosità

Il pothos è una pianta depura-aria.

Questa pianta, infatti, riduce ed elimina alcune sostanze nocive che possono essere presenti in casa nostra.

In particolare elimina la formaldeide, il benzene e lo xilene.

Proprio per queste sue immense proprietà, in molti consigliano di tenerne almeno due in casa: una nel salotto e una in cucina.

La vostra casa avrà un’aria più pura e salutare!

Gianluca Grimaldi
Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".