Feijoa: il frutto esotico tropicale che cresce anche sul balcone di casa tua

La Feijoa è una pianta tropicale che cresce naturalmente in Sud America in un’area che confina con Uruguay, Brasile, Argentina e Paraguay.

La regione è da temperata a subtropicale e i terreni non sono molto fertili.

Il frutto viene consumato principalmente fresco, tuttavia sono spesso usati anche in cucina e vengono anche conservati.

Non solo il frutto di Feijoa è commestibile: puoi anche mangiare i petali dei fiori! Dal sapore dolce e muschiato, sono un’ottima aggiunta alle insalate.

In origine le tribù native del Sud America usavano le foglie della Feijoa per fare una miscela liquida per scopi medicinali. Oggi in alcune parti dell’Europa orientale le foglie di Feijoa vengono prodotte come .

Scopriamo insieme come coltivare il frutto esotico tropicale sul balcone di casa tua!

Caratteristiche

Troverai qui elencate le caratteristiche della Feijoa, a partire dalle varietà più comuni e più conosciute, fino alle informazioni sulla fioritura.

Varietà

Tra le varietà di questa pianta troviamo:

  • Coolidge: questa varietà a maturazione precoce porta buoni raccolti di frutti molto grandi, verde scuro e gustosi.
  • Nikita: tra i primi a maturare, è apprezzato per i suoi frutti gustosi e per il portamento compatto.
  • Apollo: ha frutti di dimensioni medio-grandi, ovali con buccia liscia, sottile, verde chiaro e una fioritura superficiale blu-verde. Polpa ben sviluppata, leggermente granulosa. Sapore molto gradevole, qualità eccellente. Matura da metà a fine stagione.

Esposizione

Scegli un luogo protetto da vento e temperature superiori a 35 gradi.

Assicurati che il luogo scelto per la coltivazione sia colpito dalla luce solare per un minimo di 6 ore al giorno.

Fioritura

I fiori di Feijoa sono splendide esplosioni di rosso con deliziosi sepali commestibili da rosa a bianco all’esterno.

È difficile descrivere la gioia che può dare questa pianta non solo per i suoi frutti ma anche per i suoi fiori.

Quando i fiori sbocciano in primavera il cespuglio diventa uno spettacolo di fuochi d’artificio.

Il cespuglio è letteralmente ricoperto di rosso e bianco su uno sfondo di foglie verdi. L’odore e la fragranza sono incomparabili ma è davvero un’anticipazione dell’odore del frutto.

Coltivazione e cura

Vediamo insieme di quali cure ha bisogno la Feijoa per crescere sana e forte, a partire dal terreno di cui ha bisogno fino alle informazioni sulla potatura.

Terreno

Le piante di Feijoa preferiscono un terriccio sabbioso, un terreno drenante con molta materia organica.

Puoi coltivarle anche in terreni argillosi purché non siano troppo compatti in inverno. Anche in questo caso si consiglia vivamente di aggiungere compost al terreno.

Quando innaffiare

Anche se una pianta matura di Feijoa è tollerante alla siccità, deve essere annaffiata più spesso per stabilirsi.

Una pianta matura che abbia almeno 3 anni può sopravvivere anche ad estati secche senza irrigazione.

Tuttavia, se vuoi mangiare i suoi frutti deliziosi, annaffia 1 volta a settimana durante la fioritura mentre si formano i frutti. Se la pianta percepisce uno stress da annaffiatura non riuscirà a mantenere sani tutti frutti.

Concime

Le piante di feijoa hanno bisogno di molto concime e richiedono una buona percentuale di compost se piantata in giardino o l’aggiunta regolare di un fertilizzante bilanciato se piantata in vaso.

La concimazione regolare serve a mantenere la crescita e la produzione di frutti. La pacciamatura invece garantisce la protezione anche delle radici poco profonde.

Potatura

La potatura serve per far penetrare luce e aria nella chioma per far maturare i frutti.

Fai attenzione a non potare troppo in estate ed evita di scoprire i frutti che si bruceranno al sole.

Le foglie devono proteggere i frutti ma non al punto di ostacolarne la fioritura.

Moltiplicazione

La Feijoa può essere coltivata da semi, talee e per stratificazione.

Dal seme la germinazione richiede 3 settimane e circa 4 anni fino alla fruttificazione.

Le talee da legno giovane prelevate in autunno radicano in 2 mesi e hanno bisogno di un ambiente caldo e di annaffiature costanti per germinare.

Malattie e parassiti

Non ci sono particolari problemi per la pianta di feijoa.

Tuttavia, c’è sempre la minaccia di nuovi insetti invasivi come il moscerino maculato della frutta e le falene che causano danni ai frutti.

Curiosità

Un botanico tedesco di nome Otto Berg la chiamò “Feijoa Sellowiana” in onore del direttore del museo di storia naturale di Pelotas “Joam da Silva Feijoa“.

È interessante notare che quasi 100 anni dopo un altro botanico scoprì che la Feijoa apparteneva a un altro genere, quindi il nome scientifico fu aggiornato in Acca Sellowiana.

Sebbene ci siano molti aspetti simili trovati nella pianta di Feijoa in altri esemplari come la foglia di olivo e il frutto di guava, ha solo altre tre specie correlate nel suo genere.

Dove piantare la Feijoa?

La pianta di Feijoa può essere piantata in un luogo del giardino soleggiato ma riparato da venti. Se la coltivi in vaso scegli un luogo che sia raggiunto da almeno 6 ore di sole al giorno.

Quando sono maturi i frutti di Feijoa?

I frutti di Feijoa raggiungono la completa maturazione nei mesi autunnali, da fine settembre ad ottobre. Il frutto deve raggiungere la dimensione di un uovo e si presenta di colore verde.

Quanto costa la Feijoa?

Un albero di feijoa di piccole dimensioni costa dai 15 ai 20 euro. Per alberi più grandi e maturi si parla di almeno 40-50 euro.

Come mangiare il frutto di Feijoa?

Se hai a disposizione un frutto di feijoa bello maturo, puoi mangiarlo tagliandolo a metà e scavando la polpa con un cucchiaino, proprio come faresti con un kiwi.

In che mese si pota la Feijoa?

La feijoa va potata dopo la maturazione dei frutti quindi puoi potare la pianta a fine autunno per stimolare una nuova crescita che darà i frutti la stagione successiva.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.