Lisianthus o Eustoma: tutti i consigli per coltivarlo

Il lisianthus (o Eustoma) è un fiore perenne nelle zone più calde che ha guadagnato negli anni la reputazione di essere un po’ difficile da coltivare.

In realtà, se impari i bisogni del lisianthus e ti prendi cura della pianta nel modo corretto, sarai in grado di coltivare con successo un fiore che è molto richiesto.

Originario del Nord America, il lisianthus crescerà lentamente, raggiungendo spesso la maturità in circa sei mesi.

Le piante di Lisianthus sono più comunemente disponibili in bianco, rosa, viola e crema, ma occasionalmente potresti vedere piante da fiore gialle o rosse.

Il fogliame del fiore è di colore verde scuro e a forma di lancia.

Ma scopriamo insieme come coltivare il lisianthus!

Caratteristiche

Troverai qui elencate le caratteristiche del lisianthus, a partire dalle varietà più comuni e più conosciute, fino alle informazioni sulla fioritura.

Varietà

Esistono molte varietà diverse di lisianthus, la maggior parte delle quali si distinguono per colore e dimensione, tra queste:

  • Eustoma grandiflorum (o lisianthus russelianus): questa varietà è ricca di fiori e vanta fino a una dozzina di fiori per pianta, tutti nei toni del blu.
  • Lisianthus “Flamenco”: sebbene i giardinieri sembrino preferire le piante di lisianthus a fiore doppio rispetto a quelle a fiore singolo, la tolleranza al calore di questa varietà rende questo tipo degno di essere provato.
  • Lisianthus “Maurine”: questa pianta è una varietà semi-nana, resistente al calore, che la rende della dimensione perfetta per crescere in vaso sul tuo terrazzo.

Esposizione

Pianta il tuo lisianthus in un luogo che riceva pieno sole, dove la pianta può ricevere da 6 ad 8 ore di luce solare al giorno.

Se vivi in ​​una zona con estati molto calde, le piante beneficeranno anche di un po’ di ombra pomeridiana.

Ma in genere, più la luce solare è costante, migliori saranno le foglie e i fiori della tua pianta.

Fioritura

La maggior parte delle piante di lisianthus fiorisce meglio all’inizio dell’estate, sebbene venga introdotto un numero crescente di cultivar che continuano a fiorire durante i mesi estivi più caldi.

Coltivazione e cura

Vediamo insieme di quali cure ha bisogno il lisianthus per crescere sano e forte, a partire dal terreno di cui ha bisogno fino alle informazioni sulla potatura.

Terreno

Scegli un luogo dove piantare che abbia un terreno drenante.

Il lisianthus preferisce il terreno ricco di materia organica dunque puoi aggiungere del compost al terreno.

Il terreno dovrebbe essere drenante e non dovrebbe restare zuppo d’acqua, poiché ciò può portare al marciume delle radici.

Il lisianthus rientra in quella piccola categoria di fiori che non può tollerare un terreno molto acido.

Se non mantieni un pH del terreno compreso tra 6,5 ​​e 7,0, le tue piante di lisianthus mostreranno l’ingiallimento delle foglie e una diminuzione del vigore.

Quando innaffiare

Mantieni leggermente umide le tue piante di lisianthus, ma non lasciare che rimangano inzuppate per troppo tempo.

L’annaffiatura eccessiva della tua pianta può favorire lo sviluppo di malattie fungine.

Se hai il tempo di crearne uno, un sistema di irrigazione a goccia può essere l’ideale per dare alle tue piante acqua alla radice, proprio dove ne hanno bisogno.

Il terreno della pianta dovrebbe essere lasciato asciugare tra un’annaffiatura e l’altra.

Concime

I fiori di Lisianthus hanno bisogno di un flusso di nutrienti costante per produrre piante ben ramificate con fiori abbondanti.

Scegli un concime per fiori specifico e applicalo secondo le indicazioni sulla confezione durante la stagione di crescita della pianta.

Potatura

Se hai coltivato con successo piante di lisianthus che sono fiorite all’inizio dell’estate, ci sono buone probabilità che tu possa indurre una seconda fioritura in autunno.

Per fare ciò, è importante potare le piante in un certo modo.

Inizia tagliando gli steli della pianta fino alla rosetta basale del fogliame dopo la loro fioritura iniziale.

Quindi, cura le tue piante come devi, annaffiature, concime e luce giusta. Entro la metà di settembre, dovresti vedere la seconda fioritura.

Moltiplicazione

Anche se puoi coltivare il lisianthus dai semi, farlo non è consigliabile per chi è alle prime armi.

Questo perché impiegano molto tempo per maturare in piante fiorite a meno che non vengano coltivati ​​in serra.

La soluzione migliore è acquistare piante di lisianthus con boccioli o fiori già emergenti.

Malattie e parassiti

I moscerini dei funghi sono uno dei parassiti più comuni con cui le piante di lisianthus hanno a che fare e possono essere presenti nelle piante sin dall’inizio, nella fase in cui crescono in serra.

Il problema non sono gli adulti volanti, ma piuttosto le larve, che vivono sotto terra e si nutrono delle radici, devastando le tue piante.

Per liberare la tua pianta dai moscerini dei funghi, concentrati sul non innaffiare eccessivamente (o creare ristagno d’acqua).

Puoi anche trattare la pianta con un insetticida delicato oppure olio di neem fino a quando tutti i segni dell’infestazione non sono scomparsi.

Significato

Con petali delicati e foglie di forma ovale, si dice che questo fiore simboleggi l’apprezzamento, rendendo il lisianthus un regalo ideale per le persone care.

Sono perfetti anche come regalo di ringraziamento e spesso vengono regalati come gesto romantico o a qualcuno con il quale c’è un rapporto profondo.

I lisianthus sono un regalo ideale di apprezzamento e rappresentano l’ammirazione per un amico.

Simboleggiando anche gratitudine e carisma, questo bellissimo fiore a stelo lungo crea un bouquet perfetto quando si vuole mostrare rispetto, amore, accettazione e riconoscimento.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.