Se vuoi Tappeti Colorati nel tuo giardino devi assolutamente conoscere il Muschio Rosa

Un immenso tappeto rosa, è questo l’effetto di una pianta come il muschio rosa, in grado di tappezzare la superficie delle tue aiuole regalando un effetto quasi da mondo delle favole.

Il suo nome botanico è Phlox Subulata dalla forma delle sue foglioline, appunto dette subulate, che prendono la forma di punteruoli ricurvi e che crescono in modo così fitto da formare un tappetino proprio come il muschio.

Oltre alla bellezza delle sue fioriture, la sua tenacia e resistenza e la sua componente rustica le consentono di essere scelta per adornare superfici di giardini anche esposti al sole costante.

Se vuoi tappeti colorati estesi nel tuo giardino non puoi non conoscere il muschio rosa. Ti spiego come averne cura al meglio.

Caratteristiche

Il Phlox Subulata può essere definito come pianta erbacea perenne, una sempreverde con un’altezza particolarmente contenuta.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarci il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Non supera infatti i 10 cm e, dunque, se estesa la crescita è simile a quella di un tappeto che ricopre il terriccio.

Varietà

Utilizzata a scopo ornamentale, ideale per tappezzare bordi di giardino o aiuole, o anche giardini rocciosi le principali varietà ornamentali di Phlox sono:

  • Phlox Vulgaris, la varietà perfetta per i giardini rocciosi con foglie persistenti e fiori blu lavanda;
  • Phlox stolonifera Pink Ridge, la varietà prescelta per le zone ombreggiate, con fiori rosa pallido dolcemente profumati;
  • Phlox divaricata Blue Moon, una varietà leggermente più alta della media che forma bellissimi tappeti di fiori di colore blu intenso, dal profumo altrettanto intenso;
  • Phlox stolonifera Ariane, la varietà dai fiori di colore bianco a forma di stella.

Esposizione

Dal portamento abbastanza rustico, il muschio rosa cresce e prospera soprattutto nelle zone esposte al sole diretto, anche per più ore al giorno.

È proprio grazie all’esposizione diretta che riesce a produrre fioriture abbondanti. Se coltivato in zone particolarmente ombreggiate infatti, è particolarmente frondosa.

Fioritura

Le sue fioriture sono prettamente primaverili con una durata di circa 3 settimane, ma alcune varietà possono prolungarsi per l’intero periodo estivo, posticipando la fioritura.

La dicitura muschio rosa nasce proprio dalla colorazione dei fiori della varietà più comune, proprio di colore rosa, ma esistono varietà che possono regalare fioriture blu o bianche.

Coltivazione e cura

Il muschio rosa non ha una crescita veloce, e non richiede particolari attenzioni se non quelle essenziali per permettergli di prosperare in un clima caldo e umido.

Quando innaffiare?

È fondamentale innaffiare il muschio rosa almeno due volte a settimana, soprattutto durante il periodo di fioritura.

La sua esposizione ai raggi diretti del sole fa in modo di asciugare velocemente il terriccio.

È importante non rendere il terriccio zuppo ma cercare di mantenerlo umido per permettere alla pianta di reggere al caldo primaverile ed estivo.

Terriccio

Il phlox predilige un tipo di terriccio particolarmente ricco, in grado di nutrire adeguatamente la pianta.

Inoltre, prospera in un terriccio particolarmente soffice, che possa gestire bene l’umidità e invogliare la propagazione.

Il pH deve essere neutro, prestando attenzione alla presenza di calcare che può comprometterne la fioritura.

Quando concimare?

Puoi concimare il tuo tappeto colorato di muschio in due periodi dell’anno: all’inizio della primavera puoi utilizzare dei concimi equilibrati che abbiano le stesse quantità di azoto, fosforo e potassio per rendere nutriente il terriccio.

Durante il periodo autunnale puoi concimare il terriccio utilizzando fertilizzanti che abbiano una percentuale più bassa di azoto.

Potatura

Il muschio rosa ha bisogno di potature unicamente per incoraggiare nuova produzione, soprattutto per quegli steli che superano l’altezza solita di 10 cm.

In questo modo riuscirai a rinverdire il tappeto muschioso e incoraggerai la fioritura per l’anno successivo.

È opportuno effettuare una potatura appena dopo la fioritura, così da evitare di andare  a potare parti già destinate alla fioritura.

Moltiplicazione

Se hai un pezzo di muschio ben esteso puoi procedere col moltiplicare il phlox dividendo i cespi e quindi prelevando delle porzioni di muschio con apparato radicale dal terriccio soffice e fare in modo che cominci ad espandersi.

Pianta i cespi in vasi con terriccio composto principalmente di torba e sabbia, facendo in modo di assicurare nutrimento e drenaggio con queste componenti.

Il periodo migliore è in autunno, prelevando le porzioni più esterne del tappeto muschioso, quelle che non sono legnose ma che hanno una composizione ancora tenera.

Parassiti e malattie

Due sono le problematiche principali che possono compromettere la salute del tuo tappeto di muschio rosa.

Acari

La prima riguarda gli acari che possono proliferare abbondantemente durante il periodo estivo vista la fitta vegetazione di una pianta come questa. In questo caso puoi intervenire con diversi rimedi naturali come pesticidi al sapone molle oppure olio di neem.

Nel caso di infestazioni gravi ricorri a pesticidi specifici da banco assicurandoti di effettuare il trattamento evitando le ore più calde della giornata, quando il Phlox è sotto il sole diretto e cocente.

Infezione fungina

Un altro nemico piuttosto comune riguarda le infezioni fungine, visto quanto un tappetto muschioso è in grado di trattenere umidità, soprattutto durante il periodo autunnale.

I trattamenti rameici sono sempre i più indicati per le infezioni fungine ma presta attenzione alla somministrazione e bada sempre alla salute della pianta.

Quando fiorisce il muschio rosa?

Le sue fioriture sono prettamente primaverili con una durata di circa 3 settimane, ma alcune varietà possono prolungarsi per l’intero periodo estivo, posticipando la fioritura.

Quando potare il Phlox?

È opportuno effettuare una potatura appena dopo la fioritura, così da evitare di andare a potare parti già destinate alla fioritura. In questo modo riuscirai a rinverdire il tappeto muschioso e incoraggerai la fioritura per l’anno successivo.

Come riprodurre il Phlox?

Se hai un pezzo di muschio ben esteso puoi procedere col moltiplicare il phlox dividendo i cespi e quindi prelevando delle porzioni di muschio con apparato radicale dal terriccio soffice e fare in modo che cominci ad espandersi.

Il Phlox ha bisogno di essere concimato?

Puoi concimare il tuo tappeto colorato di muschio in due periodi dell’anno: all’inizio della primavera puoi utilizzare dei concimi equilibrati che abbiano le stesse quantità di azoto, fosforo e potassio per rendere nutriente il terriccio.
Durante il periodo autunnale puoi concimare il terriccio utilizzando fertilizzanti che abbiano una percentuale più bassa di azoto.

Dove devo piantare il Phlox in giardino?

Dal portamento abbastanza rustico il muschio rosa cresce e prospera soprattutto nelle zone esposte al sole diretto, anche per più ore al giorno.
È proprio grazie all’esposizione diretta che riesce a produrre fioriture abbondanti. Se coltivato in zone particolarmente ombreggiare infatti, è particolarmente frondosa.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.