Ecco perché l’Albero di Giada lascia cadere le sue Foglie sane all’improvviso

L’albero di Giada è tra e piante più resistenti, adatta anche ai pollici neri.

Le sue splendide foglie carnose sono proprio la parte più bella, con la loro lucentezza naturale e la colorazione verde intenso.

Anche se apparentemente in buona salute, la pianta potrebbe improvvisamente cominciare a lasciar cadere le sue belle foglie in modo abbondante e restare con poche foglie sulla chioma.

Apparentemente, le foglie sembrano sane, ma è inevitabile che la loro caduta possa voler dire che la pianta ci sta comunicando quasi sicuramente uno stato di sofferenza.

Vediamo insieme quali potrebbero essere i motivi per cui il nostro albero di Giada perde così tante foglie in modo inaspettato.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Troppa acqua

Poiché l’Albero di Giada è una succulenta, le innaffiature vanno date al momento giusto e nella giusta quantità per non arrecare danni seri alla pianta e quindi al fogliame.

L’albero di Giada immagazzina acqua nelle sue foglie. Quando viene immagazzinata troppa acqua, la foglia si gonfia facendola diventare molle, su un gambo gonfio e altrettanto molle, quindi cade dalla pianta.

Va sottolineato che un albero di Giada che riceve troppa acqua è altamente suscettibile alle infezioni da muffe e funghi. Questi possono infettare le foglie e gli steli portando alla putrefazione dello stelo e delle radici.

Possibile infezione

Le foglie che cadono dagli steli molli sono un segno di una possibile infezione. Interrompi le innaffiature immediatamente e tira fuori dal vaso l’apparato radicale.

Se marcio, va necessariamente potato e la pianta rinvasata, ma non prima di aver utilizzato un prodotto fungicida sulle radici ed aver fatto asciugare per bene, per qualche giorno, l’apparato radicale danneggiato.

Fa troppo freddo

Le temperature favorevoli per una cura ottimale dell’albero di Giada, nonostante si tratti di una pianta resistente a tutto, oscillano tra i 18 e i 20 gradi.

Se esposta a frequenti correnti d’aria particolarmente fredde in inverno, il fogliame potrebbe risentirne.

Il fogliame diminuisce quando le temperature all’esterno scendono sotto i 10 gradi e la pianta ne risente particolarmente e per sopravvivere allo stress causato dalla temperatura, l’albero di Giada lascia cadere le foglie.

Scottatura solare

Quando i raggi diretti del sole sono troppo forti, le foglie possono bruciarsi. L’albero di Giada perde prima le foglie danneggiate.

Le foglie, oltre a presentare macchie cominciano ad avere una colorazione più scura.

Nonostante sia una succulenta africana, l’albero di Giada non fa fronte alla luce solare diretta del sole nelle ore più calde, come quelle estive.

Durante le ondate di calore e la siccità, monitora attentamente i livelli di umidità. Le piante di giada di solito hanno bisogno di idratarsi di più durante i periodi caldi.

È naturale che cadano

Le foglie vecchie cadono naturalmente dall’albero di Giada, aprendo la strada alla crescita di giovani foglie fresche. Le foglie basali cadono prima dal fondo della pianta.

Ispeziona la parte inferiore del tuo albero di Giada. Se solo le foglie inferiori stanno cadendo, ci sarà più crescita che appare nel mezzo. È così che l’albero di Giada cresce naturalmente.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.