Tutti i Segreti che ti faranno avere Fioriture maestose sul Cactus di Natale

Il cactus di Natale è tra i protagonisti tra le piante che nei mesi freddi ci deliziano con fioriture sbalorditive.

Ma c’è qualcosa che possiamo fare affinché tali fioriture possano effettivamente presentarsi sulla pianta?

Di sicuro ci sono alcune attenzioni che possiamo dedicare alla pianta per fare in modo che esploda con fiori su tutta la chioma carnosa.

Vediamo insieme cosa fare nello specifico e quali piccoli accorgimenti adottare nella cura per averla piena di fiori.

Non esporla a correnti d’aria

L’esposizione a correnti d’aria eccessivamente fredda rispetto alla temperatura interna mette la pianta nella condizione di avere difficoltà per la fioritura.

Dalle una collocazione che possa consentirle di essere protetta da eventuali correnti d’aria. Se la tieni su una finestra assicurati che non sia quella che utilizzi per arieggiare la stanza al mattino.

Dalle una temperatura stabile

L’intervallo di temperatura è essenziale affinché la fioritura del cactus di Natale possa essere rigogliosa, godendo della condizione ideale affinché questo accada.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

La temperatura non deve scendere al di sotto dei 10 gradi e non deve andare oltre i 25 gradi, un range perfetto se vuoi tenere la pianta in casa visto che la temperatura interna nel periodo invernale, il suo periodo di fioritura, si aggira proprio in questo intervallo.

Dalle la giusta esposizione

La luce è forse l’elemento che più condiziona la fioritura ed è importante la quantità che dobbiamo garantirgli alternata alle ore di buio. Fai in modo di garantire un giusto intervallo di almeno 12 ore di buio e 6 ore di luce nel periodo che precede la fioritura.

Sembra paradossale parlare di buio per una pianta ma anche il buio ha una sua funzione essenziale affinché una pianta come questa possa esplodere in fioriture appariscenti, per oltre i due mesi.

Non spostarla all’improvviso

Nel periodo di formazione dei boccioli, inoltre, la pianta non dovrebbe essere spostata da un luogo all’altro.

Le piante tendono ad essere abitudinarie e lo spostamento potrebbe causarle uno shock in un momento durante il quale qualsiasi tipo di cambiamento potrebbe essere dannoso.

Se le cambiamo posto noi stiamo cambiando contemporaneamente le temperature, l’esposizione e il grado di umidità, tutto in una volta e questo può solo compromettere la fioritura.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.