Se il Ciclamino ha gli Steli dei fiori cadenti puoi farli riprendere così

Il ciclamino fa sfoggio nei mesi invernali dei suoi splendidi fiori rossi, bianchi o variegati, che sporgono sull’apice di lunghi steli che si elevano verso l’alto, al di sopra della chioma formata dalle foglie.

Gli steli partono dalla parte superiore del bulbo tuberoso che sporge dalla terra e col passare dei giorni si rinforzano e si raddrizzano portando in alto il fiore.

Può accadere però di avere fiori intatti e colorati su steli che sono molli o che sono cadenti verso il basso.

Sai cosa sta succedendo al tuo ciclamino se questo accade? Vediamo insieme le possibili cause di steli cadenti sul ciclamino.

Troppa acqua

Il ciclamino è una pianta che ha bisogno di avere un terriccio umido costantemente. Tuttavia, soffre particolarmente in presenza di ristagni o di innaffiature frequenti. Per eccesso di zelo potresti aver esagerato con le innaffiature causando steli molli e cadenti.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Ogni quanto innaffiarlo

Nei mesi freddi, assicurati che il ciclamino abbia un terriccio sempre umido ma mai zuppo. Puoi rispettare un programma di irrigazione che preveda innaffiature ai tuoi ciclamini almeno una volta a settimana.

Per essere certo di non eccedere con l’acqua puoi sempre innaffiare il tuo ciclamino al bisogno, controllando la presenza o meno di umidità nel terriccio con l’aiuto del dito indice.

Controlla il marciume

Nel caso in cui ti accorgi che gli steli dei fiori sono cadenti e il terriccio è zuppo, la prima cosa da fare è interrompere per qualche giorno le innaffiature. Se questo non apporta alcun cambiamento allora ti tocca controllare che le radici non siano marcie.

Tira fuori dal vaso l’apparato radicale e verifica la presenza di radici scure o maleodoranti: sono quelle le radici marce. Ripulisci l’apparato da queste radici e provvedi a rinvasare il tuo ciclamino.

Ha bisogno d’acqua

Sebbene nel periodo invernale, quello di fioritura, le giornate siano fredde e quindi l’umidità nel terriccio dura più a lungo tra un’innaffiatura e l’altra, cerca di non dimenticare di dare acqua al tuo ciclamino.

Steli e foglie cadenti potrebbero essere il segno evidente che il tuo ciclamino ha bisogno di essere innaffiato.

Fai in modo che questo fenomeno non capiti spesso o potresti sottoporre il tuo ciclamino a sofferenza ed a lungo andare arrecare dei seri danni alla pianta.

Hai concimato prima della fioritura?

Durante il periodo estivo ed autunnale, per incoraggiare una lussureggiante fioritura nei mesi invernali, è opportuno che tu dia del concime ai tuoi ciclamini, così da arricchire il terriccio in vista della richiesta di nutrienti sufficienti alla fioritura da parte della pianta.

Utilizza fertilizzanti a base di fosforo e potassio. Puoi ricavarne alcuni fai da te come quello ottenuto con bucce di banana.

Ambiente troppo freddo

Sapevi che il ciclamino in realtà non sopporta temperature troppo rigide? Anche se il suo periodo di massima espressione e fioritura è proprio l’inverno, la sua temperatura ideale è tra i 13 e i 15 gradi.

Temperature che scendono al di sotto dei 10 gradi possono causare danni alle sue fioriture, far afflosciare gli steli e bruciare foglie e fiori.

Quando la temperatura è così bassa prova a ripararli dal freddo spostandoli in un luogo fresco ma riparato, oppure ricoprendo i tuoi ciclamini con dei teli, come ad esempio quelli antipioggia, che possano ripararlo nelle ore notturne.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.