Come posso evitare e allontanare le Zanzare che arrivano dai sottovasi?

I sottovasi delle nostre piante sono i principali veicoli di diffusione delle zanzare. Contengono spesso acqua e quindi sono ideali per le zanzare per deporre le uova.

In qualsiasi balcone o terrazzo non è possibile prescindere dai sottovasi e non appena arriva la stagione calda ecco che ci ritroviamo con i sottovasi pieni di larve di zanzara.

Ci sono dei metodi fai da te che puoi utilizzare affinché questo non accada, semplici ed economici che ti aiuteranno a combattere le zanzare e godere dello spazio esterno senza lo stress causato da questi esserini fastidiosi.

Vediamo in che modo intervenire quando i sottovasi sono pieni di larve di zanzara.

Mantieni pulito e asciutto il sottovaso

La prima cosa da fare è assicurarsi che nei sottovasi delle nostre piante non vi sia acqua. Il sottovaso è utile per raccogliere l’acqua delle piante a seguito delle innaffiature, che cade dai fori di scolo dei vasi.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarci il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

È proprio a causa dell’umidità che le zanzare sono capaci di deporre le uova e le larve crescono proprio nell’acqua del sottovaso. Col tempo la larva cresce e uscirà dal sottovaso per andare ad infestare terrazze e balconi, rendendoli invivibili.

Assicurati di svuotare periodicamente i sottovasi e mantenerli puliti, utilizzando del semplice detersivo per piatti, che possa eliminare ogni traccia di uova deposte dalle zanzare.

Prepara una trappola

Un metodo molto semplice ed efficace è quello di realizzare una trappola fai da te con due soli ingredienti che tutti abbiamo in casa.

Nei pressi dei nostri sottovasi puoi posizionare una vaschetta di plastica che dovrà contenere una miscela di acqua, sapone per piatti e olio.

Le zanzare saranno attirate dal composto e bagnandosi nella miscela, poiché lo strato superficiale sarà pieno di olio, ne rimarranno unte e in questo modo non riusciranno a muovere le ali.

Noterai che col passare dei giorni vi si accumuleranno sempre più zanzare e questo farà in modo di bonificare le aree che vi interessano.

Puoi dislocare questo genere di trappole dove vuoi, facendo attenzione a non tenerle a portata di animale domestico, qualora avessi cani o gatti che girano per casa.

Utilizza i fondi di caffè

Il caffè ha infinite proprietà per il giardino e racchiude in sé elementi, quali l’azoto, che possono rendere ricco un terriccio ormai denutrito.

Ma sapevi di poterlo utilizzare anche come repellente?

Realizza delle piccole vaschette rivestite di carta d’alluminio. Versaci una manciata di caffè e con un fiammifero comincia a farlo bruciare.

I fumi rilasciati dal caffè sono un potente repellente per zanzare, vespe e mosche, in grado di proteggere l’area nella quale ti trovi.

Puoi posizionare questi diffusori fai da te nei pressi dei tuoi sottovasi: in questo modo eviterai che possano deporre le uova proprio in quei sottovasi, anche se c’è dell’acqua.

Giuseppe Iozzi
Nato a Napoli. Psicologo, col pollice verde. Ascolto i pazienti per professione, parlo alle piante per passione.