Le Foglie dell’Orchidea saranno rinforzate e non ingialliranno con questi rimedi naturali

L’orchidea è una pianta tropicale diventata ormai un ospite frequente nei nostri appartamenti e affinché cresca bene, prima di tutto, è necessario sapere come prendersene cura.

Uno dei compiti principali nella cura di una pianta è monitorare regolarmente le condizioni delle foglie.

Se le foglie dell’orchidea sono sane allora sarà sana anche la fioritura.

Vediamo allora insieme come fare per avere foglie perfette sulla tua orchidea!

Pulisci le foglie regolarmente

Spesso non si fa caso al fatto che le foglie delle orchidee, poiché sono grandi, raccolgono spesso la polvere che c’è nell’aria.

Uno strato spesso di polvere impedisce alle foglie di svolgere la loro attività di fotosintesi, in più, anche la traspirazione diventa più difficile.

Per questo, basta avere un piccolo panno di microfibra o un batuffolo di cotone che puoi inumidire e strofinare sulle foglie.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Pulire regolarmente le foglie ti permette anche di monitorare la situazione parassiti che possono comparire sia sopra che sotto la pagina fogliare.

Si possono eliminare le foglie gialle dell’orchidea?

È necessario ricordare quando si coltiva una pianta che le foglie possono invecchiare o danneggiarsi per vari motivi.

Ma se la lesione è forte, la foglia dovrebbe essere rimossa completamente dalla pianta.

Le foglie devono essere rimosse se:

  • sono completamente secche
  • sono appassite
  • diventato completamente gialle

Le foglie malate possono attirare insetti dannosi e solo allora si insinuano su tutte le foglie della pianta.

Se vuoi togliere le foglie ingiallite o secche, puoi prendere con le due mani i rispettivi due lembi della foglia dell’orchidea separati dalla riga centrale e muoverli come se stessi strappando un foglio di carta fino al fusto.

Importanza delle foglie sane dell’orchidea

Con una cura impropria e il mancato rispetto anche dei requisiti minimi, le foglie dell’orchidea ingialliscono e cadono.

Le foglie sane non riguardano solo il buon aspetto della pianta. Questo è un indicatore di salute. Una foglia sana partecipa bene al processo di fotosintesi, il che significa che la pianta riceve l’energia necessaria.

Le foglie delle orchidee spesso comunicano alcuni problemi di coltivazione come la mancanza di luce, o la mancanza d’acqua.

Se la foglia inizia ad arricciarsi, è necessario cercare la causa principale per correggere subito il problema.

Come far crescere le foglie su un’orchidea danneggiata?

Ti chiedi come far crescere le foglie su un’orchidea sofferente? Se con la perdita delle foglie l’apparato radicale è in perfetto stato e il punto di crescita non viene perso, puoi far nascere le foglie seguendo alcuni suggerimenti.

Pianta il fusto dell’orchidea in un vaso delle dimensioni dell’apparato radicale utilizzando un substrato composto da:

  • Piccoli pezzi di corteccia
  • muschio di sfagno

Allo stesso tempo, non è necessario innaffiare troppo quel che resta della pianta, poiché senza foglie il processo di evaporazione dell’umidità viene praticamente interrotto. Dopo un po’, la corona inizierà a crescere e le foglie spunteranno col tempo.

Non è consigliabile utilizzare fertilizzanti, poiché i processi nella pianta sono inibiti e il concime non solo non aiuterà, ma causerà danni irreparabili.

Fertilizzante fogliare

I fertilizzanti fogliari sono progettati per aiutare l’orchidea a far crescere una vegetazione sana e mantenerla a lungo.

Sono dei concimi che non vengono applicati nel vaso, dunque fatte assorbire dalle radici, ma al contrario vengono vaporizzati sulle foglie che ne assorbono i nutrienti e li trasportano alle radici.

Sono progettati per stimolare la crescita di nuove foglie e per migliorarne il tessuto vegetale, in più, prevengono la clorosi. I fertilizzanti sono usati nella crescita attiva delle orchidee.

Il numero di applicazioni di solito non supera 1-2 volte al mese, ma è meglio leggere le istruzioni sulla confezione di qualsiasi fertilizzante.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.