5 Consigli per curare il tuo Pothos a settembre e dopo il caldo d’estate

La cosa migliore che puoi fare per curare la tua pianta di pothos a settembre dopo l’estate è tenerla d’occhio, ma non solo.

Innanzitutto, valuta se ha troppa acqua o ha bisogno di più innaffiature, se ha bisogno di un rinvaso o semplicemente di una potatura rinvigorente.

Una pianta di pothos reduce dalla primavera e dall’estate può essere cresciuta troppo e il terreno potrebbe aver esaurito tutti i nutrienti, dunque ci sono delle cose che dovresti fare per prepararla al periodo autunnale.

Vediamo insieme come curare il pothos a settembre!

Innaffia il pothos meno frequentemente

La prima cosa da fare con il cambio delle temperature è regolare le innaffiature.

Ti aspetto nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Quando fa molto caldo in estate, l’acqua evapora più velocemente dal terreno che si asciuga in poco tempo, dunque necessita di essere innaffiato più frequentemente.

Ma una volta che le temperature iniziano a diminuire a settembre e in generale con l’arrivo dell’autunno, dovrai di nuovo regolare la frequenza con cui innaffi il pothos (ma vale anche per tutte le altre piante che hai in casa o all’esterno).

Se non sei ancora sicuro della frequenza con cui innaffiare il tuo pothos, controlla il terreno prima di annaffiare.

Infila il dito nel terreno per vedere se è asciutto o umido. Aspetta che i primi 2 o 3 cm del terreno siano asciutti prima di annaffiare nuovamente il pothos.

Pota la tua pianta di pothos

Se la tua pianta è cresciuta troppo, questo potrebbe essere il momento di potarla e magari ricavarne delle talee.

Il pothos cresce velocemente secondo gli standard delle piante d’appartamento, quindi potare la tua pianta di pothos la aiuterà a sembrare più sana e cespugliosa.

Inizia tagliando le foglie morte o malate. Quindi, taglia gli steli lunghi che appesantiscono la pianta.

Rinvasa la tua pianta di pothos

Se non hai rinvasato la tua pianta per tutto l’anno e in primavera-estate è cresciuta molto, è probabile che le radici siano sovraffollate.

Scegli un vaso più largo di circa 2 o 3 cm rispetto al vaso attuale. Assicurati di utilizzare terriccio fresco e che ci siano dei fori di drenaggio sul fondo del vaso.

Rimuovi delicatamente la tua pianta dal suo vaso attuale e posizionala in quello nuovo dopo aver eliminato gran parte del vecchio terreno dalle radici.

Innaffia bene dopo il rinvaso, dopodiché dovrebbe avere un aspetto migliore in pochi giorni.

Sostituisci il terreno

Le piante di Pothos hanno bisogno di un terreno leggero e drenante per prosperare. Se il terreno è troppo denso o compatto, ciò può causare problemi di drenaggio e ossigenazione.

Per risolvere questo problema, puoi sostituire il terreno con un nuovo terriccio, soprattutto dopo l’estate in cui più velocemente la pianta ha assorbito i nutrienti del terreno.

Assicurati di scegliere una miscela adatta alle piante verdi d’appartamento, in alternativa puoi aggiungere un po’ di perlite o vermiculite al terriccio per favorire il drenaggio.

Tratta la tua pianta per rimuovere i parassiti

Se la tua pianta è infestata da parassiti che hanno avuto campo libero durante la tua assenza in estate, dovrai trattarla per rimuoverli.

Puoi usare l’olio di neem o una miscela di sapone e acqua. Queste miscele ridurranno i parassiti e aiuteranno anche a prevenire nuove infestazioni.

Puoi anche usare prodotti appositamente formulati, assicurati di seguire le istruzioni sulla confezione e di applicare il trattamento come indicato. Questo aiuterà a sbarazzarsi dei parassiti e aiuterà anche a prevenire nuove infestazioni.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.