4+1 segreti per far sopravvivere la Sansevieria in inverno

Le sue foglie, sottili e lunghe, la rendono davvero inconfondibile: è la Sansevieria.

Proprio per le sue caratteristiche foglie, questa pianta è anche conosciuta come pianta serpente o lingua di suocera.

Grazie alla sua resistenza, inoltre, la Sansevieria è molto amata anche da chi ha pochissima esperienza nella cura delle piante, tanto da essere diventata una delle piante da appartamento più diffuse e amate.

Ma come prenderci cura di questa pianta in inverno? Vediamo alcuni segreti per farla sopravvivere e averla sana e in salute.

Non innaffiare

In molti dimenticano che la Sansevieria è una pianta grassa. In quanto tale, non ha bisogno di molta acqua.

Se in estate va comunque innaffiata con una certa regolarità, in inverno dovete sospendere quasi completamente le innaffiature.

Innaffiare la Sansevieria quando le temperature sono molto basse significa dare alla pianta un quantitativo d’acqua di cui non ha bisogno, rischiando di far marcire le sue radici.

Sono sempre felice di aiutarti ad avere finalmente il "Pollice Verde". Se vuoi ricevere i miei consigli di giardinaggio direttamente sul tuo WhatsApp puoi aggiungermi e fare questa procedura. Oppure puoi entrare nel nostro Gruppo Facebook dove puoi spiegarmi il TUO dubbio su fiori e piante... e non dimenticare di mettere una foto della tua pianta così capisco subito il problema! Ti Aspetto!

Un “briciolo” di sole

Sicuramente la Sansevieria non è una di quelle piante che hanno un alto bisogno di luce solare. La lingua di suocera, infatti, riesce a sopravvivere anche in luoghi dove la luce solare è abbastanza scarsa.

Non guasta, però, farle prendere un “briciolo” di sole, anche durante i mesi invernali.

Mettetela alla luce solare, preferibilmente indiretta, per far sì che mantenga le sue foglie super verdi.

N.B: a volte, potete mettere la Sansevieria anche alla luce diretta, seppur per non più di qualche ora.

Pulire le foglie

Le foglie della Sansevieria, oltre ad essere molto grandi, sono anche una parte molto delicata della pianta.

Mantenerle in forma è essenziale per garantire salute all’intera Sansevieria.

Un trucchetto consiste nel pulirle periodicamente: in inverno, infatti, quando teniamo la pianta serpente in casa, le sue foglie possono ricoprirsi di polvere che, col tempo, può rendere più difficoltosa la respirazione o la fotosintesi.

Utilizzate una soluzione a base di acqua tiepida (500 ml) e almeno 30 g di sapone di Marsiglia in scaglie.

Dopo aver sciolto il sapone, passate il composto sulla superficie delle foglie aiutandovi con un batuffolo di cotone imbevuto.

In realtà, esistono anche altri trucchetti per tenere le foglie pulite.

Attenzione al freddo

In inverno, questa pianta va tenuta necessariamente in casa e non all’esterno.

Ricordate che sopporta una temperatura minima di 13 °C, anche se riesce a sopravvivere, per tempi brevi, anche a temperature più basse, fino ai 7 °C.

Tenetela in una stanza tiepida, dove non c’è un uso eccessivo del riscaldamento artificiale. Stufe, termosifone e camini, infatti, possono seccare l’aria rendendola poco adatta alla pianta.

Una conseguenza del freddo può essere anche il seccarsi delle punte.

Allontanarla dagli spifferi

Un rischio cui molti prestano attenzione sono gli spifferi.

L’aria fredda, infatti, può passare sotto le porte o attraverso le finestre, colpendo le foglie della Sansevieria.

Quando queste ingialliscono o danno segni di sofferenza, uno dei problemi può essere proprio questo.

Allontanare la pianta dagli spifferi durante i mesi invernali è proprio uno dei segreti per tenerla in salute in questo periodo.

Attenzione: se, nonostante questi accorgimenti, la vostra sansevieria, durante l’inverno, mostra segni di sofferenza, chiedete consiglio al vostro fioraio o giardiniere di fiducia.

Gianluca Grimaldi
Da sempre sono appassionato di fiori e piante, di giardinaggio e di tutto quello che è "verde". Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".