Perché la Sansevieria ha le punte secche

La Sansevieria ha la reputazione di essere una pianta molto resistente. Questo è probabilmente il motivo per cui è molto popolare.

Tuttavia, anche le piante più resistenti hanno i loro limiti e quasi sicuramente se noti delle punte marroni sulle foglie, c’è un problema.

Le punte marroni su una pianta di sansevieria sono una risposta comune allo stress. Il trucco è scoprire cosa sta causando lo stress e risolverlo, prima che la tua pianta subisca troppi danni.

Scopriamo insieme perché la tua sansevieria ha le punte secche!

Annaffiature sbagliate

Le piante di sansevieria amano essere annaffiate solo quando il terriccio si è completamente asciugato.

Questa è probabilmente la cosa più importante da fare per mantenere la tua pianta di sansevieria in buona salute.

Anche se le piante di sansevieria conservano l’acqua nelle foglie, a questo c’è un limite. Quando la pianta diventa estremamente disidratata, il primo segno che vedrai sono proprio le punte secche.

Una volta riprese le annaffiature regolari, la pianta inizierà a riprendersi.

L’opposto di questa situazione è sicuramente un’annaffiatura eccessiva: ciò fa sì che il terreno resti zuppo per la maggior parte del tempo.

Le radici hanno poco ossigeno a disposizione, consentendo ai batteri e ai funghi di prosperare, il che può provocare marciume radicale.

Una volta che le radici sono compromesse dal marciume radicale, la pianta non sarà più in grado di assorbire acqua e sostanze nutritive, quindi vedrai segni di sofferenza come scolorimento e punte marroni e secche sulle foglie.

Il mio miglior consiglio è di tastare il terreno nel vaso prima di annaffiare. Se il terreno è umido, la tua pianta non ha bisogno di essere annaffiata.

Acqua del rubinetto

Ci sono alcune piante d’appartamento che possono essere abbastanza sensibili al tipo di acqua che usi per annaffiarle.

La maggior parte dell’acqua del rubinetto contiene cloro o altre sostanze chimiche che possono provocare segni di stress.

Riduci o rimuovi il cloro filtrando l’acqua che usi o lasciando l’acqua con cui intendi innaffiare la tua pianta alla luce del sole per un giorno prima di usarla.

Luce solare diretta e calore

La quantità di calore e luce solare che una pianta di sansevieria può tollerare dipende in gran parte da ciò a cui è abituata.

Se la tua pianta viene coltivata in una stanza poco luminosa, mostrerà segni di stress appena viene spostata improvvisamente alla luce solare diretta o in condizioni più calde.

La tua pianta di sansevieria svilupperà punte marroni se non riesce a tollerare l’intensità della luce.

Questo non significa che non puoi spostare la tua pianta di sansevieria in un luogo più luminoso, ma prova a regolare i livelli di luce e calore in modo più graduale in modo che la pianta possa acclimatarsi.

Fertilizzante in eccesso

Le piante sansevieria sono piante succulente resistenti e hanno sviluppato la capacità di sopravvivere in terreni poveri di nutrienti.

Di conseguenza, il loro fabbisogno di nutrienti è basso.

Se concimi la tua pianta di sansevieria troppo spesso o usi un fertilizzante troppo forte, puoi danneggiare foglie e radici.

Questo può spesso causare punte delle foglie marroni, influenzando in modo significativo l’aspetto della tua pianta.

Fertilizza le tue piante di sansevieria una volta al mese durante la stagione di crescita.

Se hai concimato troppo la tua pianta di sansevieria, fermati per alcuni mesi.

Sciacqua la miscela di terreno facendo scorrere abbondante acqua attraverso di essa.

Una volta che la tua pianta sembra di nuovo felice, puoi e dovresti riprendere a nutrirla.

Bassa umidità

L’aria secca causa un’eccessiva perdita di acqua dalle foglie ed è una causa molto comune di punte marroni sulle piante di sansevieria.

Sebbene le piante di sansevieria non abbiano bisogno di un’umidità elevata per crescere bene, dovresti comunque fornire un minimo di umidità.

Usa un umidificatore da interni o semplicemente posiziona la pianta nelle stanze più umide della casa, il bagno o la cucina.

Le foglie con punte secche torneranno come prima?

La soluzione migliore per le punte marroni sulle piante di sansevieria è identificare il problema e migliorare le condizioni di crescita per prevenirlo.

Sfortunatamente, il danno alle foglie esistenti e l’impatto estetico che questo ha sulla tua pianta è permanente.

Non preoccuparti, però! Se dai alla tua pianta di sansevieria le cure di cui ha bisogno, farà crescere molte più foglie sane e quindi l’impatto delle punte marroni sarà meno evidente.

In alternativa, potresti scegliere di potare le foglie colpite.

Se il danno è minimo, potresti tagliare solo la parte marrone della punta. La punta non ricrescerà, quindi assicurati di tagliare la tua pianta in un modo che sia bella esteticamente.

Se il danno è grave, taglia l’intera foglia fino alla linea del terreno.

Adriana Capasso
Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.