Falso gelsomino: come farlo arrampicare

Il falso gelsomino (Trachelospermum jasminoides) produce fiori bianchi, profumati e a forma di stella. Non è un vero gelsomino, ma ha il dolce profumo del genere Jasminum.

Le viti di questa pianta sono lunghe e possono arrampicarsi fino a 6 metri.

Il falso gelsomino cresce sia in vaso che direttamente in giardino e tollera la siccità e quasi tutti i tipi di terreno purché siano drenanti.

Il falso gelsomino si aggrappa ad una varietà di superfici come tralicci, legno, metallo e pali di bambù, recinzioni a catena, pali del portico e pergolati.

Tuttavia, non aderisce bene alla muratura, ma non preoccuparti, allenare il falso gelsomino a crescere in verticale ti consente di goderti il ​​suo profumo e la sua bellezza.

Scopriamolo insieme!

Rinvasa se necessario

Il falso gelsomino viene venduto in vivaio in vasi piccoli da coltivazione.

Se decidi di prendere più vasi per creare una siepe, puoi rinvasare il gelsomino in una fioriera più capiente.

Solleva la zolla di terreno dal vaso, sostenendo la pianta e le sue radici e facendo attenzione a non danneggiare le radici.

Metti un paletto, un bastone o altro materiale di supporto nel vaso o nella fioriera e tienilo in posizione.

Riempi il vaso con una miscela composta di 1 parte di terriccio comune e 1 parte di sabbia grossa.

Per il trapianto in giardino, scava una buca grande circa il doppio della zolla. Mescola un po’ di compost al terreno per alleggerirlo.

Distanzia le piante

Metti la pianta di falso gelsomino nella buca in giardino.

Compatta il terriccio intorno alle radici alla base della vite. Ma assicurati che le piante siano distanti l’una dall’altra di almeno 1,5 metri.

Puoi piantarlo anche a ridosso di un cancello fisso, piantandolo nella parte di giardino terminante col muretto.

Ma tieni sempre la distanza tra una pianta e l’altra perché cresceranno molto e riusciranno con successo a riempire gli spazi lasciati vuoti.

Applica uno strato da 2 a 3 cm di pacciame attorno alla pianta di gelsomino per conservare l’umidità e mantenere il terreno fresco.

Come farlo arrampicare

Come dicevo, il falso gelsomino non si arrampica sulle pareti, ma devi sempre fornire un supporto.

Nel caso sia una pianta in vaso o in fioriera basta posizionarla vicino a tralicci o grate di legno in modo che i rami siano a contatto con queste strutture.

Basterà poi legare la pianta con dello spago da giardinaggio o con un filo di cotone oppure avvolgere direttamente i rami e man mano la pianta crescerà poggiandosi ai supporti.

Se scivola verso il basso, legalo senza stringere al supporto con lo spago, ma non costringere troppo le viti.

Cura della vite

Innaffia regolarmente il falso gelsomino in modo che il terreno rimanga umido ad una profondità di 2 cm durante la prima stagione di crescita.

Ma tieni conto del fatto che il falso gelsomino ormai maturo richiede meno acqua, dunque innaffialo durante i periodi caldi e secchi.

Fertilizza da 4 a 6 settimane dopo il trapianto con 1/4 di tazza di concime solubile in acqua e bilanciato (10-10-10) in 1 litro d’acqua.

Successivamente, applica il fertilizzante solo all’inizio della stagione di crescita a marzo o aprile o quando le foglie sembrano gialle.

Pota i viticci che fuoriescono con cesoie affilate per mantenere il falso gelsomino pulito e ordinato.

Fallo in qualsiasi momento durante la stagione di crescita.

Adriana Capasso
Nata a Napoli e laureata in Lettere. Convinta che prendersi cura degli esseri viventi, imparando a conoscerli sia, alla fine, prendersi cura di se stessi. Parlo delle piante, ovviamente.